Crea sito

GDL – La città di Sabbia – Capitoli 47-52

GDL – La città di Sabbia – Capitoli 47-52

Buongiorno Lettori,
è tempo di Gdl! Da qualche settimana io e un gruppo di Blogger mitiche stiamo leggendo il secondo volume della trilogia scritta da Laini Taylor. In principio fu La chimera di Praga e adesso tocca a La città di sabbia.
Oggi vi presenterò i capitoli che vanno dal 47 al 52, siamo nel vivo della storia e c’è un ALLERTA SPOILER grande come una casa.

Prima di raccontarvi i fatti, vi lascio il calendario delle varie tappe, in modo che possiate recuperare quelle perse e vedere quelle future, nonchè il link al Gruppo Facebook dove discutiamo della storia.

E adesso si parte con una piccola e doverosa premessa.
Siamo a circa metà libro e ancora nulla di eclatante è accaduto. I capitoli si leggono molto velocemente ma sono a mio avviso troppo piatti ed eccessivamente dispersivi.
Unico raggio di sole MIK, il ragazzo di Zuzana brilla nel buio.
Di zuze già conoscevamo l’indole pazzerella ma Mik mostra quanto sia forte e innamorato grazie solo agli sguardi ed alle poche parole che pronuncia.

CAPITOLO 47
ASSASSINI E AMANTI SEGRETI
Karou, una ragazza quasi irriconoscibile rispetto al primo volume, racconta a Zuzana e Mik la storia delle due lune e quello che hanno fatto Akiva e i Serafini alle Chiemere.
In questo frattempo torna alla kasbah un ziri ferito, torturato e sfregiato. Karou afferma di poterlo curare.
Credo che questa sia finora una delle parti più dolorose in assoluto, vedere la cattiveria dei Serafini fa davvero male.
Ma c’è un colpo di scena FINALMENTE, Akiva grazie alla sua capacità di rendersi invisibile raggiunge il rifugio delle Chimere e scopre che la sua amata è viva.

CAPITOLO 48
INCANTEVOLE OSPITE
Tutto avrei supposto, tranne rivedere una figura ambigua e oscura quale l’angelo caduto Razgut e invece rieccolo sulla scena.
L’interesse che Jael prova per lui è da brivido.

CAPITOLO 49
UN SORRISO VERO
Per la prima volta, anzichè creare un corpo, Karou prova a curare Ziril’ultimo Kirin rimasto.
Sarà ricompensata dal suo sforzo da un sorriso di questa Chimera fortunata.

CAPITOLO 50
COME GIULIETTA
Mik e Zuze, pazzi e coraggiosivanno dalle Chimere in cerca di cibo, mentre Karou è accando a Ziri ed entrambi sono privi di sensi.
La ragazza si sveglia improvvisamente a causa di un incubo gridando il nome di Akiva, non sapendo che l’angelo è li accanto a lei celato dall’invisibilità.
Akiva preso però dalla gelosia per Ziri, va via.

CAPITOLO 51
IL MEGLIO CON CUI UCCIDERLI
Il risveglio di ziri porta delle confessioni. Thiago non vuole che le Chimere parlino con Karou e ha detto loroche le ha tradite. Sembra incredibile visto il tempo che ci ha impiegato ma Karou finalmente apre gli occhi e si da della supita. Se non fosse già conciata così male, avrei suggerito anche due schiaffi per non aver cpaito prima la verità.
E mentre ziri e Karou parlano Mik incanta tutti con la sua musica.
Ma c’è qualcosa che ziri non vuole che il lupo sappia, ovvero che lui ha salvato le anime della sua squadra e che tutti loro hanno disobbedito a Thiago.

CAPITOLO 52
EVOCATORE DI UCCELLI
(SOTTOTITOLO: LE GIOIE DI LAGNETTE)
In questo capitolo scopriamo cosa è accaduto nelle lande estreme, di come Ziri ormai nelle mani di Jael sia riuscitoa fuggire.
Di come Akiva abbia capito che Karou era viva e che aveva preso il posto di Sulphurus.
Ma soprattutto che gli uccelli arrivati adistrarre i Serafini dalle torture inflitte alla Chimera sono state opera di Akiva. Sfumano sui ricordi della sera in cui akiva e Madrigal hanno ballato , sulla morte di lei e sul dolore di lui.

Cosa ne penso di questi capitoli? Credo che siano, o meglio mi auguro che siano un punto di svolta. Sono intensi, ricchi di particolari e rafforzano il mio pensiero che una terza fazione sta nascendo, Serafini e Chimere che non vogliono la guerra. Tutto quello che la Taylor sta tessendo si ramifica, le anime salvate che vanno contro Thiago, le chimere caprine salvate da Akiva e Hazael che spero si uniranno a Karou ed ai suoi amici. Il libro prende corpo, si anima come finora non aveva ancora fatto. Se prima di leggere questa parte ero poco incline ad apprezzare il libro adesso sono più fiduciosa.
Spero davvero che Laini dia vita ad una seconda parte sconvolgente che ribalti quello che non abbiamo apprezzato nella prima.

Appuntamento alla prossima tappa Venerdì sul Blog di Cristina Benedetti.

Chicca

18 Risposte a “GDL – La città di Sabbia – Capitoli 47-52”

  1. Devo ancora finire la tappa… Ma ALLELUJA!!! Finalmente qualcosa si muove. Questa prima parte di libro, nonostante si leggesse in fretta, è un po’ troppo piatta.. Karou poi non sembrava nemmeno lei… Un’ameba era più vitale

  2. Ho letto con interesse questi capitoli e già guardo con diffidenza a Razgut ed alla simpatia che ha generato in Karl.
    Karl è mostruoso per il livello di torture che infligge ai prigionieri, niente di paragonabile ai sorrisi. Questa è vera e propria tortura, rivoltante tra l’altro.
    La scena tra Kaoru e Ziri, l’aiuto di Zuzana mi hanno coinvolto molto. Ammetto che mi dispiace per Akira che cerca Poi di essere coerente con la sua nuova mentalità.
    Sono proprio curiosa di sapere che accadrà!

    1. curiosa anche io.
      Jael è un mostro di pura cattiveria, altro che angelo.
      Rzgut anche lui credo ci stupirà in senso cattivo temo, soprattutto se si allea con jael.

  3. Io lo so per certo che il bello deve ancora venire! Comunque sono rimasta incantata dall’immagine di Karou che hai inserito!

    1. bella vero? trovata per caso in rete.
      guarda io sono quasi a fine della tappa di domani ed è vero che le cose si movimentano parecchio ma ho ancora l’amaro in bocca per i precedenti capitoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.