Purché sia di Serie #5

Purché sia di Serie #5

Cari Lettori,
nuovo appuntamento con la rubrica mensile “Purchè sia di serie” che ormai dopo alcuni mesi di presenza nella blogosfera dovreste conoscere. Lo scopo della rubrica ideata da La Lettrice sulle nuvole è cercare di terminare le serie attualmente iniziate e di cui per svariati motivi rimandiamo la conclusione. La partecipazione è libera purchè la recensione sia postata il giorno 11 del mese e a tal proposito vi presento le partecipanti di Febbraio:

Altra nota. La rubrica è a rischio SPOILER soprattutto per i volumi precedenti della serie, quindi se non volete incappare in eventuali anticipazioni siete avvertiti!

Ed ora veniamo al libro di cui vi parlerò oggi. Terzo e ultimo capitolo di una serie stupenda ha per protagonisti due uomini molto diversi tra loro ma ugualmente notevoli. Si tratta di Damen di Akielos e Laurent di Vere legittimi sovrani delle rispettive terre.

Qui le recensioni ai primi due volumi:

L’ascesa dei Re
Captive Prince #3
Di C.S. Pacat

Descrizione
Damianos di Akielos è tornato. Ora che la sua identità è stata svelata, Damen deve affrontare il suo padrone, Laurent, come Damianos di Akielos, l’uomo che il principe di Vere ha giurato di uccidere. Sull’orlo di una battaglia epocale, il futuro dei loro due regni è in bilico. A sud, l’esercito di Kastor si sta radunando, mentre a nord le forze del reggente si mobilitano per la guerra. L’unica speranza di Damen è allearsi con Laurent per sconfiggere insieme i loro usurpatori. Ma anche se la fragile fiducia che condividono resisterà alla rivelazione della vera identità di Damen, sarà sufficiente per sventare l’ultimo e più spietato piano del reggente?

Recensione
Cosa posso aggiungere che non abbia già detto nelle mie precedenti recensioni?
Poco, davvero molto poco, perché la storia di Damen fatto prigioniero per mano di suo fratello è sicuramente degna di essere letta.
In questo terzo volume finalmente Damianos si è svelato agli occhi di tutti come il legittimo erede al trono di Akielos, ha ritrovato vecchi amici e creato nuove alleanze, in particolare con il freddo, enigmatico ed intelligentissimo Laurent.

Laurent incontrò il suo sguardo, gli occhi troppo limpidi. «Non sei mai stato uno schiavo, Damianos. Sei nato per regnare, come me.»

Insieme sono forti, possono riprendersi ciò che spetta loro per nascita.
Ma la Pacat è una sadica terribile perché i nostri eroi dovranno affrontare prove difficili per conquistare la pace.
Ma credetemi vale la pena soffrire con loro perché il romanzo, come già scritto, merita davvero, sia per la scrittura precisa, lineare e molto ricca di particolari che per le vicende narrate.
I due protagonisti sono delineati deliziosamente e la crescita della loro storia è magistrale.

«Mi manchi,» disse Laurent. «Mi mancano le nostre conversazioni.»

Come per i precedenti volumi la mia preferenza va nuovamente a Laurent che più di tutti spicca come una stella, come si fa a non innamorarsene? Lui è davvero un personaggio indimenticabile, geniale nella sua ambiguità e ricco di sorprese; quando credevo di averlo capito è riuscito a stupirmi con un nuovo colpo di scena.

«Non sei… in te.»
«Dici?»
«No. Mi ucciderai quando avrai smaltito la sbornia.»
«Ho già cercato di ucciderti. A quanto pare c’è sempre qualcosa che me lo impedisce. Continui a mandare all’aria i miei piani.»

Unica cosa che mi è mancata al termine della lettura è un epilogo, una sorta di “un anno dopo” che potesse mostrarmi il futuro, ma forse sono io ad essere troppo sentimentale e già patisco la loro mancanza.

Chicca

 

Precedente Il cuore della tempesta Successivo Un maledetto lieto fine

20 commenti su “Purché sia di Serie #5

  1. Ludovica il said:

    Quanto ho amato questa serie,quanto! Il terzo volume è il mio preferito perché loro due insieme sono troppo. Troppo tutto! Mi ero ripromessa di rileggerlo,ma ancora non sono riuscita… ma ora tu me ne hai fatta tornare proprio voglia!

  2. Non ho letto questa serie, ma vorrei leggerla. Quando venne pubblicato il primo libro proprio non non mi sembrava degno di nota, poi leggendone tante recensioni, ho notato che la trama era molto interessante, anzi intrigante , ed ho iniziato a prendere gli e-book che ora mi aspettano nel mio e-reader! Mi piace quando gli autori sono “cattivi” e tormentano i lettori, soprattutto quando ne sono capaci, e fanno sì che si soffra e si gioisca insieme ai loro personaggi. Creare empatia non è da tutti.

    • librintavola il said:

      tra l’altro credo che Laurent sia tra i personaggi più belli e complessi del panorama letterario, l’autrice ha fatto un lavoro incredibile.
      Il fatto che tu li abbia già sull’ereader è positivo. devi solo deciderti ad iniziarlo!

Lascia un commento