La scelta decisiva

La scelta decisiva
di Charlotte Link

Buongiorno Lettori,
sono felice quest’oggi di condividere con voi la recensione di un libro che mi è piaciuto davvero molto e per il quale ringrazio infinitamente la Casa Editrice Corbaccio che mi ha dato l’opportunità di leggerlo in anteprima.
Vi ricordo, proprio in merito a questo libro che nel pomeriggio odierno dalle 15.00 ci sarà la diretta Facebook con Charlotte Link (ci sarò anch’io!!!) mentre alle 18.30 presso lo store Mondadori in Piazza Duomo a Milano l’autrice incontrerà i lettori. Partecipate numerosi.

image006Descrizione
Simon sognava di trascorrere le vacanze di Natale con i figlie e la sua compagna in un tranquillo paesino nel sud della Francia. Ma a quanto pare il sogno è destinato a non realizzarsi: i figli gli comunicano che hanno tutt’altri progetti, e la compagna lo abbandona all’ultimo momento. Ciononostante Simon decide di partire da solo, finché, lungo la strada, incontra una giovane donna, Nathalie: disperata, senza soldi, senza documenti non sa dove andare e Simon le dà un passaggio e d’impulso le offre di ospitarla nella casa che ha affittato. Non sa che questa sua decisione lo farà precipitare in un incubo e in un mondo le cui tracce, macchiate di sangue, conducono fino in Bulgaria e a una ragazza di nome Selina che cercava una vita migliore ma che ha trovato l’inferno. Selina riesce a sfuggire ai suoi aguzzini ma la sua vicenda si intreccerà in modo drammatico e inaspettato ai destini di Simon e Nathalie a mille chilometri di distanza…

Recensione
Ritrovarsi catapultati in un incubo. Questo accade a Simon, quarantenne francese dall’animo gentile che aiuta una giovane donna palesemente denutrita e spaventata.
Nathalie, non ha soldi, nessun documento e dice di avere ammazzato un uomo per legittima difesa. E’ in fuga da persone di cui non conosce il volto ed è in cerca del suo compagno con il quale ha appuntamento in una casa all’apparenza sicura.
Cosa si nasconde dietro il racconto della donna? Chi sono gli uomini che la cercano? E cosa li lega alla scomparsa di una ragazza Bulgara?
Tanti gli interrogativi e molte pagine per scoprire cosa ha ideato la penna d’oro della Link.

Romanzo dalla trama tristemente attuale, si svolge in due luoghi molto diversi tra loro, la Francia quella meno bella a cui siamo abituati a conoscere e che troviamo piegata dai tremendi attentati ai danni di una famosa redazione giornalistica satirica. E poi c’è la Bulgaria, la sua parte povera dove famiglie numerose cedono alla possibilità di fare un po’ di soldi cercando di dare allo stesso tempo un futuro migliore ai propri figli.

Personaggi descritti in maniera magistrale, in particolare Nathalie che da vittima si trasforma in qualche modo in carnefice nella parte finale del libro e il cui carattere è contraddittorio e miscelato in modo da portare il lettore sempre alla soglia di odio/amore nei suoi riguardi.

La mia paura però era sempre presente.
Mela portavo dentro, senza una ragione e non potevo farci niente. Questo la rendeva più minacciosa di prima. Sembrava priva di fondamento.
Ma qualcosa mi diceva che niente al mondo è mai privo di fondamento.

Simon, che in gran parte del libro appare come un uomo debole e sottomesso è quello che invece non si discosta mai dal suo vero io. E’ un uomo buono, travolto da eventi che gli tempreranno il carattere ed è proprio lui che ho preferito in assoluto proprio per questa sua naturale inclinazione ad accettare le persone per quel che sono.
Ed infine ma non per ordine di priorità c’è Ivana, una donna apparentemente mediocre che diventa una vera tigre pur di salvare sua figlia.
Una location di tutto rispetto, non la scintillante Parigi con la sua Torre Eiffel bensì quei sobborghi di cui probabilmente nessuno di noi conosce l’esistenza, fa da spettatrice ad una vicenda che ha catturato la mia attenzione e mi ha tenuta legata e avvinta tra le sue spire.

Non mi resta che consigliarvi la lettura de La scelta decisiva e darvi appuntamento al prossimo libro!

Chicca

Precedente In una scatola di latta Successivo Come tu mi vuoi

8 thoughts on “La scelta decisiva

  1. Non vedo l’ora di leggere questo romanzo! 😉 Come sai Charlotte Link è una delle mie autrici preferite, anche se gli ultimi due romanzi che ho letto non li ho trovati all’altezza dei primi!
    Aspetto di vederti in diretta con l’autrice (emozione!).

    • librintavola il said:

      i precedenti romanzi mi mancano, però La scelta decisiva secondo me è un buon libro.
      Nella diretta di ieri abbiamo parlato di cose interessanti tra cui proprio Simon e Nathalie i due protagonisti del romanzo e devo dire che mi sono trovata molto in sintonia con le idee dell’autrice.
      Sei riuscita a vederci?

    • librintavola il said:

      si ho sentiti altri parere simili al tuo. io di suo avevo letto anni fa La casa delle sorelle, ma forse per l’età o per gusti differenti non lo avevo apprezzato appieno. questo romanzo invece mi è molto piaciuto.

  2. Appunti di una giovane reader il said:

    Ecco, cara Chicca, io non ho letto nulla di Charlotte Link e forse potrei iniziare proprio da questo romanzo che, dalla tua recensione, credo proprio possa piacermi!

    • librintavola il said:

      ciao Anna io della Link avevo letto molti anni fa la casa delle sorelle ma non mi aveva fatta impazzire, quindi mi sono approcciata a questo libro molto titubante, ed invece alla fine devo dire che mi è molto piaciuto.

Lascia un commento

*