Quando all’alba saremo vicini

Anche questa settimana, così come quella precedente ho letto alcuni libri in contemporanea, ma se con Dralon e Ciò che resta di NOI lo facevo perchè non riuscivo a staccarmi da entrambi questa volta l’ho fatto perchè è stato veramente faticoso riuscire a terminare la lettura del libro della Harmel:( che mi ha intrappolata in un vicolo cieco così ho deciso di alternarla ad un’altra lettura molto molto soft. Venite a scoprire il perchè!

Quando all’alba saremo vicini
di Kristin Harmel

image002 (1)Descrizione
È quasi sera, l’aria è tiepida e le sfavillanti luci della Quarantottesima strada si stanno accendendo una per una. A Kate sembra quasi che stiano indicando il percorso del suo cammino. Non le manca proprio niente per essere di nuovo felice: ama il suo lavoro di musicoterapeuta e, a casa, il suo compagno Dan la sta aspettando per portarla alla grande festa che ha organizzato per festeggiare il loro fidanzamento. Ma anche se non riesce a confessarlo nemmeno a sé stessa, Kate non ha ancora superato il dolore che si nasconde nel suo passato. Perché dodici anni prima l’uomo che amava più di tutti al mondo, Patrick, suo marito, se n’era andato, all’improvviso, proprio prima di confidarle un segreto che avrebbe cambiato per sempre la loro vita. Kate non è mai riuscita a scoprire di cosa si trattasse. Eppure adesso, quando tutto sembra lontano, Patrick inizia ad apparirle in sogno. È insieme a una bambina, e stanno cercando di dirle qualcosa. All’inizio Kate crede sia solo un incubo. Ma quando per caso conosce una bambina identica a quella del sogno, capisce di non potere più ignorare il passato. Perché negli occhi di quella ragazzina si nasconde una rivelazione sconvolgente, un segreto lontano, forse lo stesso che Patrick avrebbe voluto rivelarle anni prima. E che forse adesso può far guardare Kate al futuro con occhi nuovi. Occhi pieni di luce e gioia, come quelli che brillano di fronte a una nuova alba.

Recensione
Kate è alla soglia dei 40 anni conduce una vita tranquilla lavora come musicoterapista, ha una famiglia che le vuole bene ed un compagno, Dan, che la ama e le chiede di sposarla.
Ma Kate dopo questa proposta comincia a fare strani sogni, dei sogni così vividi da sembrare reali in cui assieme a lei ci sono Patrick il suo defunto e mai dimenticato marito e una bambina di nome Hannah che sembrerebbe essere loro figlia.
La vita di Kate viene sconvolta crede che i sogni le indichino qualcosa e la porterà così a cambiare radicalmente quello che credeva fosse il suo destino.

Come avrete capito leggendo il piccolo prologo a inizio pagina, l’ultimo libro della Harmel non mi ha fatta impazzire per tanti disparati motivi.
La trama di per se è molto interessante e gli spunti per una storia dai toni sia drammatici sia lieti ci sono tutti, ma ho trovato il racconto piuttosto noioso.
La protagonista appare troppo confusa, non solo dai sogni, è come se vivesse perennemente in un mondo tutto nebbioso in cui non riesce a gestire nulla. Sono passati 12 anni dalla morte di Patrick e lei a quanto pare si limita ad esistere ma poi così di punto in bianco sembra che abbia una epifania, visto che sogna questa questa ragazzina sorda decide di imparare il linguaggio dei segni e diventare madre affidataria in tre secondi netti quando prima di allora mai le era venuto in mente, anzi.
L’incontro con Hannah, quella reale e non quella del sogno, che a mio parere poteva essere il vero fulcro della storia viene relegato a pochissime pagine che mi hanno lasciato l’amaro in bocca.

Bhe amici Lettori cosa dire, spero che qualcuno apprezzi più di me questo libro e se uno di voi lo ha gia letto mi piacerebbe ricevere il suo parere in merito.

A presto!
Chicca

Precedente La mia eccezione sei tu Successivo The Summer Trilogy

4 commenti su “Quando all’alba saremo vicini

    • librintavola il said:

      si ci sono rimasta malissimo, però forse è un problema solo mio, in rete ho letto tante recensioni positive. purtroppo non ho apprezzato la lettura.
      aspetto ovviamente i commenti di chi lo ha letto per poter scambiare opinioni in merito

Lascia un commento

*