Crea sito

L’isola del tesoro fantasma

l’isola del tesoro fantasma
di Geronimo Stilton

Piccola e doverosa premessa prima di parlarvi del libro del giorno.
In casa mia ci sono decine e decine di libri di Geronimo Stilton perchè entrambe le mie ragazze si sono sempre divertite molto a leggere questi romanzi e più di una volta mi hanno incitata ad imitarle. Fino ad oggi non ne ho mai avuto particolarmente voglia ma un obiettivo bonus della challenge 50/50 del Blog Libri di Cristallo prevedeva che questo mese leggessimo un libro che avesse nel titolo la parola FANTASMA.
Così spulciando in casa mi sono trovata tra le mani Il tesoro dell’isola FANTASMA che ho prontamente letto!

Descrizione
Ah, che terribile vacanza nei Mari del Sud! Prima un viaggio mozzafiato in aereo, poi il naufragio su un’isola deserta, dove si sentono strani rumori.
Forse è il fantasma del Pirata Zampadargento con il suo galeone?

Recensione
Divertente, colorato, avventuroso! Capisco perchè Geronimo Stilton piaccia tanto alle giovani generazioni, i suoi libri, o almeno questo, è un concentrato di allegria.
Siamo nella redazione de L’Eco del Roditore, il giornale di cui Geronimo è direttore. Sua cugina Tea propone una vacanza in famiglia, ma anzichè scegliere una meta di tutto riposo gli Stilton partono per un isola il cui nome incute apprensione, inoltre le varie isolette che popolano l’arcipelago sono infestate di animali piuttosto feroci.
Ma non saranno gli animali il vero problema degli Stilton bensì un naufragio su di un’isola che nasconde un mistero.

Letto in poco tempo, proprio perchè estremamente piacevole, in questo romanzo si concentrano temi a mio avviso molto importanti quali l’amore per la famiglia. A prescindere dalla tipologia di carattere usato, largamente simpatico, e dalle immagini molto divertenti, la morale del libro è proprio l’amore familiare che anche nei momenti più difficili viene fuori e predomina.
La storia ha dalla sua quella vena avventurosa e al contempo ironica che diverte, le illustrazioni aggiungono quel tocco in più al romanzo e non da ultimo ci sono anche delle sezioni dedicate al gergo marinaro, che ho trovato utilissime e molto ben descritte.

Credo che questa sia una storia assolutamente da consigliare ai più piccoli, per avvicinarli in tal modo alla lettura e spianare loro il cammino verso un futuro pieno di libri.

Chicca

2 Risposte a “L’isola del tesoro fantasma”

    1. ahahahahah
      guarda la mia piccola legge abbastanza, anche se dipende dai periodi, la grande ultimamente pochissimo ma sai ora è adolescente e ci sta la fase di stallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.