Doll Bones

Doll Bones
di Holly Black

Doll Bones
Doll Bones

Descrizione
A dodici anni, Zach passa i pomeriggi a inventare storie con le sue due migliori amiche, Poppy e Alice: i tre hanno affidato il dominio del loro regno immaginario all’enigmatica Regina, una bambola di porcellana così perfetta da sembrare viva. Un brutto giorno il padre affronta Zach intimandogli di crescere e di cominciare a interessarsi a cose “da grandi”. Il mondo di Zach sembra andare in frantumi, finché una notte la Regina compare in sogno a Poppy, rivelandole di essere stata una bambina in carne e ossa di nome Eleanor, le cui ceneri si trovano ora all’interno della bambola; Eleanor non avrà pace finché non sarà seppellita nella sua tomba, in una lontana cittadina dall’altra parte degli Stati Uniti. I tre ragazzi partono nel cuore della notte, dormendo sotto le stelle, accampandosi nei cimiteri, incontrando bizzarri personaggi che parlano alla bambola scambiandola per una bambina vera, in un viaggio che cambierà per sempre le loro esistenze.

 

Recensione
Avevo adocchiato questo libro un po’ di mesi fa nella sezione ragazzi della biblioteca e sono rimasta subito affascinata dalla copertina e dal titolo. Mi sono sempre ripromessa di trovare il tempo di leggrelo e finalmente negli ultimi giorni ci sono riuscita. L’ho terminato in un attimo, perchè oltre ad essere molto scorrevole è anche un romanzo di appena 220 pagine, l’ideale per me che al momento ho una valanga di libri in attesa di lettura.

Zachary Barlow ha 12 anni e ama ancora giocare. Poppy e Alice sono le sue compagne di giochi, Poppy dalla fervida fantasia e Alice con un animo diviso tra quel che è giusto e quel che desidera. Loro tre vivono affascinanti avventure nel regno della Regina che li guarda dalla vetrinetta della mamma di Poppy. La Regina a cui loro fanno da sudditi è una bambola in fine porcellana dallo sguardo inquietante che si manifesta nei sogni di Poppy raccontandole di essere stata un tempo una bambina vera di nome Eleanor e che è suo desiderio essere sepolta accanto alla sua famiglia.
Complice un litigio in famiglia per Zach, una nonna iperprotettiva per Alice e la oglia di aiutare la Regina per Poppy, i tre ragazzi cominciano un viaggio verso una meta sconosciuta per riportare le cose al giusto ordine e affrontare quello che per loro è l’avventura più grande: crescere.

Il libro come gia scritto è estremamente scorrevole, i personaggi sono ricchi di sfaccettature tipiche dell’adolescenza, le paure, il bisogno di amicizia ma soprattutto la necessità di essere compresi in una fase fondamentale del loro diventare adulti.
Questo viaggio li farà vivere dal vero una di quelle avventure che hanno sempre immaginato, con effetti soprendenti su tutti loro, ma soprattutto la consapevolezza che si può crescere e maturare restando un po’ bambini dentro.
Buona lettura.
Chicca

Precedente Reached Successivo All'improvviso a New York

Lascia un commento

*