Crea sito

Liam experiment_01

Liam experiment_01
di Daniela Spagnuolo

Buongiorno Lettori,
lo scorso mese avevamo scoperto insieme la cover del nuovo romanzo di Daniela Spagnuolo ed oggi finalmente posso parlarvene.
Voglio prima di tutto ringraziare l’autrice per la copia digitale del romanzo e Chiara del Blog La Lettrice sulle nuvole per avermi coinvolta nell’evento.
Vi lascio quindi un po’ di notizie sul libro invitandovi, dopo averlo letto, a passare a trovare l’autrice sul
suo sito www.lirely.com e sui canali social per saperne ancora di più.
Instagram www.instagram.com/lirely.art
Facebook https://www.facebook.com/DanielaSpagnuoloAutrice/

Sinossi
È possibile l’amore tra un umano e un robot?
Jackie avrebbe risposto di no, prima.
Prima di accettare la proposta della HER.
Prima di conoscere Liam.
Prima che qualcosa diventasse qualcuno.
2087, Liam è un esemplare di ERS3, il primo esistente. La HER (Human Essence Robotics) e il visionario professor Martin Bishop l’hanno dotato di un innovativo Sistema Emozionale Artificiale che gli permette di provare sentimenti autentici, a differenza dei normali bioumanoidi.
Dopo un training in laboratorio, arriva il momento di sottoporre l’esistente a una fase sperimentale top secret, per valutarne la capacità di interagire con una persona comune.
Invitata a ricevere a casa propria un biomanoide di ultima generazione, Jackie Stone non può fare a meno di chiedersi dove sia la fregatura: in pochi possono permettersi un’imitazione umana della HER. Ma la cifra proposta a Jackie per l’affidamento temporaneo è davvero troppo ghiotta per poter essere rifiutata. Col suo stipendio da impiegata, gli unici lussi che riesce a concedersi sono un’auto e l’appartamento in cui vive.
Liam sarà ospite in casa di Jackie per quattro mesi. Quattro mesi di convivenza forzata, che li porterà a scoprire qual è l’unico ingrediente a renderci davvero umani.

Recensione
Come sarà il futuro? Chi non si è mai posto questa domanda! Credo un po’ tutti noi ogni tanto ci fermiamo a rimuginare su quel che sarà, se le auto voleranno, se la scienza sarà progredita ulteriormente, se il nostro pianeta avrà tratto insegnamento dal passato.
La fantasia di Daniela Spagnuolo, devo dire si è davvero spinta molto in là soprattutto per quanto riguarda la parte tecnologica legata all’evoluzione delle intelligenze artificiali.
Nasce così Liam, un bioumanoide incredibilmente umanizzato che viene mostrato al lettore in un ambiente tutt’altro che sterile, lui non interagisce infatti in un laboratorio, ma in una casa, insieme ad una donna di nome Jackie, scelta per testare questo modello all’avanguardia di Esistente.

L’ambientazione del romanzo è notevole, è di certo tra le cose che più mi ha colpita insieme alla scrittura di Daniela che è molto precisa e pulita. Una delle cose che più apprezzo, soprattutto negli ultimi anni è la cura dei dettagli ed in Liam tutto è ben descritto, soprattutto la parte tecnologica, e credetemi per una con poca fantasia come la sottoscritta è degna di nota.

I due protagonisti, Liam e Jackie, sono ben strutturati anche se ammetto di non aver provato particolare simpatia né per la ragazza né per l’esistente, mi spiace dirlo ma non mi hanno toccato il cuore, per me Liam resta un “robot” e anche se viene sicuramente umanizzato non sono riuscita a figurarmelo diversamente da una macchina. Di tutt’altro avviso invece è il mio gradimento per i creatori del bioumanoide, Serena e Martin, che secondo me avrebbero dovuto avere un ruolo meno marginale nella storia. Entrambi infatti hanno solleticato la mia parte emotiva, soprattutto la donna, perchè dietro quell’aspetto glaciale si nasconde in realtà molto, tanto di più.
Ho provato emozioni contrastanti per questo romanzo, perchè se da una parte ho apprezzato il modo di scrivere di Daniela dall’altra ho avuto sempre l’impressione che mancasse qualcosa, quella scintilla di mistero, la scarica di adrenalina che avrei voluto provare per delle situazioni che potevano essere portate al limite.

Dopo aver concluso il romanzo mi sono inoltre dedicata al taccuino con i disegni di Liam che Daniela mi ha inviato in versione digitale, ma che nella versione cartacea troverete alla fine del libro. Ecco quella parte è eccezionale, li va tutta la mia stima alla Spagnuolo perchè ha fatto un lavoro notevole.

Prima di salutarvi vi ricordo che insieme a me partecipano all’evento anche altre bravissime blogger e invito tutti voi a passare a trovarle per leggere anche i loro pensieri.

La Lettrice sulle nuvoleLibri al caffèLe mie ossessioni libroseI miei sogni tra le pagine

Chicca

8 Risposte a “Liam experiment_01”

    1. sai Dolci il mio assillo era che mi aspettavo qualcosa di più misterioso sul fronte “esperimento” tipo qualcuno che voleva rubare Liam o sabotarlo!

  1. Bella recensione Chicca, sai che questo libro mi incuriosisce (il lato tecnologico e bioumanoidi) ma non sono una grande appassionata di fantascienza…Intanto lo segno poi si vedrà.

  2. Il taccuino è fantastico! Ho apprezzato molto anch’io la costruzione dell’ambientazione soprattutto dal punto di vista tecnologico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.