Il metodo del coccodrillo

Il metodo del coccodrillo
di Maurizio De Giovanni

Buongiorno Lettori,
come state? Io abbastanza bene e pian pianino sto cercando di recuperare le recensioni perdute ehm arretrate.
Quest’oggi tocca a Il metodo del coccodrillo di Maurizio De Giuovanni che vede per la prima volta sulla scena del crimine l’ispettore Lojacono, divenuto famoso grazie al romanzo I BASTARDI DI PIZZOFALCONE che spero di leggere al più presto.

Ma prima una piccola premessa.
Ho scoperto Maurizio De Giovanni per puro caso mentre guardavo una trasmissione televisiva – purtroppo non ricordo quale – in cui si parlava molto bene dei suoi lavori e poichè anche lui è napoletano come me ho subito cercato qualche suo libro per poterne sapere di più.
Ho cominciato leggendo dell’altra sua creatura letteraria il commissario Ricciardi con il romanzo In fondo al tuo cuore per poi passare ad una raccolta di racconti Le mani insanguinate ed entrambi i volumi mi sono piaciuti molto, così complice la challenge FRTR ho iniziato a leggere la prima storia che vede protagonista Giuseppe Lojacono.

metodo coccodrilloDescrizione
Un killer freddo e metodico sta seminando il panico in città. Lo chiamano il Coccodrillo. Come il rettile sa aspettare la preda e colpirla al momento giusto, e dopo aver ucciso piange, o almeno cosí sembra. Delle indagini finirà con l’occuparsi, quasi per caso e con disappunto dei superiori, un ispettore siciliano trasferito da Agrigento per punizione. Un pentito lo ha accusato di collaborare con la mafia e lui ha perso ogni cosa: il lavoro, la moglie, la figlia. Il suo nome è Giuseppe Lojacono e sorprenderà tutti, tranne il giovane magistrato Laura Piras, donna brusca e appassionata che crede in lui da subito. I due avranno modo di incontrarsi di nuovo: a Pizzofalcone.

 

Recensione
Le giornate trascorrono lente nell’ufficio in cui Lojacono è stato confinato dopo essere stato accusato di corruzione. Spedito a Napoli, trascorre lunghe ore giocando al computer e pensando continuamente a sua figlia che ormai non vede più da tempo.
E’ durante un turno di notte che si trova a presenziare sulla scena di un crimine: un giovane spacciatore è stato ucciso.
L’indagine gli viene subito tolta di mano per essere indirizzata verso una pista di vendetta camorristica, ma Lojacono non è affatto convinto, soprattutto dopo che altri due giovanissimi vengono assassinati dalla stessa mano.
Unico marchio di riconoscimento alcuni fazzoletti contententi liquido lacrimale.
Laura Piras, il magistrato incaricato, si fida del giudizio di Lojacono e decide di affidargli il caso.

Una Napoli cupa fa da sfondo alla vita dell’ispettore Lojacono in questa sua prima indagine in terra partenopea. Giuseppe è un uomo triste ma profondamente intelligente, una figura solitaria che fin da subito mi ha affascinata.
La storia percorre la vita di più personaggi, viviamo attimi di aspettativa assieme ai ragazzi assassinati e viviamo istanti di profonda tragedia assieme all’assassino; il tutto con un’empatia unica.
I fili tracciati dall’autore si rincongiungono in maniera magistrale e tutte le tessere vanno al posto giusto fino all’epilogo finale che lascerà il lettore a bocca aperta per quanto è accaduto a tutti i personaggi del romanzo.
De Giovanni ancora una volta mi ha incantata con la sua scrittura incisiva, regalando a noi adoranti lettori un personaggio sopra le righe, con un acume fine e una storia tragica alle spalle che al momento ci fa dubitare ancora di lui.

Nei giorni scorsi ho avuto modo di guardare la fiction tratta da questi romanzi … non so ancora bene cosa pensarne in merito, voglio prima approfondire la mia conoscenza di Lojacono su carta e poi dare un giudizio finale anche sulla serie tv.

Alla prossima
Chicca

Precedente Novità in libreria - Gennaio 2017 Successivo 5 Indagini romane per Rocco Schiavone

8 commenti su “Il metodo del coccodrillo

    • librintavola il said:

      sai che lo facevo anche io? e invece da un paio d’anni mi sto appassionando tanto alle storie raccontate dagli autori nostrani.

  1. Ciao Chicca!
    Devo assolutamente leggerlo, anzi lo aggiungo in questo momento al carrello del mio ordine libroso! Mi hai invogliata ancora di più con le tue parole 🙂

Lascia un commento

*