Come tanti piccoli ricordi

Come tanti piccoli ricordi
di Mattia Bertoldi

Cari Lettori,
il libro di cui di parlerò oggi è legato ad un enigma da risolvere, infatti per una challenge a cui partecipo mi è stato dato un giochino da risolvere e leggere il libro nascosto. Bhe il libro “dovrebbe” essere questo ma nel caso non lo fosse a breve scoprirete se errare ne sia valsa la pena. Ringrazio per l’aiuto le mie amiche Manuela e Dolci (loro sanno perchè)

Descrizione
Manlio è un «assistente per la memoria»: si prende cioè cura di chi ha una testa «che non funziona più tanto bene». È un tipo all’antica, proprio come il suo nome, e spesso racconta ai suoi assistiti la storia del suo grande amore con Bianca, naufragato pochi mesi prima a un passo dal matrimonio. Tanto poi se lo dimenticano, pensa, e lui può riprendere a macerarsi nella nostalgia.
Abituato a pazienti in là con gli anni, Manlio è turbato quando si trova di fronte Camilla, che di anni non ne ha neppure quaranta e ha perso la memoria a causa di un aneurisma. Non solo: orgogliosa e testarda, sulle prime la ragazza rifiuta il suo aiuto, convinta di potersela cavare da sola. Ma la quieta determinazione di Manlio e l’aura di malinconia che lo pervade finiscono per aprire una breccia. Camilla gli permetterà d’insegnarle a ricordare di nuovo, ma a una condizione: che lei possa aiutarlo a dimenticare la sua ex. In fondo, dimenticare è la cosa che le riesce meglio, no?
In apparenza, un patto perfetto.
Almeno finché non arriva l’amore. Un amore fragile eppure intenso, travolgente, tra un uomo col cuore spezzato e una donna che, da un momento all’altro, non ricorda più volti, cose, emozioni.
Ma un giorno, nella vita di Manlio, riappare Bianca…

Recensione
Potrei iniziare a recensire questo romanzo descrivendo luoghi, persone ed eventi che ne rendono viva la lettura, ma ho deciso stavolta di fare diversamente perchè quello che colpisce maggiormente in Come tanti piccoli ricordi sono le molteplici sensazioni che scavano a fondo nell’indole del lettore.
Ho trovato un’incredibile umanità raccontata sotto forma di foglietti scarabocchiati e bicchieri di caffè passati di mano in mano, ho trovato la rabbia, che si riversa su persone incolpevoli e che si trasforma in tristezza quando nessuno è li a guardare, ho trovato il coraggio di chi ogni giorno lotta contro un mostro nascosto nella propria testa, ho trovato la gentilezza dei piccoli gesti ed ho trovato l’amore nascosto in un regalo prezioso non per il valore intrinseco dell’oggetto bensì nel significato che racchiude.

Mattia Bertoldi ci accompagna nelle vite di Manlio e Camilla con una struggente tenerezza e lo fa con parole dolci e pensieri che volano via nel vento. La sua è una scrittura confortante, allegra e piena di speranza. Manlio e Camilla sono i protagonisti indiscussi, entrambi forse un po’ immaturi nella loro innocenza, con lui che si aggrappa ai ricordi passati e che fatica in un certo qual modo a lasciare andare e lei che quei ricordi vorrebbe poterli rendere indelibili nella sua mente.
Accanto a loro però c’è chi li tiene saldamente ancorati a terra, Eliana, quella madre forte e rabbiosa che difende la sua prole come una leonessa e Giga, l’amico fidato che non abbandona mai Manlio e gli fa da angelo custode.

La vita vera è fatta di faticose salite, qualche volta difficili da superare e la malattia di Camilla ne è l’esempio lampante, ma così come nella realtà spesso ci si trova a ricevere aiuto da una mano amica, anche in questo romanzo l’amicizia è un punto cardine che rende tutto più vero.
Forse durante la lettura non me ne sono resa conto, ma dopo aver assorbito la storia ho capito che questo è un romanzo di quelli tosti che ti lasciano dentro emozioni nuove, che ti fanno aprire gli occhi e ti colpiscono come un pugno nello stomaco così se anche avessi sbagliato ad indovinare il titolo poco importa, perchè ne è sicuramente valsa la pena.

Chicca

Precedente Stars Successivo Intervista con le Vamp Blogger #2

10 commenti su “Come tanti piccoli ricordi

  1. Elena Perini il said:

    Bellssima recensione Chicca! 🙂 Adoro il tuo modo di scrivere, da te ho molto da imparare, e per questo ti ringrazio! Le tue parole mi hanno toccato il cuore, e forse per me non è il momento giusto per leggerlo, ma me lo segno ugualmente!

Lascia un commento