L’estate più bella della nostra vita

L’estate più bella della nostra vita
di Francesca Barra

Buongiorno miei cari Lettori,
in questo Maggio un po’ strano che alterna giornate fredde ad altre caldissime, ho letto un libro che profuma d’estate e che racconta di legami familiari dal sapore dolceamaro.

Descrizione
L’estate è la stagione della libertà, dei sorrisi e del profumo di salsedine. Ma per Giulia e Lorenzo quest’anno tutto è diverso. Sono costretti a trascorrere due lunghi mesi in Basilicata, la terra d’origine della madre. Una terra lontanissima da loro, cresciuti al Nord. Una terra di cui non hanno ricordi, perché da quando erano piccolissimi non ci sono più tornati. Una terra dove c’è una famiglia di cui non sanno nulla. I due ragazzi preferirebbero essere da qualsiasi altra parte invece che con quei nonni così all’antica, quelle zie troppo amorevoli, quei cugini che pur essendo coetanei sembrano distanti anni luce da loro. Eppure giorno dopo giorno scoprono la magia di un posto dove sembra che il tempo si sia fermato. Dove lo stare a tavola insieme vuol dire prendersi cura l’uno dell’altro. Dove l’amicizia è un valore importante. Ma anche lì, in quei luoghi che profumano di liquirizia selvatica, ci sono dolori che non si ha il coraggio di portare in superficie. Ci sono segreti che raccontano di un amore che ha diviso una famiglia. Che ha diviso tre sorelle per troppo tempo. Ora Lorenzo e Giulia sono pronti a rompere quell’equilibrio di bugie e segreti, sono pronti a farle riavvicinare. Perché non esiste mai una sola verità. Perché dopo mille estati malinconiche arriva sempre un’estate in cui si diventa adulti per davvero. Un’estate in cui si riavvolge il filo di ciò che si credeva perduto per sempre in silenzi e malintesi. Un’estate in cui ci si innamora, in cui i ricordi non fanno più male. L’estate più bella della propria vita. Francesca Barra torna alle atmosfere che l’hanno fatta amare dai lettori: la Basilicata e i legami familiari. Dopo il grande successo di Verrà il vento e ti parlerà di me e Il mare nasconde le stelle, un nuovo attesissimo romanzo indimenticabile. La storia di amori e amicizie che permettono agli adolescenti di diventare adulti felici. La storia di tre sorelle e la difficoltà di un’unione così forte e innata. La storia di un’estate che ha perso il suo velo di nostalgia per diventare quel momento in cui ogni cosa torna al suo giusto posto.

Recensione
Le famiglie sono complicate, vivono d’amore, di cibo e di cose non dette. Vivono di gioie e di dolori ma anche di rimpianti e nuove scoperte.

Siamo in Basilicata, terra fatta di persone forti ed orgogliose e siamo spettatori delle vite della famiglia Timpone.
Abbiamo Rossella la sorella minore, quella buona ed intelligente, abbiamo Ida la maggiore che guarda le altre come una madre ed infine c’è Beatrice, quella che scalpita perchè la vita in quel paesino le sta stretta.
Le loro esistenze si diramano in diverse direzioni prima perdendosi e poi ritrovandosi tra giorni fatti di quotidiana routine e giorni in cui tutto sembra rinascere per poter godere appieno dell’estate più bella della loro vita.

Come sapete io sono una ragazza del sud e se prima con Carmine Abate mi sono tuffata tra i sapori della Calabria, Con Francesca Barra mi sono seduta su una seggiolina a guardare come la famiglia Timpone affronta la vita con una storia divisa in due parti.
C’è un prima e c’è un dopo.
L’autrice è riuscita a rendermi sì spettatrice ma anche amica delle tre sorelle.

Sono stata colpita da un mucchio di sentimenti, mi sono incazzata con Beatrice semplicemente perchè non condividevo le sue scelte, mi sono sentita affine a Rossella per la sua indole e per i pensieri che mi ha mostrato, e ho compreso come Ida, nella sua semplicità. abbia fatto della sua vita ciò che voleva.

Non è che una donna che sceglie la famiglia diventi meno interessante delle altre donne, quelle che si vedono sulle riviste, in televisione, quelle che vanno via con un bagaglio colmo di rivincita su chi sceglie di restare. Non è che mettere al mondo dei figli e prendersene cura renda improvvisamente isolate.

Guardando loro mi sono chiesta se avessi già vissuto l’estate più bella della mia vita; ma forse quell’estate deve ancora arrivare.

Buona lettura.

Chicca

Precedente Novità di Maggio - Parte 2 Successivo La donna che cancellava i ricordi

8 thoughts on “L’estate più bella della nostra vita

  1. Sabrina il said:

    Mi hai fatto venire ancora più voglia di leggerlo! L’estate più bella della mia vita? Sì’, io invece penso di averla già vissuta! Ma chissà, la vita può sempre stupire

  2. Stefania il said:

    A me piace pensare che per quanti bei momenti io abbia vissuto, i più belli devono ancora arrivare. E poi non amo l’estate…ma questo libro vorrei leggerlo!
    Bacioni dalla Bacci

    • librintavola il said:

      ciao Stefi!
      sono d’accordo con te la penso proprio allo stesso modo.
      Io invece nonostante non tolleri il caldo amo moltissimo l’estate. Mi mette allegria e gioia.
      Fammi sapere poi se lo leggerai!
      baci
      Chicca

Lascia un commento

*