Book TAG: 10 domande sulla lettura

Book TAG: 10 domande sulla lettura

Buongiorno amanti dei libri e della cucina,
sul Blog Libri al caffè di Erica ho scovato questo Book Tag molto interessante, lei a sua volta lo ha adocchiato su Lo Stupendo mondo dei libri, e ovviamente visto che si parla del mio argomento preferito non potevo che considerarmi taggata!

Se siete curiosi di sapere come ho risposto ecco a voi la lista delle 10 domande …

EBOOK O CARTACEI?
Che domande? Un vero lettore risponderà sempre cartaceo tutta la vita.
Anche se per forza di cose mi sono dovuta adeguare e comprare anche io un e-reader. Troppi libri self-publishing interessanti e presenti solo in versione elettronica.

PRESTARE O COMPRARE?
Se avessi soldi a palate e spazio a volontà sicuramente comprare, ma poichè non ho ne l’uno ne l’altro vado di prestito bibliotecario, con una precisazione se un libro mi è piaciuto moltissimo lo compro da rileggere, sfogliare, citare …

LIBRERIA O ACQUISTI ONLINE?
Entrambi in realtà, mi piace sia comprare in libreria che su internet.

LIBRI LUNGHI O BREVI?
Indifferente, se un libro mi ispira che sia lungo 100 o 1000 pagine poco importa. La lettura la si ama a prescindere dalla lunghezza.

LIBRI ROMANTICI O THRILLER?
Anche questa volta vado con un pari. Ma non solo romance e thriller, anche fantasy, storici, comici a me piace tutto, o quasi.

DOVE E COME TI PIACE LEGGERE?
Mi piace leggere sul divano di casa mia, gambe stese, luce soffusa e musica in sottofondo ma come tutti i lettori mi adatto a qualsiasi luogo 😀 infatti, leggo in metro, alla fermata del bus, in bagno, mentre cucino ecc.

COMPRI I LIBRI A SCATOLA CHIUSA O LEGGI RECENSIONI E ASCOLTI CONSIGLI?
Leggo recensioni, ascolto consigli, faccio di testa mia, insomma di tutto un po’, vado a fiducia sulle segnalazioni dei blogger che seguo, oppure su consiglio dei miei amici bibliotecari. Non seguo un iter preciso ma molto spesso mi affido all’istinto … e all’autore 😀

STORIA SINGOLA O TRILOGIE/SAGHE?
Se proprio devo scegliere preferisco un libro singolo. Le saghe/trilogie non mi dispiacciono a patto che non si prolunghino troppo, altrimenti non riesco a starci dietro perchè faccio fatica a seguirne correttamente le uscite e poi si corre sempre il rischio che l’editore cambi idea in corso d’opera e non completi la serie. E questo è male, tanto male.

QUALE LIBRO TERRESTI SE DOVESSI BUTTARE TUTTI GLI ALTRI?
Non butto libri nemmeno quelli orrendi, è una cosa che non farò mai in vita mia. Piuttosto li dono alla biblioteca se proprio non ho più spazio dove stiparli, nel qual caso terrei quelli che ho più amato e quelli che ho ricevuto in regalo.

UN LIBRO CHE LEGGI E RILEGGERESTI DI CONTINUO?
C’è stato un periodo che leggevo e rileggevo Il Prigioniero di Azkaban, non ne ero mai sazia ma dopo aver superato la settima rilettura ho deciso di concentrarmi solo sui passaggi che più ho amato, quindi al momento non rileggo libri interi, bensì solo piccoli brani.
Chissà se adesso mi conoscete un po’ meglio, almeno librescamente parlando! E voi come avreste risposto?

 

Lasciatemi i vostri link corro a sbirciare e commentare!
Ciao a tutti
Chicca

Precedente La vetrina degli scrittori #8 Successivo Una piccola bugia

4 thoughts on “Book TAG: 10 domande sulla lettura

  1. L’e.reader è uno degli acquisti migliori che abbia fatto anche se, con la scusa delle offerte, dei libri gratuiti sto accumulando sempre più libri da leggere!!!

    • librintavola il said:

      stessa cosa anche per me accipicchia. ne ho un mucchio in attesa di lettura. 🙂 però non mi perdo d’animo prima o poi ci riuscirò!

  2. Questo lo avevo fatto anche io un sacco di tempo fa, è davvero interessante!
    Sono contenta di leggere quella frase sulla lunghezza dei libri, perché io la penso come te, ma sembra davvero che moltissimi lettori leggano solo se il libro non supera tot pagine. Che amarezza! Quanti bei libri si perdono!

    • librintavola il said:

      davvero lo hai fatto anche tu? devo andarlo a recuperare sul tuo blog allora.

      sai io le persone che scelgono i libri in base alle pagine non li capisco, per me la lunghezza è indifferente, l’importante è che il libro meriti 🙂
      Chicca

Lascia un commento

*