Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto

Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto
di Kirsty Moseley

il ragazzo che entròDescrizione
Amber Walker e suo fratello maggiore, Jake, hanno un padre violento. Una notte Liam, il migliore amico di Jake, la vede piangere, si arrampica attraverso la finestra della sua camera da letto ed entra per consolarla. Dopo quella prima sera il rapporto tra Amber e Liam cambia: pian piano l’innocenza e l’amicizia lasciano il posto all’attesa, ai malintesi e alle scintille. Liam passa da una ragazza all’altra, mentre Amber – ancora emotivamente segnata dagli abusi subiti per mano di suo padre – preferisce concentrarsi sulla scuola, la danza e le amiche. Ma tra loro due la passione cresce in fretta e anche se il loro rapporto è da sempre basato sull’amicizia, quando Amber inizia a guardare il suo migliore amico sotto un’altra prospettiva saranno fuochi d’artificio! E come reagirà Jake, da sempre iper-protettivo nei suoi confronti, quando scoprirà che la relazione tra i due sta diventando qualcos’altro?

Mini-Recensione
Come spesso accade ho preso questo libro in biblioteca. Perchè l’ho scelto? Non certo per il titolo che fa veramente xxxxxxx, ne per la copertina che mostra il viso di una bellissima ragazza, bensì per il tema trattato il quale mi sembrava un argomento interessante che avrebbe richiesto la mia attenzione per tutta la durata della storia, ovvero gli abusi subiti dalla protagonista e da suo fratello tra le mura di casa. Mi aspettavo un romanzo che affrontasse con intensità i sentimenti di Amber e Jake, mostrando alla luce del sole le loro fragilità e paure ma mi sono trovata davanti ad un libricino che di intenso non aveva assolutamente nulla.

La storia, banale oltre ogni dire voleva essere camuffata in qualcosa di diverso usando come escamotage il delicato tema della violenza in famiglia. I personaggi superficiali e poco caratterizzati sono descritti malissimo, la storia è un continuo ripetersi tanto che ad un certo punto mi sono domandata se continuassi a leggere sempre lo stesso paragrafo.
Qaulcuno che in rete ha criticato apertamente il romanzo bollandolo come adatto solo a ragazzine di 12 anni mi ha fatto imbestialire. Perchè diamine dovremmo permettere ai nostri figli di leggere una roba tanto pessima quando in giro c’è dell’eccellenza?
A mio parere se l’autrice vuole continuare con questa carriera meglio che si dia una regolata altrimenti i suoi volumi serviranno solo come materiale da riciclo.
Chicca

Precedente Percy Jackson racconta gli dei greci Successivo Cercando Alaska

2 thoughts on “Il ragazzo che entrò dalla finestra e si infilò nel mio letto

Lascia un commento

*