Il passo in più

Il passo in più
di Francesco Pierucci

Buongiorno Lettori,
come state? Io incasinatissima come sempre, soprattutto per quanto riguarda la situazione libri/recensioni. Ormai le scrivo ovunque, fogli sparsi, quaderni, post-it, mai stata così caotica come in questo periodo!
Anche se me ne sto facendo una ragione e sono certa che tra poco tutti questi fogli prenderanno vita e mi divoreranno durante la notte per poi risputarmi fuori sotto forma di carta riciclata!

Questa mattina però ho cercato di riprendermi e fare la persona seria, perchè devo parlarvi di un romanzo molto particolare e per il quale ringrazio l’autore di avermene fatto omaggio in versione ebook.
Vi ricordo che Francesco Pierucci è stato ospite su Librintavola qualche settimana fa e QUI trovate il link alla sua interessantissima intervista.

Descrizione
Dopo il successo del suo primo romanzo “Il passo in più”, uno scrittore non riesce più a ritrovare l’ispirazione. Decide così di partire per un disperato viaggio on the road con la sua fidata Underwood Standard in cerca della creatività perduta. Durante il percorso a bordo della sua auto sgangherata incontrerà suo malgrado una serie di personaggi decisamente grotteschi tra cui uno sceneggiatore obeso, un falacrofobico con manie di grandezza e una pescivendola napoletana senza scrupoli. Tra fughe, risate, arresti e incidenti di ogni tipo, il protagonista vivrà un’avventura surreale dalle forti tinte cinematografiche che sarà difficile dimenticare.

Recensione
Il blocco dello scrittore deve essere qualcosa di spaventoso e davvero difficile; un po’ come un’onda che si abbatte su di te e ti trascina via senza possiblità di risalire.
Come ci si deve comportare in questo caso? Bhe il nostro protagonista decide così su due piedi di intraprendere un viaggio on the road senza una precisa meta ma con accanto la sua fedele macchina da scrivere Underwood Standard.
Incontrerà, durante il suo peregrinare, personaggi quantomeno originali che in qualche modo gli daranno spunti di riflessione per poter fare quel passo in più di cui ha bisogno per ritrovare un po’ anche se stesso.

Visionario, divertente e surreale. Sono i tre aggettivi che a mio parere calzano a pennello al libro di Francesco Pierucci ed è necessario essere preparati a ciò a cui si va incontro poichè Il passo in più è un romanzo che per certi versi coglie di sorpresa il lettore per la sua visione così variopinta della vita.

La storia come dicevo è divertente ma allo stesso modo così frenetica da non lasciare il tempo di fermarsi a riflettere su ciò che accade al nostro protagonista perchè nel giro di pochissimo ci ritroviamo nell’attimo successivo curiosi di sapere cosa succederà.

Da ogni riga traspare l’amore di Pierucci sia per i libri che per il cinema in generale, ed è stato per me illuminante soprattutto per certi aspetti che mi erano sconosciuti.
Una delle particolarità del romanzo è il fatto che per tutto il tempo non conosceremo mai il nome del protagonista ma semplicemente le sue sensazioni, emozioni e anche le sue paure regalandoci forse un modo nuovo di affrontare la lettura.

Quindi miei cari Lettori, se avete voglia di un libro fuori dai comuni canoni narrativi direi che questo potrebbe fare al caso vostro.

Alla prossima
Chicca

Precedente DITELO CON I FIORI BOOK TAG Successivo Il metodo della Fenice

2 thoughts on “Il passo in più

I commenti sono chiusi.