L’amore è un attimo

L’amore è un attimo
di Jessica Park

Eccomi arrivata alla quarta recensione dell’anno questa volta dedicata al libro che ho letto a cavallo tra il 2017 e il 2018.
Si tratta di un romance, come potrete intuire dal titolo, che parla non solo di amore ma anche di malattia e di perdita.

Descrizione
Adottata all’età di sedici anni, dopo una vita trascorsa a rimbalzare da una famiglia all’altra, Allison sa bene che è meglio non fare troppo affidamento sugli altri. Per questo tiene tutti a distanza. Ma, nonostante gli sforzi, ora, al suo terzo anno di università, riuscire a isolarsi è una vera e propria sfida, persino per lei. Nemmeno nascondersi dietro le sue amate cuffie sembra funzionare. E così, un pomeriggio, Allison viene suo malgrado trascinata in una specie di bizzarro esperimento sociale: improvvisamente, si ritrova seduta di fronte a una folla di spettatori, costretta a interagire con un perfetto sconosciuto per tre minuti. Tre semplici, e apparentemente innocui, minuti che la trascineranno in un vortice. Né lei né Esben Baylor, infatti, sono preparati alle conseguenze. Perché proprio quei tre snervanti ed elettrizzanti minuti cambieranno la loro vita per sempre, e per Allison saranno solo l’inizio per capire se per lei è finalmente arrivato il momento di avere fiducia in se stessa, negli altri e, soprattutto, nell’amore. Dopo il successo di Sei in ogni mio respiro e Non ti lascerò cadere, Jessica Park, autrice bestseller del New York Times, torna in libreria con una nuova, romantica e intensa storia d’amore sull’imprevedibilità della vita, che ci ricorda come, a volte, basti davvero un attimo per innamorarsi.

Recensione
Chiusa in se stessa, Allison non lascia quasi spiragli a chi le sta intorno.
Solo Steffi la sua amica del cuore riesce a leggerle dentro, mentre Simon suo padre adottivo cerca in tutti i modi con dolcezza e forza d’animo ad aiutarla ad uscire dal suo guscio.
Un giorno per puro caso partecipa ad una sorta di esperimento social, per 180 secondi dovrà reggere lo sguardo di un sconosciuto, un ragazzo che la incatena con gli occhi e che le fa vivere emozioni mai provate prima d’ora.
Quei 180 secondi le cambieranno per sempre la vita. E quel ragazzo è Esben.

Ottima idea quella della Park, buona la scrittura, la forma e lo stile, bella caratterizzazione dei personaggi ma c’è una cosa che non mi ha convinta: tutto troppo buono.
Troppo carino, dolce sensibile lui, troppo carini dolci e sensibili la sorella gli amici e la stessa Allison. Simon ancor di più.
Insomma, non ho nulla contro il buonismo ma è decisamente troppo in un solo libro.

La storia è commovente, ho dovuto anche asciugarmi qualche lacrima, ma a mio parere, troppo zucchero è controproducente.
Quello che invece mi è piaciuto è stato l’uso dei social network per gli esperimenti sociali, divertente e coinvolgente, l’ho trovato molto in linea con i tempi e perfettamente inserito nella storia.

Un romanzo, riuscito per metà che credo possa piacere ad un pubblico più giovane di me.

Alla prossima
Chicca

Precedente Agatha Raisin e la turista terribile Successivo Io e te come un romanzo

2 commenti su “L’amore è un attimo

Lascia un commento

*