Recap Dicembre 2018

RECAP DICEMBRE 2018

Cari Lettori,
causa problemi alla connessione questa volta mi tocca fare le cose un po’ striminzite J quindi molto velocemente vi lascio il mio recap dicembrino. Ho portato a casa 13 libri e 3 novelle, non male considerando quanto è stato faticoso il mese appena passato.

Le uniche recensione che non ho ancora pubblicato sono quelle del libro di Keri Arthur che troverete domani online e quella del libro di Azzurra Sichera che avrà un posto speciale in gennaio, quindi tenete d’occhio il blog. Di tutte le altre trovate facilmente i link nella pagina dedicata alle recensioni.

Ed ora vediamo di scoprire il vincitore del mese. Devo dire che sono stati due i libri che mi hanno emozionata particolarmente quindi solo per stavolta e solo perché siamo in clima natalizio vincono a pari merito Pulvis et Umbra di Antonio Manzini e Black Moon #9 di Keri Arthur.
Delusione totale invece per Tutte le volte che ho scritto ti amo che si becca il gradino più basso del podio.

Ed ora augurandovi Buon anno corro a leggere il primo libro del 2019!

Chicca

Precedente Novelle Dicembre 2018 Successivo Black Moon #9

7 commenti su “Recap Dicembre 2018

  1. Ma quante letture interessanti!!! *_* “Idol” l’ho messo nella TBR di gennaio e spero di riuscire a leggerlo presto, mentre “Obbligo o Verità” lo punto da quando è uscito in lingua originale ma non sono ancora riuscita a iniziarlo… quasi quasi mi viene da piangere. Ma sono convinta che quest’anno riuscirò a leggerlo!! (E magari se me lo ripeto abbastanza spesso finirò anche per crederci!!!)

  2. La prima lettura del nuovo anno per me è stata “La donna dei fiori di carta” di Donato Carrisi, ho voluto fare un inizio sicuro sicuro, senza sorprese 😛
    Il mio Dicembre è stato molto mogio, un mese molto particolare.
    Buon inizio anno e tanti auguri :*

    • librintavola il said:

      tanti auguri anche a te!
      Per quanto mi riguarda il primo libro dell’anno non mi ha entusiasmata mentre il secondo wow! ed anche con il terzo sono sulla buonissima strada

Lascia un commento