Tu leggi? Io scelgo! #40 – La principessa sposa

Tu leggi? Io scelgo! #40 – La principessa sposa

Bentrovati cari Lettori
anche novembre la rubrica Tu Leggi? Io scelgo! nata dalla mente di Chiara e Rosaria ci tiene compagnia.
Per questo mese sono stata abbinata al blog di Francesca e la mia scelta è stata velocissima, infatti avevo già in mente il libro da usare!
Qui la recensione del blog Punto di lettura e di seguito invece il banner con i nomi dei blog partecipanti!

grafica a cura Le mie ossessioni librose

La pricipessa sposa
di William Goldman

Descrizione
Un celebre sceneggiatore è disperatamente a caccia di una copia del romanzo chiave della propria infanzia. Quel romanzo gli aveva spalancato orizzonti impensati, rivelato uno strumento strepitoso: la lettura. Darebbe un occhio pur di trovarlo, vorrebbe regalarlo al figlio viziato e annoiato, sperando che il prodigio si ripeta. Quando ne agguanta una copia, si rende conto che molti capitoli noiosi erano stati tagliati dalla sapiente lettura ad alta voce del padre. Decide di riscriverlo. Togliere lungaggini e divagazioni. Rendere scintillante la “parte buona”. La magia si realizza. Il risultato è straordinario. Si parte da una cotta clamorosa, un amore eterno tra un garzone di stalla e la sua splendida padrona, che sembra naufragare a causa di una disgrazia marittima. C’è poi il di lei fidanzamento con un principe freddo e calcolatore. Poi c’è un rapimento, un lungo inseguimento, molte sfide: il ritmo cresce, l’atmosfera si arroventa. Il trucco della riscrittura arricchito da brillanti “fuori campo” dell’autore – l’incanto di personaggi teneri o diabolici, i dialoghi perfetti, fanno crescere il romanzo a livelli stellari. Disfide, cimenti, odio e veleni, certo. Ma anche vera passione, musica, nostalgia.

Recensione
Ironico, sarcastico, poco politically correct e che si fa beffe delle storie d’amore classiche, La principessa sposa versione Goldman è un romanzo che tutti dovrebbero leggere un po’ come quei classici che tanto osanniamo.
Per i più giovani tra di noi questo libro dirà poco o nulla ma per chi si avvicina alla mia età La storia fantastica ha segnato di certo una tappa nella nostra fase pre-adolescenziale e non solo, eh si perchè alla principessa Buttercup e del suo amato Wesley è stato dedicato anche un film che io ricordo con grande nostalgia.

Buttercup e Wesley ne La storia Fantastica

Ma non perdiamoci in ricordi, non sono mica così vecchia!
Goldman in questo particolare caso si mostra nelle vesti non di sceneggiatore bensì di un abile sarto, ha tagliato e adattato per noi questo romanzo nei punti giusti perchè il suo autore, prolisso fino allo sfinimento S. Morgenstern aveva decisamente esagerato con le parole. O quanto meno è questo ciò che ci racconta.

Quello che ne viene fuori è un’avventura mozzafiato in cui ci si sfida a duello, in cui il bello viene esaltato, l’intelligenza a volte è sopravalutata e che la cattiveria è ovunque anche nelle parole stesse dell’autore che non le manda a dire a nessuno e questo mi ha fatta ridere enormemente.
I personaggi si imprimono nella mente del lettore, perchè ognuno di loro ha una particolarità che ai fini della storia è perfetta.
La bella e un po’ stupida ragazzina che si trasforma in una principessa, l’erede al trono cavilloso e crudele, il sempliciotto forzuto ma anche il bel garzone dagli occhi magnetici. Insomma tutti ingredienti che mescolati tra loro danno vita ad una storia indimenticabile, avventurosa e affascinante di quelle che ti fanno domandare perchè mai non l’avevo ancora letta?

Se mai ce ne fosse bisogno concludo dicendo che questo romanzo mi è piaciuto molto e il fatto che la catena letteraria tra noi blogger funzioni così bene è segno che le cose belle bisogna condividerle.
Grazie Francesca per la scelta, grazie Chiara perchè lo aveva letto prima di noi e grazie a William Goldman per averci regalato questo racconto!

Chicca

13 Risposte a “Tu leggi? Io scelgo! #40 – La principessa sposa”

  1. Il film l’ho visto tanto tempo fa e non lo ricordo bene ed il libro ahimè, nonostante i vostri commenti strapositivi, non mi attira per nulla.

  2. Io anche mi sono imbattuta nel film che però non ricordo troppo entusiasmante.
    Magari un giorno visti i vostri pareri super positivi deciderò di affrontare il libro che potrebbe piacermi di più

  3. Belle parole e bellissima recensione per questo libro incredibile. È vero l’autore è stato un sarto ed ha creato un libro dai mille colori.
    Sono felicissima che ti sia piaciuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.