Crea sito

Questa volta leggo #13

Questa volta Leggo #13

Cari Lettori,
rieccoci con l’appuntamento mensile della Rubrica Questa volta leggo che nasce da un’idea della Lettrice sulle nuvole insieme a Le mie ossessioni librose. Per questo mese il sondaggio ha decretato come vincitore:

  • UN THRILLER

Ed anche questo è un genere che rientra spesso nelle mie letture, così non ho dovuto far altro che cercare nel mio kindle ed ho trovato

Urla nel silenzio
Kim Stone #1
di Angela Marsons

Descrizione
Cinque persone si trovano intorno a una fossa. A turno, ognuna di loro è costretta a scavare per dare sepoltura a un cadavere.
Ma si tratta di una buca piccola: il corpo non è quello di un adulto. Una vita innocente è stata sacrificata per siglare un oscuro patto di sangue. E il segreto che lega i presenti è destinato a essere sepolto sotto terra. Anni dopo, la direttrice di una scuola viene brutalmente assassinata: è solo il primo di una serie di agghiaccianti delitti che terrorizzano la regione della Black Country, in Inghilterra. Il compito di seguire e fermare questa orribile scia di sangue viene affidato alla detective Kim Stone. Quando però nel corso delle indagini tornano alla luce anche i resti di un altro corpo sepolto molto tempo prima, Kim capisce che le radici del male vanno cercate nel passato e che per fermare il killer una volta per tutte dovrà confrontarsi con i propri demoni personali, che ha tenuto rinchiusi troppo a lungo…

Recensione
Kim Stone è “La Detective”. Tosta, caparbia, inuitiva, che se ne frega delle regole. Il suo scopo non è solo trovare chi ha ucciso la direttrice di una scuola ma anche far luce su alcuni oscuri segreti che macchiano il passato della vittima e di alcune sue vecchie conoscenze.
Inizia così per Kim e la sua squadra un lavoro certosino, fatto di indagini, di scavi e ricostruzione del passato.

Il romanzo è molto coinvolgente e ben scritto, la Marsons ha creato un’eroina forte ma che porta sulle spalle un’infanzia difficilissima che ha lasciato il segno e che la farà entrare in empatia con alcuni dei personaggi presenti nel libro. Ma non è solo la Stone ad avermi fatta appassionare alla storia, benchè sia una protagonista notevole, molto del merito è dell’intreccio che vede alternarsi il presente con il passato creando aspettative, ripagatae, e tanta voglia di capire le dinamiche dei fatti.
Se da una parte molte cose mi sono state chiare, dall’altra invece mi hanno stupita, perchè non me le aspettavo.
Ho inoltre trovato molto intelligente il fatto che la vita “sociale” della detective venisse solo accennata in alcune frasi buttate li dal suo braccio destro nonchè amico Bryant, ed hanno reso Kim meno fredda e me l’hanno fatta piacere più di quel che pensassi.

Primo libro di una serie è a mio parere molto ben riuscito, nonostante alcuni errori di grammatica presenti nel testo e saltuarie ripetizioni di parole, che per fortuna non inficiano sulla buona lettura del romanzo. Va da se che continuerò sicuramente a leggere di Kim Stone.

Come sempre i blog partecipanti sono moltissimi e se avete voglia di leggere anche i loro thriller del mese vi basterà guardare il calendario sottostante!

Prima di saluravi vi avviso che per Aprile siamo già tutte pronte con le nostre nuove scelte, io vi aspetto ed anche le mie amiche quindi non mancate!

Chicca

23 Risposte a “Questa volta leggo #13”

  1. Ma l’ho letto credo due anni fa! Però non lo ricordo benissimo. A me piacerebbero detective con passato non tormentato, che magari tornano a casa e si mangiano una bella lasagna con il marito (o la moglie). Forse però si perderebbe un po’ di tensione no?
    bacioni da Lea

  2. Della Marson non ho mai letto niente, ma il thriller mi piace quindi prendo nota. Io sono in periodo di giallo con il quarto volume della serie su Cormoran Strike e mi porto quel libro ovunque!

  3. Io ADORO la Marsons. Ogni suo commento sui miei post FB li porterò sempre con me nel cuore. La sua scrittura è coinvolgente, emozionante e Kim Stone è un personaggio così tormentato che mi ha ricordato per certi versi Mila Vasquez di Carrisi.

  4. Bella recensione. Mi sa che anche questa autrice dovrò iniziare a leggere a breve ahahahah. Non mi basterà una vita per terminare tutti i libri della TBR!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.