Intervista con le Vamp Blogger #19 – Serpent & Dove

Intervista con le Vamp Blogger #19

Cari Lettori,
bentrovati con una nuova Intervista con le Vamp Blogger. Per dicembre il libro che ha ricevuto più voti è un fantasy uscito da poco ma che sembra spopolare sul web.
Chissà se a me ed alle mie amiche blogger è piaciuto!
Di seguito trovate i link alle interviste di Chiara, Dolci e Erica e subito dopo la mia!

La Lettrice sulle nuvoleLe mie ossessioni libroseLibri al caffè

Autore: Shelby Mahurin
Titolo: Serpent and Dove: La strega e il cacciatore
Editore: Harper Collins
Trama
Louise le Blanc è fuggita dalla sua congrega e si è rifugiata a Cesarine, rinunciando a ogni forma di magia e vivendo di furti ed espedienti. Perché in quella tetra città le streghe come lei fanno paura. Vengono braccate. E mandate al rogo.
Reid Diggory è un cacciatore, ha giurato fedeltà alla Chiesa e da sempre vive secondo un unico, ferreo principio: uccidere le streghe. La sua strada non avrebbe mai dovuto incrociare quella di Lou, eppure un perverso scherzo del destino li costringe a un’unione impossibile: il santo matrimonio.
Ma anche se quella tra le streghe e la Chiesa è una guerra antica come il mondo, un nemico crudele ha in serbo per Lou un destino peggiore del rogo. E lei, che non può cambiare la propria natura e nemmeno ignorare i sentimenti che stanno sbocciando nel suo cuore, si trova di fronte a una scelta terribile.
Siamo legati a doppio filo dall’amore, dall’onore, o dal fuoco… E l’amore si prende gioco di tutti noi.

INTERVISTA

A quale genere appartiene il libro?
Serpent & Dove è un fantasy dove la parte predominante la fa la magia, quella delle streghe.

Cosa pensi dei protagonisti?
Louise detta Lou è una strega che nasconde i suoi poteri al mondo per evitare di essere messa al rogo e si nasconde da sua madre che la sta cercando per un motivo ben preciso; per circa 3/4 del romanzo l’ho trovata molto interessante, coraggiosa, tosta e spregiudicata. Nel finale invece si perde, diventa lagnosa e si fa trascinare quasi senza combattere.
Reid, eh per lui ci vorrebbe un post a parte tante le cose che ho da dire. So che forse andrò contro corrente con i giudizi globali dei lettori ma io l’ho trovato bigotto all’estremo, poco interessante, stupido. Mai visto un protagonista così poco sul pezzo, che capisce poco e nulla di quello che lo circonda. So che la sua educazione è stata “particolare” ma porca miseria svegliati ragazzo mio, tu dormi proprio!!!!

Personaggio preferito?
Coco e Ansel. Ecco loro che sono co-protagonisti della vicenda mi sono proprio piaciuti. Lei è fantastica, non ha peli sulla lingua ed è un’amica fedele e sincera. Ansel è tutto ciò che avrebbe dovuto essere Reid. Tollerante, intelligente, sincero, coraggioso. Loro sono i personaggi più riusciti della storia.

Personaggio più odiato?
Jean-Luc, migliore (?) amico di Reid, che praticamente se la gioca alla pari con il protagonista. Tra i due è una bella lotta!

Che emozioni ti ha suscitato la lettura?
Questa è difficile, posso dire che sono stata sempre in attesa di qualcosa, non so specificare bene cosa di preciso forse una spiegazione in più o piuttosto un evento, ma ho avuto l’impressione che mancasse qualcosa di importante, che non è mai arrivato.

Punti di forza?
Il libro si legge molto in fretta, questo è sicuramente un pregio. Considerate le oltre 500 pagine nel complesso la storia scorre via veloce.

Punti deboli?
Ho trovato l’inizio molto confusionario, troppi personaggi buttati così nel giro di pochi capitoli mi hanno destabilizzata, nomi su nomi che al momento non mi dicevano nulla e non avevano uno scopo.
Il personaggio maschile che come vi dicevo manca di verve e questa è la pecca maggiore.
A metà libro inoltre ho trovato una incongruenza che mi ha lasciata un po’ perplessa. Se ne volte parlare vi dico solo Scena del ballo nel castello del Re!
Il finale è un po’ frettoloso e non mi ha convinta.
Infine manca totalmente una spiegazione che per me dovrebbe essere fondamentale. Forse la conosceremo nel seguito?

Come hai trovato lo stile del/della scrittore/scrittrice?
Nel complesso lo stile è discreto.

È facile entrare in empatia con il/la protagonista?
Con Lou sì è stato facile, con Reid ma proprio no! Io e lui siamo davvero troppo distanti. Che poi davvero non lo capisco, era così cotto/innamnorato di Cèlie tanto da far venire la nausea per il troppo miele e in tre secondi netti se l’è bella che scordata! Bah!

Quale aggettivo lo descrive meglio?
Incompleto

A chi lo consigli?
A chi ama i fantasy e le storie d’amore.

Quante stelline gli dai?
3 stelline

Cosa ne pensi della cover?
Ecco quella mi piace. Credo sia stata la prima cosa ad attrarmi in questo libro.

Citazione preferita?
“Ero così stupito. Così cieco …”

E Prima di lasciarvi la nuova votazione vi chiedo avete letto il libro? Cosa ne pensate?

Ed ecco il nuovo modulo, pronti a votare?

Alla prossima intervista!
Chicca

8 Risposte a “Intervista con le Vamp Blogger #19 – Serpent & Dove”

  1. Anche a me è piaciuto molto Ansel. Reid è un tantino tonto ma secondo me ci sta, serve a sottolineare che bisogna conoscere una persona e non fare di tutta l’erba un fascio

  2. Devo leggerlo a gennaio, e ho una leggerissima paura che il personaggio maschile non mi conquisti T_T Uffa, ci resterei proprio male se succedesse1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.