Le strane logiche dell’amore

Le strane logiche dell’amore
di Tania Paxia

Ma quanto carine sono le storie scritte da Tania Paxia? Tantissimo direi.
Mi mancano ancora un po’ di libri di questa autrice e devo al più presto sopperire perchè mi piace davvero molto.

Se siete curiosi nel blog potete trovare anche le recensioni di:

Ma adesso voglio parlarvi del suo ultimo lavoro che ha per protagonisti Cameo Pink e Tristan Moseley 🙂

paxia 1Descrizione
Cameo ha ventisei anni e vive a Londra, insieme al suo fidato Flash, il Basset Hound di due anni con il quale condivide l’appartamento. Gestisce un blog letterario e per mantenersi lavora nella sala da tè di sua madre a Notting Hill. Ha una vita piuttosto monotona, fatta di passeggiate nel parco, di letture notturne, di pettegolezzi e di sabati di shopping insieme a sua cugina Nancy, prossima alle nozze. Tutto questo cambia, quando riceve un libro da recensire in anteprima esclusiva. Un libro che la porterà a oltrepassare ogni logica, pur di scoprire il mistero che si cela dietro al nome dell’autore…
Tristan Moseley, Canterbury, Kent, 1986, prima di dedicarsi alla scrittura si laurea in letteratura inglese al King’s London College e compie dei viaggi intorno al mondo come inviato di alcune riviste scientifiche e d’informazione.
Ma chi è davvero Tristan Moseley? È davvero l’autore di Sweet Olivia, il libro che Cameo ha ricevuto in anteprima? Tra vari dubbi, inseguimenti, concerti e glow party, cercherà di trovare la soluzione, lasciandosi guidare dai propri sentimenti.

Recensione
Cameo Pink, un nome che è tutto un programma!
Figlia di una hippie e di un genio del computer Cameo è in cerca di occupazione, si mantiene lavoricchiando nella sala da tè di sua madre ed è una blogger per passione.
E’ una ragazza solare e divertente che ama a dismisura i libri (e come non capirla) e il suo cane Flash.
Il corriere è sempre sulla sua porta di casa per consegnare anteprime e libri freschi freschi di stampa, omaggi di case editrici che si fidano del suo giudizio.
Ed è proprio in occasione dell’uscita del romanzo di un esordiente che Cameo si imbatte in un mistero.
Il libro in questione “Sweet Olivia” che lei ha ricevuto in anteprima e scritto dall’affascinante Tristan Moseley, viene però attribuito ad una scrittrice molto famosa, tra le preferite della nostra blogger.
Come mai questa discrepanza? E perchè la casa editrice a cui chiede spiegazioni non riesce del tutto a convincerla che si è trattato solo di un piccolo errore?well-walk
Bhe a questo punto non le resta che scoprire chi sia Tristan e quale sia il mistero nascosto dietro le pagine del libro.
Ne verrà fuori un gran pasticcio e tra amori in sboccio, feste a base di pitture fluorescenti, preparativi per il matrimonio di sua cugina Nancy, la nostra ragazza scoprirà che essere una matta Cameo Pink è molto meglio che essere una semplice Olly.

Grazioso, tenero e romantico, Le strane logiche dell’amore è un libro molto piacevole da leggere in queste pigre giornate estive. Cameo è una ragazza alla mano che fa subito presa per il suo carattere allegro e solare e Tristan è di una dolcezza unica, buono come un cupcake.
Tania Paxia è riuscita ancora una volta a farmi sognare tra le pagine di un suo romanzo ma soprattutto ha raccontato benissimo le piccole manie e gioie di noi blogger, mi sono infatti rivista molto in quello che Cameo fa e dice.
Anche i personaggi che circondano i due protagonisti sono ricchi di fascino, a partire da questa mamma hippie che è di certo tra le mie donne preferite in questo racconto.

Se posso però permettermi una critica ci sono un paio di punti in cui ho storto il naso leggendo alcune parole dette da Tristan, non sono una “letterata” ma a mio avviso due frasi in questione dovevano essere leggermente modificate! Bhe Tania carissima se sei curiosa di sapere a cosa mi riferisco sarò felice di dirtelo!

Concludo consigliandovi il libro se siete fan delle storie romantiche e tassativamente a lieto fine!

Chicca

Precedente W…w…w Wednesday #24 Successivo La vetrina degli scrittori #17

6 thoughts on “Le strane logiche dell’amore

  1. Ciao Chicca! *-* Grazie per averlo letto e sono contenta che ti sia piaciuto!
    Quelle due frasi alle quali ti riferisci penso di averle corrette e aggiornate nel file Kindle. In una frase, se ricordo bene, Tristan dice: mi sono divorziato… Invece di Ho divorziato. L’altra mi sfugge, ma penso sia in riferimento alla sua “situazione”. Me ne sono accorta dopo la pubblicazione dopo averlo riletto, per accertarmi di aver corretto tutto. Ma mi sfugge sempre qualcosa 🙁
    Grazie ancora!

    • librintavola il said:

      ciao Tania!!!
      mi riferisco esattamente a quella frase. se non erro ce n’era anche un’altra che come forma grammaticale era molto simile.
      stai tranquilla può capitare l’errore e se consideriamo un libro anche bello corposo ci sta. vedo libri di famose case editrici che fanno degli strafalcioni da paura.

      comunque si mi è piaciuto molto! adesso devo solo recuperare gli altri tuoi libri che mi mancano 😉

  2. Complimenti per la recensione! 🙂 Punto questo libro da quando è uscito e spero di riuscire a leggerlo presto, anche perché tutte le recensioni che ho letto non fanno che parlarne bene!! E poi sono davvero curiosa di vedere com’è!!! 🙂

  3. Ogni volta che vedo questo libro penso sia pubblicato dalla Newton Compton, e ogni volta ci rimango male ahahahah a te non sembra proprio una cover da NC?
    Io dell’autrice ho ‘Ti amo già da un po”, ma devo ancora leggerlo!

Lascia un commento

*