Crea sito

L’Angolo vintage 2.0 #12 – Il giallo di Montelepre

L’Angolo vintage 2.0 #12 – Il giallo di Montelepre

Amo questa rubrica ma non sempre riesco a partecipare perchè, soprattutto nell’ultimo periodo, sto leggendo tanti libri per eventi speciali che mi tengono lontana da romanzi che stazionano da un bel po’ nel mio kindle, o sulla scrivania.
Il giallo di Montelepre è un di questi, ma finalmente ad agosto sono riuscita a leggerlo in extremis.
Insieme a me, questo mese, partecipano alla rubrica ideata da Chiara anche altre blogger, vi lascio il nostro bellissima calendario.

grafica a cura de Le mie ossessioni librose

Il giallo di Montelepre
Le indagini del tenente Roversi #2
di Gavino Zucca

Descrizione
È la settimana prima di Natale quando un barbone molto noto in città viene trovato morto in una piazza del centro storico. I sospetti ricadono subito su un altro mendicante, di cui si perdono immediatamente le tracce. Il caso si presenta all’apparenza molto semplice: qualcuno ha visto il presunto omicida che sottraeva qualcosa dalle tasche della vittima. Ma il tenente dei carabinieri, Giorgio Roversi, bolognese DOC trasferito in Sardegna per motivi disciplinari, non ne è del tutto convinto. Seguendo gli indizi disseminati ovunque, e con l’aiuto di Luigi Gualandi, ex ufficiale veterinario dell’Arma, il tenente scoprirà che la verità affonda le proprie radici in storie del passato, antiche e ormai dimenticate… Quando anche un secondo cadavere viene rinvenuto, Roversi ha davvero poco tempo per agire: dovrà risolvere il caso al più presto, prima che l’assassino riesca a farla franca.

La serie è così composta:
Il mistero di Abbacuada
Il giallo di Montelepre
Il delitto di Saccargia
Il misterioso caso di Villa Grada

Recensione
Amo i gialli, è uno dei generi che preferisco in assoluto e amo immergermi nel mistero e capire come e perchè avvengono delitti, rapimenti e furti, scoprire i colpevoli e appassionarmi alle vicende narrate.
Tempo fa lessi il primo volume della serie dedicata al tenete Giorgio Roversi e mi piacque tantissimo, quindi ho iniziato questa nuova avventura con molte aspettative che sono state in larga parte soddisfatte.
Il giallo di Montelepre ruota attorno alla morte di un senzatetto, un ex veterano di guerra che purtroppo negli ultimi anni della sua vita si trova ad elemosinare in giro aiuti da chi ha un po’ di buon cuore.
Della sua morte viene accusato un uomo con cui aveva avuto una discussione ma gli elementi in mano al tenente Roversi ed al suo amico Gualandi li portano ad indagare anche per altre strade.

L’indagine che viene narrata con precisione e competenza, si intreccia amabilmente alle vicissitudini di un nutrito gruppo di personaggi molto accattivanti che rendono la storia ancor più godibile. Roversi è un protagonista perfetto, è ironico, intelligente e molto generoso, ho apprezzato ogni sua caratteristica ma soprattutto il fatto che si impegni senza tregua nei casi che gli vengono affidati, senza però dimenticare di portare aiuto a chi ne ha bisogno.
Molto affascinante anche la presenza femminile, che viene descritta in molteplici sfaccetture. Ci sono il coraggio e la femminilità di Caterina, ci sono la simpatia e la schiettezza di Anna, ci sono le tradizioni portate avanti dalle donne di Villa Flora e poi c’è la caparbietà di una donna che fa parte del passato di Roversi.

L’ambientazione è tra le cose che ho preferito nel romanzo, siamo in Sardegna nei primi anni 60 e immaginare usi e costumi dell’epoca è stato davvero molto divertente, così come è stato capire le frasi in dialetto buttate quà e là nella storia.
Unico neo, se così lo si può chiamare, è il fatto che fin da subito ho capito chi fosse l’assassino, per me è stato chiaro fin dalla sua prima apparizione, anche se solo in un secondo momento sono riuscita ad associare il movente.

Consiglio questo romanzo? Assolutamente si e vi dirò di più, spero di recuperare i volumi successivi quanto prima.

A presto
Chicca

8 Risposte a “L’Angolo vintage 2.0 #12 – Il giallo di Montelepre”

  1. Ciao! Ci sono così tante serie gialle… eppure ognuna porta con sé degli elementi di originalità ed interesse. Questa potrebbe sicuramente piacermi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.