Crea sito

Review Party – Non dire che era un sogno

RP – Non dire che era un sogno

Cari Lettori,
oggi si fa un salto indietro nel tempo fino a trovarci sulle rive del Nilo al cospetto di una donna che resterà negli annali della storia per un tempo indefinito: Cleopatra.
A farmi compagnia in questo viaggio ci sono tante bravissime blogger che radunate da Susy ed Ely hanno dato vita al Reviwe Party dedicato al romanzo di Terenci Moxi Non dire che era un sogno, quindi il mio grazie va a lei per avermi reso partecipe ed alla Casa Editrice DeA Planeta per la copia digitale del romanzo.

Non dire che era un sogno
di Terenci Moxi
Editore DeA Planeta
Pagine 472
Link di acquisto Amazon

Descrizione
Sulla galea che risale lenta le acque del Nilo, Cleopatra piange il suo lutto d’amore: il triumviro Marco Antonio l’ha ripudiata per sposare la sorella dell’eterno rivale Ottaviano. Le vite dei due amanti sembrano destinate ad allontanarsi per sempre; ma nel suo viaggio di ritorno verso l’Egitto, la regina ha partorito due gemelli, e i rapporti di Antonio con l’imperatore si sono fatti di nuovo turbolenti. Nell’arco di poche, concitate settimane, l’amore che era stato sacrificato sull’altare delle ambizioni personali e della ragione politica torna a divampare, trascinando Antonio e Cleopatra in una nuova spirale di passioni. In questo romanzo finora inedito in Italia e considerato un classico della moderna narrativa spagnola, Terenci Moix porta in scena gli splendori e le ombre dell’epoca classica, restituendoci il ritratto intimo e folgorante di una delle figure femminili più complesse della Storia.

Recensione
Sapevo da subito che questo sarebbe stato un romanzo impegnativo, non solo per la mole ma anche per l’argomento trattato. Quando ci si immerge nella storia, quella vera, si corre il rischio di lasciarsi trascinare dal periodo fino ad esserene parte e Terenci Moxi ha sicuramente una scrittura estremamente accattivante, fluida ma molto difficile da seguire.
Il romanzo, diviso in 4 libri, narra le vicende che hanno seguito l’abbandono di Cleopatra da parte di Marco Antonio e ci mostra nelle prime pagine una donna distrutta, in preda al lutto che però nasconde in se una forza incredibile, una forza che l’accompagnerà per tutto il romanzo assieme all’amore, mai dimenticato per questo uomo che le costerà la vita.

Punti forti del romanzo sono sicuramente le meravigliose descrizioni, la capacità dell’autore di romanzare fatti che trovano riscontro nei libri di storia ma soprattutto quello di mostrarci Cleopatra dal punto di vista anche di chi le stava attorno, o lontano come nel caso di Ottavia, rendendola ancor più vera agli occhi del lettore.
Ho scoperto moltissime cose di cui non ero a conoscenza tra cui la grande intelligenza della donna, la sua conoscenza delle lingue ma soprattutto della sua capacità di guidare un popolo intero. La sua unica sfortuna è stata prorpio trovare sulla sua strada un uomo come Marco Antonio che davvero alla fine dei continci fa una pessima figura, marito fedifrago, egoista, e dedito ai piaceri della carne e della gola.

Ammetto però che colei che più di tutte mi ha sorpreso è stata Ottavia, moglie del soldato romano, l’ho trovata di una grazia incredibile, una donna forte, coraggiosa nonostante i suoi silenzi e sofferenze ed estremamente buona con le persone a cui voleva bene.
Cleopatra è sicuramente una donna che sarà ricordata in eterno ma Ottavia, a mio parere, splende tanto quanto la nostra protagonista.
Molto interessanti anche tutte le figure alla corte della regina d’Egitto, che hanno seguito la donna in ogni suo momento, in ogni suo viaggio fino alla fine. Ed ultimo ma non per ordine di importanza Cesarione, figli di Cleopatra che davvero mi ha fatto piangere il cuore, non sapete quanto.

Come vi dicevo un libro impegnativo che mi ha insegnato molto e che consiglio a chi ama la storia e l’antico Egitto

Chicca

16 Risposte a “Review Party – Non dire che era un sogno”

  1. Leggendo la tua recensione mi sono venuti in mente tutti i libri di Christian Jacq che ho letto, ho sempre adorato l’antico Egitto, uno dei periodi storici che preferivo anche a scuola.. Questo libro mi sembra similare a quelli che ho letto.. intanto lo segno poi vedremo..

  2. Lo leggerò sicuramente, i romanzi sull’Antico Egitto sono i miei preferiti, è una materia che conosco bene per cui non me lo lascerò sfuggire, grazie per la bella recensione ☺

  3. Anche a me è piaciuta molto la figura di Ottavia ed anche del fratello Ottaviano, un vero stratega e si capisce perché sia diventato il primo imperatore romano.

  4. Lingue? Avete detto lingue? Spero di leggerlo! Gli storici mi piacciono. E gli scrittori spagnoli nello storico sono bravi per quanto ho visto.

  5. Ciao! Ottavia è stata certamente una sorpresa, su Cleopatra ho avuto sentimenti altalenanti, ma concordiamo certamente su Marco Antonio, ma come hanno fatto a innamorarsene due donne così?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.