Crea sito

Il principe prigioniero

Il principe prigioniero
CAPTIVE PRINCE #1
di C.S. Pacat

Ma io dico perchè ho aspettato tanto a leggere questo libro? Ma insomma che sciagurata che sono!
La lettrice sulle nuvole aveva di nuovo ragione, ma continuando di questo passo non mi basteranno 3 vite che leggere tutti i romanzi che mi consiglia!

Descrizione
Damen è un guerriero e un eroe per il suo popolo, nonché il legittimo erede al trono di Akielos. Ma quando il fratellastro si impadronisce del potere, Damen viene catturato, privato del suo nome e spedito a servire il principe di una nazione nemica come schiavo di piacere.
Bellissimo, manipolatore e pericoloso, il suo nuovo padrone, il principe Laurent di Vere, rappresenta tutto il peggio della corte di quel paese. Ma all’interno di quella letale ragnatela politica niente è come sembra, e quando Damen si trova, suo malgrado, invischiato nelle macchinazioni per il raggiungimento del potere, è costretto a collaborare con Laurent per sopravvivere e salvare la sua casa.

Per il giovane condottiero, a quel punto, vige una sola regola: non rivelare mai, in nessun caso, la propria identità, perché l’uomo da cui dipende è anche colui che, più di chiunque altro, ha motivo di odiarlo…

Recensione
E’ davvero complesso scrivere la recensione di un libro che ha delle caratteristiche davvero inusuali come il Principe prigioniero, perchè questo romanzo parla di strategia, di tattica, di menti eccelse e allo stesso tempo diaboliche. Ma non è solo questo il fulcro del lavoro di C.S. Pacat, perchè di fondo c’è molto ma molto di più.
Forse sono io a vedere cose dove vi sono solo accenni, ma credo che esista un legame forte e complicato tra i due protagonisti, entrambi principi ed entrambi destinati a guardarsi continuamente alla spalle.
Damen, principe ereditario di Akielos e Laurent principe ereditario di Vere.
Damen, tradito da suo stesso fratello e condannato ad una vita di schiavitù alla corte di Laurent che deve sottostare al reggente del suo stato in attesa di raggiungere l’età per governare.

Tra i due c’è una corrente sottorrenea fatta di odio e di consapevolezza, ma sono certa che non è l’unica cosa che lega (o legherà i due), perchè una delle particolarità del romanzo sono proprio i rapporti tra gli esseri umani. Non esiste distinzione tra l’amore etero e omosessuale, tutt’altro, ma allo stesso modo esiste invece una cattiveria terribile per il solo gusto di divertirsi a scapito degli altri.

Ho letto il libro in un lampo, perchè la storia è coinvolgente, tosta e piena di eventi. Sia Laurent (il mio preferito) che Damen sono personaggi incredibili, hanno forza e carattere da vendere. Il primo di sicuro ha dimostrato solo una parte di ciò che può fare, perchè se qui brilla per la sua notevole intelligenza sono convinta che nei prossimi volumi ci mostrerà tanto altro. Damen invece è uno stratega nato, la sua mente analitica visualizza i fatti per poter gestire al meglio le situazioni ed è al tempo stesso un uomo di grande carisma.
Questi due ci riserveranno grandi cose, lo so! Devo solo tuffarmi nuovamente nel loro mondo e non vedo l’ora di sapere quale sarà il loro destino.

Chicca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.