Buonanotte amore mio

Buonanotte amore mio
di Daniela Volontè

buonanotte amore mioDescrizione
Valentina Harrison lavora come assistente in un’agenzia pubblicitaria a Milano, con sedi in tutto il mondo. È molto intelligente ma per il suo aspetto poco appariscente passa spesso inosservata: non ha una particolare passione per i vestiti, i tacchi, le borse. Lo shopping in generale e, pur amando Milano, preferisce vivere in un paesino di provincia, nella cui tranquillità si abbandona al piacere della lettura. James Spencer, affascinante e snob, vive invece negli Stati Uniti. Quando un problema mette in crisi l’agenzia, e James viene convocato a Milano per risolverlo, i due si conoscono e si trovano a lavorare a stretto contatto. Il loro primo incontro è pessimo: lui è il tipico uomo colpito soprattutto dall’aspetto fisico di una donna, e quello di Valentina lo lascia semplicemente allibito. Lei se ne accorge e ne è al tempo stesso ferita e irritata. Lui è burbero, spesso le si rivolge con poco garbo. Lei è posata, gentile, calma, attenta ai piccoli gesti. Eppure sin da subito cade vittima del suo fascino. Ma l’obiettivo di James è quello di salvare l’agenzia dai guai in cui versa: una volta capito che Valentina è brava, decide di coinvolgerla nel suo lavoro. E la collaborazione forzata farà assumere al loro rapporto sfumature davvero inaspettate.

Recensione
Nell’ultimo periodo posso dirmi molto fortunata librescamente parlando, perchè a parte pochi sporadici casi, tutti i romanzi che sto leggendo in questa calda estate si sono rivelati carini, freschi, divertenti.
Non fa eccezione Buonanotte amore mio di Daniela Volontè.

Come avrete letto nella sinossi, i protagonisti sono Valentina e James, tanto tranquilla, pacata e dolce la prima, quanto affascinante, sgarbato e snob il secondo.
Il primo incontro tra i due non è dei migliori, i loro caratteri e il loro modo di approcciarsi alle persone sono agli antipodi, ma Valentina si rivelerà un ottimo braccio destro per James e lui nonostante una prima disastrosa apparenza imparerà a conoscere ed apprezzare Valentina, sia su un piano lavorativo che su piano personale.

Non voglio svelarvi altro della trama, che in realtà è molto più ricca di quello che si possa pensare, ma voglio soffermarmi invece su come l’autrice sia riuscita a tracciare i cambiamenti avvenuti nei due protagonisti nell’arco del romanzo.
Inizialmente Valentina, nonostante la sua vivace intelligenza, appare insicura di se forse proprio a causa di questa sua indole così tranquilla e pacifica, ma con il cambiamento avvenuto in ufficio comincia a tirare fuori una grinta insospettabile che fa da contralto alla sua dolcezza.
Riguardo James invece il suo essere così rampante e schietto non lo aiuta di certo ad entrare nelle grazie di questa sua nuova assistente, ma saranno proprio i momenti in cui
la sua rabbia improvvisa viene fuori che gli faranno capire quanto è importante per lui avere accanto una donna che sappia aiutarlo a gestire il caratteraccio che si ritrova.

Come dicevo all’inizio di questa mia recensione, un romanzo molto gradevole e fresco, come un cocktail di cocktail-fruttaquelli colorati e gustosi che si sorseggiano in riva al mare. Dialoghi scorrevoli, personaggi di contorno ben descritti e una storia coinvolgente che gli amanti del genere non potranno fare altro che apprezzare.

Buona lettura
Chicca

Precedente Un weekend da sogno Successivo Hogard Ali di Drago

Lascia un commento

*