Crea sito

La perfezione non è di questo mondo

La perfezione non è di questo mondo
di Daniela Mattalia

Cari Lettori,
il libro di cui vi parlerò oggi era nella mia wish list da diversi mesi, ovvero da quando uno scrittore che amo molto lo aveva caldamente consigliato.
Così in un sabato milanese assieme alla mia amica Dolci L’ho comprato!

Descrizione
Torino, tra le Molinette e il Valentino.
Adriano, professore ottantaduenne che ha appena perso la moglie, ha un segreto di cui si vergogna un po’: da quando la sua compagna non c’è più, continua a rivederla tra le corsie delle Molinette, anche se sa che non può essere vero. O forse sì?
A soccorrerlo dal dubbio di essere sull’orlo della pazzia intervengono uno stravagante tassista, certo che sia più che normale che i morti continuino ad abitare accanto ai loro cari, e altre tre persone, che incrociano la sua strada. Gemma, libraia trentenne che nel fine settimana fa la volontaria al Filo d’Argento, un call center per anziani. Olga, un’arzilla zitella settantaseienne ricoverata con una gamba rotta. E Fausto, un giovane grafico precario fidanzato a una ragazza della Torino bene e padrone di Archibald, un bracco che ha il vizio di darsi alla macchia proprio nel parco dove fa jogging Gemma.
Le vite di questi quattro personaggi si intrecciano, come in una danza, tra il parco e l’ospedale, dove si aggirano altre due inafferrabili presenze. Perché chi l’ha detto che morendo si deve per forza andare nell’aldilà, in un paradiso perfetto, algido e lontano? Non è forse più consolante – e infinitamente più divertente – immaginare di poter restare nell’aldiqua, invisibili a tutti tranne a chi ci vorrà vedere, fantasmi della porta accanto con tutte le nostre stupende imperfezioni?

Recensione
Olga, Adriano, Gemma, Fausto.
Quattro persone, quattro vite speciali destinate ad incontrarsi in un romanzo dai toni gentili e cortesi, fatto di semplicità e amore.
Olga ha 75 anni, è felicemente zitella ed ogni sabato chiama il telefono amico dove Gemma presta volontariato.
Gemma, che fa la libraia e si innamora di Fausto quel bel ragazzo dai capelli svolazzanti trascinato in giro dal suo cane Archibald.
E sarà proprio Archie a far conoscere Fausto e Adriano, il professore vedovo che vede la moglie morta aggirarsi tra i corridoi dell’ospedale Molinette.

Tutti loro hanno qualcosa da raccontarci, tutti loro potrebbero essere i nostri vicini di casa, conoscenti, amici.
E leggere la loro storia è come vivere in un condominio dove ci si conosce un po’ tutti.
La Mattalia ci regala 4 e più personaggi adorabili grazie ad una scrittura delicata e coinvolgente.
Io poi amo i romanzi narrati con punti di vista alternati, li trovo molto più emozionanti ed aiutano il lettore ad entrare in sintonia con la storia in maniera completa.

Spero di leggere altro di questa autrice, perchè con lei mi sono sentita a “casa”.

Chicca

6 Risposte a “La perfezione non è di questo mondo”

  1. Non ho mai letto nulla di questa autrice, ma dopo aver letto la tua recensione credo di dover rimediare. Non è esattamente il mio genere, ma ogni tanto mi piace uscire dalla mia “comfort zone” e questo sembra davvero un bel libro 🙂

    1. è un libro dolcissimo. anche a me ogni tanto piace sperimentare generi mai letti, e questo arricchisce il carnet delle scelte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.