Quando tutto cambia

Quando tutto cambia
di Abbi Glines

Nuovo giorno e nuova recensione.
Protagonista di oggi, l’ultimo libro di Abbi Glines, un’autrice che per me è sempre stata un ni. Una di quelle che dico non la leggo più e poi invece nella mia infinità bontà decido sempre di darle una nuova chance.
Come sarà andata stavolta?

Descrizione
È una notte speciale per Vale e Crawford. La macchina che corre veloce, nell’aria il profumo delle serate estive, e negli occhi e nelle orecchie le immagini e le parole della giornata appena trascorsa. Sono giovani, belli, radiosi: hanno appena preso il diploma, davanti a loro le vacanze, ma soprattutto il progetto di una nuova vita, un nuovo inizio. Da assaporare insieme. Perché insieme loro due si sentono forti, invincibili, come solo ci si può sentire a diciott’anni, quando si è innamorati e in procinto di cominciare una nuova avventura. Poi, tutto a un tratto, una frenata improvvisa, il mondo che prende a girare, lo stridore delle ruote che travolgono ogni pensiero, e tutti i sogni inghiottiti dal buio.

Passa un mese e niente è come Vale e Crawford si erano immaginati. Da quella notte terribile, infatti, lui è in coma. E lei trascorre ogni suo attimo in ospedale, in attesa di poter entrare nella sua stanza per leggergli qualcosa, sognando il momento in cui aprirà di nuovo gli occhi e tutti i loro progetti potranno riprendere da dove si sono interrotti.

Un giorno, mentre aspetta di fargli visita, Vale conosce Slate, un ragazzo poco più grande di lei dagli occhi verdi e l’aria da spaccone, in ospedale per assistere lo zio malato. Tra i due inizia uno strano rapporto fatto di confidenze, prese in giro e caffè bollenti. Slate riesce in qualche modo ad alleviare il dolore di Vale, tanto che in lei, col passare dei giorni e pur tra i sensi di colpa, inizia a farsi spazio l’idea che forse sia possibile andare avanti con la propria vita, anche senza Crawford. Quel che ancora non sa è che il destino è pronto, dietro l’angolo, a cambiare ancora una volta le carte in tavola.

Recensione
Come avrete capito dall’introduzione di oggi, non ho un rapporto idilliaco con la Glines, infatti prima di questo ho letto altri suoi romanzi e complessivamente non mi hanno entusiasmata, anzi Irresistibile l’ho stroncato senza pietà, però visto che di tempo dal nostro ultimo incontro ne è passato davvero tanto, ho deciso di riprovarci ma affrontando la storia di Vale e Slate, con molta cautela.
In questo romanzo si tratta di temi abbastanza delicati, la sofferenza, la morte, il coma ma anche il tradimento e i cambiamenti che avvengono nelle persone, soprattutto quando dall’adolescenza si passa all’età adulta.

Vale Mckingley nella sera in cui festeggiava il suo diploma superiore ha un brutto incidente d’auto nel quale il suo ragazzo di sempre, Crawford, resta gravemente ferito. Per settimane lei gli resta accanto, sperando che lui si risvegli dal coma, ma i giorni passano e la vita va avanti, così spinta dalla sua famiglia inizia il semestre universitario.
Lì rivede Slate, amico di suo fratello che durante le interminabili giornate ospedaliere le ha tenuto compagnia con costanza e pazienza e del quale ben presto si scopre innamorata.
Ma la Glines di punto in bianco, in questa trama che sa di già visto e letto, cambia le carte in tavola. Non sarò certo io a dire in che modo, ma quello che inizialmente mi sembrava un banale romanzetto adolescenziale prende una nuova traiettoria che mi ha fatto rivalutare il mio primo giudizio.

Sicuramente non è il libro dell’anno, ma ho trovato la struttura della storia nettamente superiore ai precedenti lavori dell’autrice; l’idea di base è notevole, forse la scrittura in se è da rivedere, alcuni paragrafi sono da migliorare, ma nel calderone delle cose positive, di certo quelle negative hanno un minore impatto.
Ho apprezzato il doppio pov alternato tra Vale e Slate ed ho trovato la seconda parte del romanzo meglio descritta, soprattutto nella caratterizzazione dei personaggi.

Un romanzo nel complesso carino e piacevole da leggere che consiglio in particolare ad un pubblico giovane.

Chicca

Precedente Questa volta Leggo #6 - Vittoria Successivo Black Moon #3 - La tentazione del Vampiro

8 commenti su “Quando tutto cambia

  1. Niente, quest’autrice l’ho eliminata dalla mia lista anni fa dopo che una mia carissima amica stronco un suo libro. In pratica per me la sua parola è quasi Vangelo: per anni abbiamo letto insieme e commentato ogni particolare dei libri affrontati, con conversazioni infinite. La conosco bene e abbiamo un’affinità elevatissima, quindi mi sono fidata ciecamente del suo giudizio. E vedo che anche tu non l’hai apprezzata del tutto, ci sta anche che nel tempo sia maturata.
    Un bacio e felice weekend

    • librintavola il said:

      si i primi libri erano davvero … come dire .. una schifezza 😀
      questo è un gradino più su, nel complesso una lettura piacevole

  2. Devo dire che questo libro un pò mi incuriosisce però ho letto alcune recensioni non proprio entusiaste e invece la tua non è negativa del tutto, non so ci faccio un pensierino

Lascia un commento

*