Ci provo con #20 – Issue

Ci provo con #20 – Issue

Cari Lettori
bentrovati, con la rubrica Ci provo con, ideata da La Lettrice sulle nuvole e che ci permette di scoprire nuovi autori e recensirli il giorno 28 di ogni mese.
Insieme a me ci saranno …

grafica a cura Le mie ossessioni librose

Issue è il III° volume della Red Oak Manor Collection. Tutti e dieci i libri che la compongono sono autoconclusivi e scritti da autrici diverse. La lettura di ognuno di loro può essere affrontata indipendentemente da quella dei volumi precedenti o successivi.

Issue
di Bianca Ferrari
Descrizione
Israel Silver ha lasciato Red Oak Manor appena finito il liceo ed è tornato a casa sempre più raramente, troppo impegnato a inseguire il sogno di condividere la sua musica con il mondo. La grande occasione per lui arriva nove anni dopo il suo trasferimento: un’etichetta discografica gli offre un contratto per il suo prossimo disco e lo riporta a pochi chilometri dal luogo in cui è cresciuto.
Virginie invece non è mai uscita da Red Oak Town. Ha una passione per il disegno, un solo amico, diciott’anni, molti dubbi e un’unica certezza: il suo cuore appartiene da sempre a Israel Silver. Glielo ha lasciato ancora prima di rendersene conto e non lo ha mai rivoluto indietro. Non lo rivuole nemmeno ora che lui è tornato.
Neppure adesso che Israel cerca di tenerla a distanza.
Perché per lui Virginie è proibita.
Perché porta il suo stesso cognome e non dovrebbe guardarla. Non dovrebbe desiderarla.
Ma Israel la guarda. La vede. E la desidera più di ogni altra cosa.
Eppure, il conto da pagare per quella attrazione è davvero troppo salato. E cosa puoi fare quando tutto ciò che vuoi è a un solo passo, ma quel passo è proprio sull’orlo di un precipizio?

Recensione
Terzo volume della Red Oak Manor Collection e prima grandissima delusione per me.
Dopo aver visto in giro recensioni super entusiaste del libro ero partita carica di aspettative, aspettative che si sono frantumate al suolo come un bicchiere di cristallo, perchè purtroppo sono una delle pochissime voci fuori dal coro. A me il libro non è piaciuto. Ma proprio per nulla.

Se vi state chiedendo perchè non ho apprezzato la storia è presto detto, i protagonisti sono a mio avviso caratterizzati malissimo, oltre a sembrare in quanto a modi di fare, due bambini di tre anni.
Virginie è una diciottenne lamentosa e irritante, essere il centro di tutto e tutti per lei è fondamentale, e come dicevo si comporta come una bambina capricciosa.
Ama Israel da sempre ma in un intero romanzo non sono riuscita a capire il motivo di questo amore a parte che per lei lui è bellissimo.

Israel rapper emergente ma di grande successo è una persona di pochissime parole, di lui si capisce ben poco, è chiuso, è ermetico, e ama Virginie nonostante lei sia sua nipote. Ed anche in questo caso a parte dirci che Israel trova bella la nipote, non è dato sapere per quali altri motivi si sia innamorato di lei.

Ho trovato la storia poco coinvolgente, ho fatto una fatica enorme a continuare, non per lo stile che devo dire nel complesso è scorrevole ma proprio perchè a mio parere manca del tutto un’impronta decisa che potesse farmi apprezzare la coppia protagonista.
Ci sono molti eventi che mi hanno fatta storcere il naso e che a mio avviso non si incastrano come dovrebbero con i due romanzi precedenti della collection, e solo nel finale alcune delle spiegazioni che mi aspettavo vengono date.

Primo incontro con questa autrice che so piacere a tanti ma che a me non ha trasmesso nulla, salvo una profonda irritazione e antipatia per i Virginie e Israel.

Chicca

5 Risposte a “Ci provo con #20 – Issue”

  1. Bella recensione Chicca, è sempre un peccato quando una lettura che su carta aveva tutte le caratteristiche per piacere delude così profondamente. Non ho letto questo libro, e non ho mai letto nulla della Ferrari. Non penso leggerò questa serie, a meno che non trovi qualcuno che mi paga per stare a casa a leggere…

  2. Avevo letto prima la recensione di Chiara e la tua conferma la mia decisione di non provare a leggere questa serie. So che le autrici sono diverse e mi piaceva la loro idea, ma non riesco a essere attratta da questo progetto editoriale.

  3. Capisco il tuo naso che si arriccia lo fa anche a me, quando una storia non va per tutti i motivi che hai elencato ci sta anche di lasciare la lettura. Peccato soprattutto perché hai iniziato con entusiasmo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.