Crea sito

Review Party – Il sentiero degli Edelweiss

Review Party – Il sentiero degli Edelweiss

Buongiorno Lettori,
oggi ci spostiamo con la fantasia in un luogo incontaminato fatto di montagne e aria pura, boschi e meravigliosi fiori che danno il titolo al romanzo.
Grazie a Cristiano Pedrini per la copia del libro ed a Sara del blog Tre gatte tra i libri per la perfetta organizzazione dell’evento a cui ho partecipato con piacere.

Autore: Cristiano Pedrini
Genere: Narrativa
Formato cartaceo 14×21
Formato ebook: epub/mobi e pdf
Pagine 188
Pubblicato con Youcanprint
ISBN: Prossimamente
AIS: Prossimamente
Prezzo di copertina: cartaceo: ebook € 2,99
SINOSSI
Le montagne sono al tempo stesso dei maestri silenziosi che ci ricordano quando siamo piccoli e insicuri, ed immense cattedrali di pietra pronte ad accoglierci per proteggerci dalle nostre fragilità
Emil von Leiss

L’arrivo dello zelante avvocato Lukas Bauer nel pittoresco villaggio di Ozval, tra le montagne del Sud Tirolo, scuote la tranquillità dei suoi abitanti. Bauer è intenzionato a rintracciare un ragazzo di nome Emil von Leiss e risolvere il caso della sua scomparsa. Ma quello che doveva essere un semplice incarico, acquista risvolti sempre più enigmatici che faranno comprendere a Lukas il prezzo da pagare per proteggere quanto di più prezioso custodiscono quelle montagne.
Un tesoro che Emil ha intenzione di preservare, trovando in Lukas un prezioso alleato che sarà pronto a difenderlo, come gli edelweiss, i fiori meravigliosi che tanto decantano le leggende del luogo, così ben custoditi che nessuno può coglierli senza morire.

Recensione
Cercare una persona che non vuole farsi trovare è sempre molto molto difficile, Lukas, giovane e rampante avvocato viennese ne sa qualcosa visto che la reticenza degli abitanti del pittoresco villaggio di Ozval gli fanno da diga tra il compimento della sua missione e il giovane Emil, ragazzo misterioso di cui si sono perse le tracce.
Tra valli incontaminate e cose non dette Lukas riuscirà a trovare Emil, ma le sue certezze saranno minate nel corso dei giorni in cui avrà modo di conoscere non solo il giovane fuggitivo ma anche la natura che lo circonda.

immagine di Cristiano Pedrini

Una location d’eccezione fa da sfondo al nuovo romanzo breve di Cristiano Pedrini che con molta introspezione ci racconta l’incontro tra Lukas ed Emil. Sin dalle prime pagine mi sono accorta che, così come Ozval, anche la narrazione regala un senso di pace e tranquillità forse dovuto all’ambiente descritto dall’autore che mi ha fatta immergere nel verde della natura.
La storia è narrata con leggerezza anche se i temi che tratta sono di tutto rispetto, lo stile di Pedrini è molto piacevole e le pagine scorrono veloci. Purtroppo la brevità stessa del romanzo non permette un’analisi approfondita dei personaggi che a mio parere avrebbero avuto bisogno di una maggiore caratterizzazione, proprio perchè hanno davvero tanto da dire. Sia i protagonisti che i loro comprimari sono infatti molto interessanti ma le scarne informazioni che riceviamo su di loro non permettono di capirli appieno.

Ho letto il romanzo in poche ore e ne ho apprezzato i pregi, tra cui le descrizioni dei paesaggi che ho trovato davvero ben fatte e il finale che prende una piega particolare molto adatta al contesto, ma ho anche un appunto/critica da fare che credo sia legato moltissimo al mio modo di essere: il colpo di fulmine.
Sto leggendo davvero tanti libri in cui i protagonisti si dichiarano amore eterno dopo nemmeno un giorno di conoscenza, e per me non funziona, trovo che sia poco adatto alla situazione e non riesco a capirlo. Ecco questo per dire che una reciproca conoscenza su un arco temporale più lungo non mi dispiacerebbe perchè in questo modo il lettore avrebbe modo di conoscere anche più approfonditamente i personaggi che popolano il romanzo. Detto ciò il lavoro di Pedrini è molto ben fatto e spero che presto si cimenti in un romanzo più corposo in modo che possa mostrare ancor di più la sua bravura.

Voi cosa ne dite?

Chicca

2 Risposte a “Review Party – Il sentiero degli Edelweiss”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.