Questa volta Leggo #2

Questa volta Leggo #2

Cari Lettori,
bentrovati con la seconda puntata della rubrica Questa volta Leggo nata da un’idea de La Lettrice sulle nuvole assieme a La Libridinosa  e Le mie ossessioni librose.

Come avrete avuto modo di scoprire nell’articolo precedente, e se non lo avete letto male, molto male, ogni mese verrà scelto un argomento chiave e sui vari blog partecipanti troverete le relative recensioni. Insomma ci saranno degli articoli a catena legati da un unico filo conduttore che per il mese di Marzo sarà:

– Un libro che non siamo riuscite a leggere nel 2017

Per quanto mi riguarda libri che avrei voluto leggere nel 2017 e che sono ancora sul comodino in attesa, sono tanti ma uno in particolare è arrivato a me dopo un viaggio lunghissimo e meritava davvero di essere il protagonista di oggi.

Dream Hunters. Il veliero delle anime
di Myriam Benothman
Descrizione
Sophie ha scoperto il suo potere e sconfitto la temibile Belisma. Tutto però ha un prezzo. Per riportare in vita il suo principe, Sophie perde il ruolo di custode e ogni legame con il mondo incantato è compromesso. Alexander non ricorda nulla e la considera un’estranea. Sembra non esserci più posto per lei, finché un susseguirsi di eventi costringe i regnanti di Anwyn ad accoglierla fra loro. Una ad una, le principesse delle fiabe vengono colpite da un misterioso maleficio e le conseguenze sul mondo reale sono immediate: una minaccia che porta con sé antichi ricordi, mentre il passato inizia a riaffiorare. Tra conflitti, incantesimi e scelte sofferte, Sophie e Alexander si troveranno ad affrontare l’origine stessa del male.

Recensione
Dopo aver letto il primo volume della trilogia scritta da Myriam Benothman ero in attesa di scoprire cosa fosse poi accaduto alla protagonista Sophie, custode del mondo dei sogni. Finalmente ne Il veliero della anime tutte le tessere vanno al loro posto perchè laddove ci eravamo interrotti ne Il ponte illusorio, con il dubbio di cosa ne sarebbe stato della ragazza e del principe di Anwyn in questo secondo romanzo tutto viene mostrato al lettore con la stessa delicatezza che ha caratterizzato il suo predecessore.

Sophie è richiamata in una dimensione a lei cara, ma molte cose sono cambiate, innanzitutto non ha più il suo ciondolo nel quale racchiudeva l’essenza del suo potere di custode e Axel, il suo grande amore non ricorda nulla di quanto accaduto tempo prima.
La ragazza dovrà in un certo modo ricominciare e trovare nuovamente il suo posto in quel mondo incantato, ma una nube si profila all’orizzonte, perchè la sua nemica Belisma non è stata sconfitta e farà di tutto per tornare al potere e prendersi quello che ritiene sia suo.

La Benothman si conferma con questo romanzo una brava autrice di favole, eh si perchè a mio avviso la struttura del romanzo è quanto di più simile ci sia ad uno di quei racconti che leggevo da bambina, tanto più che tra i personaggi che compaiono tra queste pagine ci sono Biancaneve, Aurora e Ariel.
E’ palese la contrapposizione di scrittura tra il mondo dei sogni e quello reale, e questo a mio parere è un escamotage perfetto per rendere appieno l’idea della differenza sostanziale tra le due realtà.
Ma non è l’unico pregio del libro, perchè come avevo avuto modo di vedere i personaggi sono davvero ben enfatizzati e i momenti clou sono molto coinvolgenti.

Sicuramente una lettura che consiglio e che potrebbe piacere anche ad un pubblico molto giovane. Adesso non mi resta che aspettare il finale della serie.

Prima di salutarvi e darvi appuntamento a domani sul blog Reading is Believing prendete nota del calendario di Marzo in modo da recuperare quel che avete perso e segnare quello che troverete poi!

Alla prossima
Chicca

Precedente 7-7-2007 Successivo L'unico Figlio

42 thoughts on “Questa volta Leggo #2

  1. Secondo me è un’idea carina. Ho letto da poco il primo dell’autrice. Però devo dire che mi ha entusiasmata poco, perché speravo mettesse qualche nota più originale. Invece utilizzando i modelli delle fiabe fa anche poca fatica a creare una storia.

  2. Ciao Chicca, scusa il ritardo ma ero isolata dal mondo! La trama mi incuriosisce ma non vorrei che fosse troppo “infantile” per me. Adoro le storie per ragazzi ma non amo particolarmente le fiabe e non vorrei che somigliassero più alla seconda categoria.

    Chissà che non cambi idea più avanti…

    • librintavola il said:

      a me invece piacciono tutte, però siamo più vicini al genere per ragazze che “favola” il mio era un modo per rappresentare un po’ la storia. non vorrei essere fraintesa!
      bentornata nel mondo comunque 😀

  3. Erica Libri al caffè il said:

    Come sai, la cover di questa serie di romanzi mi piace tantissimo e mi sembra che anche la storia non sia male. Potrebbe essere interessante anche per mia figlia, anche se prima vorrei leggere quello della Noto

  4. Bacci il said:

    Una bella recensione, ben articolata, che mi fa capire che questa lettura non fa per me. E non sempre è una cosa negativa, anzi!

    • librintavola il said:

      grazie Stefy, concordo con te le recensioni infatti servono anche a questo, a farci capire quando un libro può essere giusto per noi.

  5. Non la conoscevo questa serie… purtroppo però non mi ispira molto, mi sembra un po’ un insieme di cose già viste… magari proverò a leggere qualche altra recensione per capire se dargli o meno una chance!

    • librintavola il said:

      ci sono tanti libri che non fanno per noi però trovo sia sempre interessante scovare titoli nuovi a prescindere che li leggiamo o meno.

Lascia un commento

*