Crea sito

Ci provo con #8

Ci provo con #8
Cucito addosso
di Rebecca Quasi

Buongiorno cari Lettori,
e bentrovati con la rubrica Ci Provo con dedicata ai romanzi scritti da autori che leggiamo per la primissima volta. L’idea originale è della nostra vulcanica Chiara La Lettrice sulle nuvole che sforna delle genialate pazzesche, infatti per tutte le rubriche che trovate sul blog devo ringraziare lei.
Oggi vi parlerò di un romanzo scritto da Rebecca Quasi autrice di cui ho sentito parlare benissimo sia da Chiara che da Erica del blog Libri al caffè.
Ma adesso bando alle ciance e prima di cominciare vi lascio il banner con i nomi dei blog partecipanti del mese.

Descrizione
Il giudice Arrigo Accorsi è un uomo tutto d’un pezzo. Svolge il suo lavoro diligentemente e si tiene lontano dalle donne.
Del resto, a cosa serve la compagnia del gentil sesso quando può passare le serate con Sally, il suo adorato cane?
Quando sua nipote gli prende un appuntamento dalla nota sarta Delia Toschi, però, tutte le sue certezze saltano.
Arrigo e Delia si rincorreranno dal primo momento, in una schermaglia amorosa che non risparmierà colpi e che insegnerà a entrambi il valore profondo della passione e dell’affetto.

Recensione
Una nipote in veste dittatoriale ordina allo zio, giudice misogino ed estremamente serio, di recarsi nello studio di una rinomata sarta a farsi cucire su misura un abito per una serata importante.
Galeotto stavolta non fu il libro, bensì il metro, perchè Arrigo Accorsi, uomo tutto d’un pezzo che ha fatto sua l’arte dello stare lontano dal gentil sesso, si sente di colpo attratto da Delia, donna elegante, posata ed estremamente femminile.
Così in un continuo dialogo pregno di ironia nascosta, Arrigo e Delia inizieranno una inusuale relazione che sconvolgerà la vita dell’uomo e divertirà il lettore in maniera sottile e discreta.

Con candore devo dire che questo libro mi ha estremamente divertita, ho scoperto un personaggio maschile davvero curioso, dalle idee ferme ma che iniziano a vacillare al momento giusto.
Adorabile l’ironia intrinseca del romanzo, ho apprezzato ogni battuta ed ogni interazione tra i due protagonisti, così come i lunghi monologhi (?) di Arrigo che cerca di parlare al suo bellissimo alano Sally.
Uno stile quasi ricercato quello dell’autrice grazie ai dialoghi brillanti e molto particolari che danno originalità al romanzo. Non da ultimo l’età di Arrigo e Delia, dove in un panorama letterario strapieno di personaggi under 30, loro spiccano come girasoli in un campo di margherite.

Primo approccio più che piacevole con Rebecca Quasi della quale spero di recuperare quanto prima altri lavori.

Chicca

18 Risposte a “Ci provo con #8”

  1. Siiiiiiiii! Non avevo dubbi che ti sarebbe piaciuta Rebecca Quasi. Questo è stato il primo che ho letto anche io, dopo un mese li avevo letti tutti ed ora, sono sempre a controllare le sue uscite. È quasi una dipendenza. Ma di quelle che fanno bene al cuore!

    1. ahahaha chissà quanti libri abbiamo abbiamo comprato e non letto decine e decine mi sa. la Quasi è stata davvero una piacevole scoperta

  2. Come sai mi sono avvicinata pure io a questa autrice recentemente con Le ali che ho amato e non vedo l’ora di leggere altro di suo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.