Invito a Capri con Delitto

Invito a Capri con Delitto
di Emilio Martini

Buongiorno Lettori,
come state? io benissimo anche perchè il weekend è vicino e potrò riposarmi un po’ dopo una settimana di fatiche lavorative.
Alcuni giorni fa, come avevo anticipato su facebook, ho ricevuto in anteprima il nuovo romanzo di Emilio Martini che sarà disponibile in libreria da oggi e oltre a ringraziare la CE Corbaccio per il graditissimo omaggio, ho anche il piacere di parlarne su Librintavola.
Prima di entrare nel merito del romanzo voglio però soffermarmi un istante sul titolo che mi ha conquistata a colpo d’occhio perchè mi ha catapultata li sulle spiaggie capresi a godere della vista dei Faraglioni.<3 <3

Descrizione
Alberto, amore mio… aiutami! Uccideranno anche me… Così riporta una lettera che viene dal passato. È firmata Diana Meyer, e risale al 1976, ma il professor Alberto Sorrentino la riceve solo quarant’anni dopo, e per pura fatalità. Che fine ha fatto la bella austriaca che, in un infuocato agosto caprese, il professore ha immensamente amato? Non era stato facile dimenticarla. Dopo il suo brusco e inspiegabile abbandono, l’aveva odiata per anni, ma ora quella lettera drammatica sbriciola le sue certezze. Forse Diana ha dovuto lasciarlo? Per mettere in pace il cuore e la coscienza, il professore si rivolge all’amico Gigi Berté, invitandolo a Capri. Per il commissario con la coda la sfida è ardua: la vicenda è complicata da molteplici aspetti psicologici e le persone coinvolte sono poco propense a parlare. Inoltre, lavorare fuori dalla sua area di competenza limita la sua libertà d’indagine, già di per sé difficile perché i fatti sono lontani nel tempo. I misteri antichi dell’Isola Azzurra e la sua sfibrante bellezza catturano anche Berté, che esorcizza le sue paure scrivendo racconti e telefonando all’amata Marzia. Ma quando il passato ritorna e colpisce ancora nel presente, tingendolo di rosso, Berté, con la sua abilità e i suoi metodi anticonvenzionali, riesce a ricostruire l’intricata vicenda, fino al colpo di scena finale.

Recensione
Cosa porta il vicequestore aggiunto Gigi Bertè nella splendida Capri e lontano dalla sua amata Marzia?
Un grido di aiuto dal passato, una lettera recapitata con 40 anni di ritardo al suo vecchio amico Alberto Sorrentino, uomo colto e benestante che ripone estrema fiducia nel protagonista del nuovo romanzo di Emilio Martini.
L’affascinante Diana Meyer, amore di gioventù del professore che lo ha lasciato con poche e fredde righe, e successivamente sparita, ritorna a far parlare di se a seguito del ritrovamento di una missiva nascosta nella famosa villa Hermione, luogo che ha visto quando era al massimo del suo splendore, festini di dubbio gusto.
Indizi lasciati cadere nel dimenticatoio spingono Bertè a porsi domande a cui è difficile dare risposta ma che grazie al suo originale modo di investigare troveranno una soluzione che non ci si aspetta.

Nella mia infinita wish list avevo da tempo appuntato il nome di Emilio Martini perchè più di una delle sue trame avevano stuzzicato la mia curiosità; fino ad oggi però non avevo avuto modo di cimentarmi nella lettura, peccato perchè ho scoperto che mi piace davvero tantissimo.
Ho trovato il romanzo intrigante e scritto con estrema cura per i particolari, cominciando proprio dalle atmosfere isolane perfettamente delineate. Mi sentivo una turista che con cappello a tesa larga e occhialoni da sole guardava con attenzione a quella strana coppia formata da un uomo con il codino e un po’ raffazzonato e l’altro elegante e signorile.

La vicenda è ricca di riferimenti alla storia dell’isola, che si fondono con l’indagine in corso e nonostante i diversi indizi sparsi in giro come briciole di pane, non sono riuscita a venire a capo del mistero. I personaggi di contorno poi, sono degli ottimi comprimari che pur restando sensibilmente nell’ombra del vicequestore e del suo amico professore hanno dalla loro uno charme tutto da scoprire.

La prossima settimana avrò modo di conoscere di persona le due scrittrici che si nascondo dietro lo pseudonimo di Emilio Martini e non vedo l’ora di poter far loro un po’ di domande e carpirne qualche segreto.
Quindi cari lettori, non vi allontanate troppo.

Alla prossima

Chicca

4 thoughts on “Invito a Capri con Delitto

  1. Anna Giovane Reader il said:

    Eccomi,
    dopo aver terminato la lettura e scritto la recensione passo a leggerti! A differenza tua io non avevo mai sentito l’autore quindi non lo avevo appuntato in alcun modo e, nonostante fossimo nel bel mezzo della serie, ho accettato di buon grado la proposta. E niente mi è piaciuto tanto tanto e quindi ora dovrò recuperare l’arretrato 🙂

    • librintavola il said:

      anche io dovrò recuperare i precedenti e non vedo l’ora. nel frattempo ho letto anche la tua bellissima e impeccabile recensione!