Goddess. Il destino della dea

Goddess. Il destino della dea

Goddess
Goddess


di Josephine Angelini

Descrizione
Dopo aver accidentalmente liberato l’intero pantheon della mitologia greca dall’esilio sull’Olimpo, Helen deve riuscire a imprigionare di nuovo tutti gli dei senza scatenare una guerra che avrebbe esiti catastrofici. Ma l’ira divina è violenta e travolgente, ed Helen si trova a combattere con un nemico incredibilmente pericoloso. Ora è forte, conscia della sua vera natura e dei suoi doni particolari. I suoi poteri sono aumentati ma si è accresciuta anche la distanza fra lei e i suoi amici di sempre. Da quando un oracolo ha rivelato che nella sua cerchia di conoscenze si nasconde un traditore, tutti i sospetti ricadono sul bellissimo Orion. Helen, combattuta fra l’amore per Orion e quello per Lucas, dovrà fare delle scelte cruciali per evitare lo scontro finale fra dei e mortali. Il destino di Helen si sta per compiere. Solo una dea potrà sorgere per salvare il mondo. È scritto nelle stelle.

Recensione
Ed eccoci arrivati alla fine della trilogia di Helen e Lucas, o solo di Helen se vogliamo visto che è porbabilmente lei il personaggio principale dell’intera saga.
Il romanzo comincia poco dopo la fine di Dreamless, dove Helen si ritrova, assieme a tuitti i suoi comprimari a rivivere, come in un circolo vizioso, quella che è stata la guerra più sanguinosa della sua stirpe.
Il destino sta per compiersi e con abile gioco di penna, la Angelini incastra perfettamente tutte le tessere del puzzle al posto giusto.
Molti saranno i voltafaccia, alcuni dei quali mi hanno veramente intristita, ma la storia si sta ripetendo ed Helen deve fare qualcosa per cercare di cambiare gli avvenimenti gia accaduti secoli prima.
Come gia scritto per Dreamless, Lucas sinceramente non mi fa impazzire, e non so cosa Helen ci trovi in lui, ma questi son gusti personali quindi non posso metterci becco più di tanto. Orion per contro mi piace, molto di più, è affascinante e simpatico, mentre la madre di Helen riuscirà a riscattare il suo ruolo in questo capitolo conclusivo con una uscita di scena degna delle migliori eroine della mitologia.
Il romanzo è molto intenso, scorrevole e si lascia leggere benissimo. Il finale, ti lascia con il sorriso sulle labbra e ti fa intuire che altre avventure sono in serbo per i nostri eroi.
Non è un capolavoro, ma per chi ama il genere fantasy-romanzato è l’ideale.

Precedente Patate saltate Successivo Profiterole

2 commenti su “Goddess. Il destino della dea

  1. Alessandra Liberali il said:

    Hai letto “Attraverso il Fuoco”???..a me è piaciuto molto più della trilogia Starcrossed…ora sono in attesa del secondo libro, anche in questo caso il libro è finito sul più bello!!!

Lascia un commento

*