Questa volta leggo #15

Questa volta Leggo #15

Cari Lettori,
rieccoci con l’appuntamento mensile della Rubrica Questa volta leggo che nasce da un’idea della Lettrice sulle nuvole insieme a Le mie ossessioni librose . Per questo mese il sondaggio ha decretato come vincitore:

  • LIBRO PUBBLICATO NEL 2019

e come per il mese scorso anche stavolta avevo diversi titoli a mia disposizione, c’er solo l’imbarazzo della scelta ma poi visrto il poco tempo ho deciso di optare per un,libro non troppo corposo, così la mia scelta è caduta su:

Un ricordo ti parlerà di noi
di Colleen Hoover

Descrizione
La storia tra Quinn e Graham è stata una vertigine di emozioni fin dal loro primo rocambolesco incontro. Si sono conosciuti nel giorno peggiore della loro vita, e da allora non si sono più lasciati. Oggi, però, quell’amore perfetto è minacciato dalle mille imperfezioni del loro matrimonio. Gli errori, i segreti e gli inevitabili contraccolpi della vita, accumulatisi nel corso degli anni, li stanno distruggendo. E allontanando. Non è facile individuare chi abbia più colpe. Ed entrambi sono bravi nel fingere che nulla sia cambiato. D’altronde, è duro ammettere che si è arrivati al capolinea quando l’amore c’è ancora. Si tende a credere che un matrimonio finisca solo quando la rabbia e il disprezzo prendono il posto della felicità. Ma Quinn e Graham non sono arrabbiati l’uno con l’altra. Semplicemente non sono più gli stessi di un tempo, stentano a riconoscere nell’altro la persona di cui si sono innamorati e il loro rapporto è pericolosamente vicino a un punto di non ritorno. A un passo dal vuoto, tuttavia, il ricordo di chi erano e una promessa racchiusa in una scatola di lettere custodita da tempo potrebbe salvare il loro amore, e loro stessi. Perché, a volte, l’amore ha soltanto bisogno di ritrovare la strada di casa.

Recensione
Un lettore che per la prima volta si approccia alla Hoover deve sapere che questa autrice ha la capacità di esprimere emozioni e sentimenti in maniera molto forte tanto rendere la lettura quasi empatica, ci si immerge nelle sue storie in modo totale e i suoi personaggi provano uno struggimento che colpisce anche l’animo della persona meno sensibile.

La storia di cui vi parlerò oggi è estremanente triste, tutto il romanzo è permeato da un senso di angoscia perchè una crisi coniugale, soprattutto tra due persone che ancora si amano è qualcosa di difficile da capire.
Quinn e Graham sono sposati da 7 anni ma la loro è ormai diventata una relazione di pura facciata, si sono allontanati, si parlano poco e i problemi di fertilità di Quinn sono ormai una barriera che sembra insormontabile. Cosa è accaduto al loro amore che sembrava più forte di ogni ostacolo?
L’autrice, grazie ad un alternanza tra presente e passato ci fa vivere la storia dei protagonisti molto intensamente, Quinn è una donna fragile che combatte ogni giorno contro il dolore, ma Graham non è da meno, anche lui soffre ma il suo animo dolce cerca di rendere le loro vite più felici.

L’intreccio è perfetto, passato e presente si mescolano in modo omogeneo, spiegando in che modo le cose sono cambiate tra loro, quando giorno per giorno le cose non dette li hanno rinchiusi in due bolle separate e tristi. La caratterizzazione dei personaggi è minuziosa e ben fatta, così come i momenti di pathos presenti in molti punti del romanzo.
Purtroppo per quanto mi riguarda c’è un ma che ha fatto scendere l’asticella del mio gradimento. Il romanzo è quasi tutto concentrato sui sentimenti della donna, che sono ridondanti e forse davvero troppi, avrei voluto almeno qualche capitolo interamente dedicato a Graham che secondo me aveva molto da dire, lui è di certo il personaggio che più mi è piaciuto, un imperfetto, un uomo che ha sbagliato e che vuole fare ammenda, ma a parte il finale in cui si evince la tutta sua angoscia, il resto è solo per Quinn e la cosa mi ha lasciata un po’ disturbata.
Un romanzo che si legge con facilità ma che con qualche accorgimento in più poteva essere ancora più bello.

Chicca

Che fate state andando via? Eh no occhio che qui ci sono le date e i blog partecipanti!

Precedente Cosa vuoi che ti dica #37 Successivo Tu leggi? Io scelgo #13

32 commenti su “Questa volta leggo #15

  1. Sabrina T. il said:

    Bella recensione Chicca, della Hoover ho letto solo un suo libro e non mi era dispiaciuto, ma nemmeno mi aveva entusiasmato.. questo l’avevo adocchiato…ma non sono sicura se lo leggerò…

  2. E’ vero anche a me sarebbe più Graham ma ho amato profondamente questa storia, più matura rispetto alle altre della Hoover e davvero indimenticabile

  3. Leen Williams il said:

    Ho finito questo libro proprio l’altro giorno e non posso che essere d’accordo con te. Anche a me sarebbero piaciuti capitoli dedicati a Graham e ai suoi sentimenti anziché vedere tutto dallo sguardo filtrato di Quinn. E a non piacermi è anche stata una certa situazione che mi ha davvero lasciata insofferente verso la persona che l’ha creata perché era un po’ troppo.

    • librintavola il said:

      ciao Lea, sai al momento sto leggendo un libro molto duro, che parla di un ragazzino che fugge dall’Afghanistan e mi sa che dopo di quello avrò bisogno di una lettura del tutto diversa per riprendermi. quindi ti capisco bene

  4. La Biblioteca dei Desideri il said:

    Avevo letto un libro dell’autrice che mi era piaciuto parecchio ma con il secondo ha reso inverosimile una storia d’amore. Per ora ho detto basta alla Hoover perché sono rimasta molto scottata!

Lascia un commento