Crea sito

L’Angolo Vintage 2.0 – Presentazione

L’Angolo Vintage 2.0

Cari Lettori,
Settembre porta con se aria di novità, riprende la scuola, si salutano gli amici dell’estate e si ricomincia tutto da capo. Così con un occhio al passato ed uno al presente nasce una nuova Rubrica in collaborazione con le mie ormai storiche socie blogger che si terrà il 17 di ogni mese.
Ancora una volta è Chiara La Lettrice sulle nuvole a far da apripista con le sue genialate infatti l’idea originale è proprio sua che tempo fa l’aveva già proposta sul suo Blog e per questo motivo abbiamo deiciso di aggiungere il 2.0, seguita a ruota da me, Dolci – Le mie ossessioni librose, Manuela – Letture a Pois, Erica – Libri al Caffè e la new entry Mariella – Le trame del destino.
Di cosa si tratta questa volta? Ebbene noi lettrici si sa siamo delle accumulatrici seriali e spesso i libri restano lì sugli scaffali a prendere polvere per mesi, alcune volte addirittura anni, così grazie all’angolo Vintage 2.0 ci imporremo di leggere un libro “dimenticato” al mese e parlarvene sui nostri blog. E se volete partecipare  unendovi al nostro gruppo saremo felici di accogliervi!
Per cominciare alla grande mi sono dedicata ad un romanzo che stazionava nella mia libreria da oltre un anno.
Curiosi di scoprire qualcosa in più? Accomodatevi pure 🙂

Chicca

La prima cosa bella
di Bianca Marconero
Editore Newton Compton
Collana Gli insuperabili
Prezzo € 5,90

Descrizione
Esiste solo l’amore non corrisposto: questa è la convinzione di Dante Berlinghieri, ventunenne nerd appassionato di cinema e fumetti.
Tra una birra nel solito posto, un esame all’università e una sosta in fumetteria, la sua vita scorre più o meno tranquilla. Ma una sera come tante, in uno dei soliti posti, arrivano anche delle ragazze e da quel momento il mondo di Dante verrà completamente capovolto. Si ritroverà promosso al ruolo di regista in un film amatoriale, si innamorerà senza essere riamato, e a sua volta non ricambierà una ragazza che invece si innamora di lui. E in un susseguirsi di eventi imprevisti e imprevedibili, Dante scoprirà che nulla è come aveva immaginato…

Recensione
Dante Berlinghieri ama il cinema e i fumetti, gira cortometraggi, ha un nutrito e variegato gruppo di amici ed apre il romanzo da una stanza di ospedale. Perché?
Ebbene per tutta una serie di eventi che ci racconterà egli stesso si è ritrovato a beccarsi non uno ma ben due bei pugni in faccia che lo hanno costretto a letto in attesa di essere dimesso. E quindi quale modo migliore che creare una sorta di sceneggiatura degli eventi per farci sapere tutto, ma proprio tutto ciò che è accaduto?
Molto diverso dai romanzi che ho letto finora di questa bravissima autrice, La prima cosa bella è un libro che diverte e intrattiene come quei film a cui siamo da sempre affezionanti. Dante, il protagonista, è un adorabile ragazzo che avrei preso a schiaffi una pagina si e l’altra pure, ma che nonostante le fette di prosciutto sugli occhi e i continui guai in cui incappa si lascia voler bene dal lettore e dai suoi amici.
La Marconero, ancora una volta ha creato non solo uno, ma tutta una serie di personaggi notevoli e unici che fanno da perfetto contorno al nostro novello Spielberg, a partire da Beatrice la ragazza intelligente e acuta che a mio avviso è il personaggio più riuscito, passando per Marco il gemello di Dante (voglio un libro su di lui!!!), fino ad arrivare a Isabella che con le sue improbabili mise mi ha fatto ridere di cuore.
Molte le citazioni di film famosi, tanta la voglia di ritornare a miei 20 anni, ma soprattutto tantissima voglia di far parte di quel gruppo di ragazzi che si ritrova in fumetteria a parlare di tutto, a guardare con occhio critico le scelte di Dante e tutti con la voglia di inculcargli a forza nel cervello la pura e semplice verità che proprio non riesce a vedere.
Questo è un romanzo che non si può raccontare, lo si deve vivere e gustare, riga dopo riga, ciak dopo ciak.
Chicca

14 Risposte a “L’Angolo Vintage 2.0 – Presentazione”

  1. Mi piace molto l’idea di questa rubrica, sarebbe utile anche a me rispolverare qualche libro dimenticato in libreria (alcuni sono lì da ere geologiche, altro che un anno!).

  2. Dante l’ho amato sin dall’inizio,nonostante tutti i suoi errori e nonostante tutte le sue ottusità. Mi sono ritrovata tanto in Beatrice,ma io non sarei mai stata tanto ferma nella sua ultima ed inesorabile decisione.

  3. Questo di Bianca mi manca da leggere ma è nel lettore, però non è vintage perchè l’ho preso con la penultima promozione della Newton!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.