L’amore addosso

L’amore addosso
di Sara Rattaro

Ciao Lettori!
Oh ma quanti bei libri che sto leggendo ultimamente e anche questo Aprile, così come lo è stato Marzo, sembra un mese davvero ricco di pagine lette.
Durante il lungo weekend pasquale ho terminato due libri molto diversi tra loro ma entrambi molto emozionanti seppure per motivi diversi.
Quest’oggi vi parlerò de L’amore addosso di Sara Rattaro che ho avuto il piacere di conoscere alcune settimane fa al Book Festival Bar. Qui il resoconto se siete curiosi.
Descrizione
Una giovane donna attende con ansia fuori da una stanza d’ospedale. È stata lei ad accompagnare lì d’urgenza l’uomo che ora è ricoverato in gravi condizioni. È stata lei a soccorrerlo in spiaggia, mentre passava per caso, dice. Non dice – non può farlo – che invece erano insieme, che sono amanti. Lo stesso giorno, in un’altra ala dell’ospedale, una donna è in attesa di notizie sul marito, vittima di un incidente d’auto. Non era con lui al momento dell’impatto; non era rintracciabile mentre la famiglia, da ore, cercava di mettersi in contatto con lei. E adesso, quando la informano che in macchina con il marito c’era una sconosciuta, non sembra affatto stupita. La prima donna è Giulia. La seconda è ancora Giulia. E il destino, con la sua ironia, ha scelto proprio quel giorno per fare entrare in collisione le due metà della sua vita: da una parte, quella in cui è, o sembra, una moglie fortunata e una figlia devota; dall’altra, quella in cui vive di nascosto una passione assoluta e sfugge al perbenismo di sua madre – alle ipocrisie, ai non detti, a una verità inconfessabile. Una verità che perseguita Giulia come una spina sotto pelle; un segreto che fa di lei quell’essere così tormentato e unico, luminoso e buio; un vuoto d’amore che si porta addosso come una presenza ingombrante, un caos che può soltanto esplodere. Perché l’amore è una voce che non puoi zittire e una forza che non puoi arrestare. L’unica spinta che può riportarti a ciò che sei veramente. Sara Rattaro torna con L’amore addosso , una storia potente e sincera, che parla di famiglia e amore, amicizia e desideri inafferrabili. Una storia che mette a nudo gli alibi dietro cui ci nascondiamo per paura di ferire o essere giudicati, le bugie che diciamo per amore ma che solo un amore vero potrà poi perdonare. L’amore addosso è un romanzo in cui è la nostra stessa vita a raccontarsi tra le pagine e le emozioni ci arrivano dritte al cuore.

Recensione
Mi sono accostata a questo romanzo con difficoltà lo ammetto candidamente perchè il tema trattato, almeno da quello che si evince dalla descrizione di copertina, è il tradimento e siccome io sono una persona che non lo vede particolarmente di buon occhio ero un po’ titubante e preoccupata dalla piega che avrebbero preso gli eventi.
Però, come ho ben presto scoperto, il tradimento è solo uno dei risvolti della storia raccontata dalla Rattaro, poichè le scelte di Giulia, la nostra protagonista, hanno radici molto profonde nel tempo, quando ancora ragazza ha sopportato una perdita che si è poi portata dietro per anni.

Due persone così diverse e così simili.Unite avrebbero creato la donna perfetta, peccato che io non ci riuscissi. Ero solo l’unione di due metà sbagliate.

Non vi racconterò altro della trama, perchè fondamentalmente la storia è molto più complessa di quel che sembra, e riassumere solo l’evento che ha scatenato tutto mi sembra riduttivo.
Voglio parlarvi invece di come sia difficile capire le emozioni che si celano dietro una donna che si è sempre vista schiacciare da una madre molto ingombrante e dal carattere d’acciaio e di come sia altrettanto difficile, ma soprattutto doloroso vivere l’amore nascosto e vederlo volare via senza poter far nulla.
E Sara Rattaro è riuscita con una scrittura semplice ed efficace a rendere perfettamente l’idea del dolore provato da Giulia e di come nonostante i suoi errori, dovuti forse ad un carattere a tratti debole, sia una persona proprio come noi, umana e reale.

Se però mi chiedessero di indicare il personaggio che ho preferito di certo sarebbe Emanuele, quel marito che in modo inconsapevole ha portato Giulia a compiere un passo che forse in un altro momento non avrebbe fatto.

… perchè francamente inizio a essere stufo della tua famiglia!

Voglio infine aggiungere una piccola critica, che sebbene non influisca sul mio giudizio globale credo sia giusto farla. La parte finale del romanzo a mio avviso andava un pizzico ampliata, non voglio fare spoiler quindi spero che le persone che abbiano letto il libro riescano a comprendere ciò che voglio dire. In particolare mi riferisco al dopo *ospedale* che mi sarebbe piaciuto leggere in maniera più approfondita e soprattutto di come Giulia abbia somatizzato ciò che è accaduto. Ecco quella parte mi è sembrata un po’ trascurata.

Comunque sia non vedo l’ora di leggere ancora un altro lavoro di Sara e quindi mi fiondo a recuperare gli altri!

Alla prossima
Chicca

Precedente La giostra dei criceti Successivo Recap Aprile 2017

4 thoughts on “L’amore addosso

  1. Beth Book il said:

    Sembra molto interessante. Il tema del tradimento non fa impazzire neanche me, ma se la trama è ben congegnata la lettura deve risultare senz’altro soddisfacente. Non ho mai letto nulla dell’autrice, ma mi annoterò questo titolo.

    • librintavola il said:

      è un libro che si legge molto in fretta poichè abbastanza bene ed interessante per l’argomento trattato!
      buon primo maggio

  2. Anche io avevo timore per l’argomento trattato, ma lo stile di Sara ha saputo conquistarmi, ora sto cercando di recuperare gli altri suoi, ma maggio dovrebbe avere il doppio di giorni!

    • librintavola il said:

      si in effetti avevo le tue stesse paure. ma Sara è stata molto brava nel dare alla protagonista quell’emotività che conquista.

Lascia un commento

*