Le Cronache di Magnus Bane

Le Cronache di Magnus Bane
di Cassandra Clare . Maureen Johnson – Sara Rees Brennan

Magnus
Magnus

Descrizione
Chi è davvero Magnus Bane? È forse l’individuo misterioso che s’insinua nelle trame della Rivoluzione francese, o lo strampalato europeo che crea scompiglio in un remoto Perù dell’epoca coloniale, o il venditore di alcolici che sfida il proibizionismo nella Manhattan degli anni Venti? E se invece fosse soltanto un giovane alla moda, sempre pronto a scendere in pista nelle discoteche più elettrizzanti nella New York degli anni Settanta? Cassandra Clare ci accompagna attraverso luoghi ed epoche affascinanti alla scoperta dei retroscena più avvincenti del passato di Magnus Bane, eclettico e inafferrabile personaggio che ha vissuto mille vite in una, tutte legate da un filo rosso: la perenne lotta tra la forza dell’amore e quella del destino, a cui nessuno può opporsi, neppure il Sommo Stregone degli Shadowhunters. Con il racconto inedito “La segreteria telefonica di Magnus Bane”.

Recensione
Magnus Bane è magico, bello, divertente, affascinante, eclettico e sorprendente ed una serie di racconti a lui dedicati non potevano essere da meno.
Ogni persona che abbia letto e amato tutta la saga degli Shadowhunters sa benissimo che è lui il personaggio più incredibile di tutte le vicende, il suo modo di fare, i suoi pensieri, il suo essere giovane e vecchio in ugual misura lo rendono in assoluto colui che non puoi non ammirare, amare, venerare. Si lo so io lo adoro, si nota un pochino forse?
Pazienza, abituatevi perchè lui è quello che preferisco, non Clary, non Jace, non Isabelle ma lui Magnus Bane sommo stregone e affascinante mascalzone.

I 10 racconti (più un inedito) sono raccolti ne “Le Cronache di Magnus Bane”. Tutte le storie, uscite prima in versione e-book, sono legate tra loro grazie a piccoli ricordi sparsi qua e la. In queste pagine percorriamo, oltre ad episodi della vita dello stesso Magnus, anche la storia degli Shadowhunters, a partire dal padre di Will, Edmund Herondale, passando per Tessa, Will e Jem, fino ad arrivare a Clary, Jace e ovviamente ad Alec, ma non solo, in qualche modo Cassandra e le sue co-autrici hanno raccontato la storia mondiale, gli anni 20 quelli del proibizionismo, gli anni 50, dove compare per la prima volta un giovane vampiro di nome Raphael Santiago (fantastico), ci hanno raccontato di Londra, di New York e del Perù, ci hanno mostrato aspetti di Magnus che non sempre si riconoscono nelle saghe principali, ci hanno mostrato un Magnus tenero e innamorato, un Magnus arrabbiato e un Magnus estremamente protettivo, confermando tutto ciò che gia sapevo su di lui, ha una personalità complessa e ha dato tanto agli stessi Shadowhunters ed ai Nascosti.
Non voglio parlarvi dei singoli racconti, mi toccherebbe spoileare troppo, però vi suggerisco, se siete dei Cassandra Clare dipendenti, di non perdervi questo libro, perchè scoprirete cose, conoscerete persone e molti fili saranno annodati. Un ultimo consiglio se vi è possibile tenete a portata di mano l’albero genealogico delle famiglie Herondale – Lightwood e Carstairs, vi tornerà utile!

Buona lettura

Precedente Top 10 del 2014 Successivo Regalo di Gennaio

Lascia un commento

*