Segreti. Virlas

Segreti. Virlas

Segreti-Virals
Segreti-Virals

di Kathy Reichs

Descrizione
I Virals: Tory, Hi, Ben e Shelton. Una ragazza e tre ragazzi, un gruppo di amici, o meglio un branco. Sì, un branco, perché Tory (nipote della celebre antropologa forense Temperance Brennan) e i suoi amici hanno contratto un virus da un lupo, che ha amplificato i loro sensi. Un potere inquietante che vogliono tenere segreto, ma che può rivelarsi di grande aiuto nei momenti difficili. E questo lo è di sicuro, perché l’istituto di biologia marina di Morris Island in cui lavorano i loro genitori è sull’orlo della chiusura. Non ci sono più fondi, e per i Virals significa doversi separare. Ma loro non vogliono e non possono rassegnarsi: pur di trovare la somma necessaria a salvare il centro di ricerca farebbero qualunque cosa. Perciò partono per una nuova avventura sulle tracce del tesoro di Anne Bonny, celebre piratessa vissuta nel Settecento. Sembra pura follia, e forse lo è, perché un’impresa del genere può costare la vita…

Recensione
Quattro ragazzi, quattro amici, quattro menti brillanti con un segreto, il loro DNA è cambiato. A causa di un esperimento hanno contratto un virus che dona loro delle capacità canine tra cui una vista acutissima, velocità, udito fine, e connessione tra loro e i lupi che popolano Morris Island.
La loro vita scorre relativamente tranquilla, dopo gli ultimi eventi di cui sono stati protagonisti, ma proprio a causa di ciò che è accaduto nel primo volume della serie, i genitori di Tory, Hi, Ben e Shelton, rischiano il licenziamento e questo comporterebbe il disfacimento del loro branco: I Virals.
Non avendo alcun fondo a loro disposizione l’unica soluzione è trovare da qualche parte denaro sufficiente a sistemare le casse del LIRI, il centro di ricerca e oasi naturale in cui lavorano gli scienziati genitori dei ragazzi.
La possibilità gli si presenta sotto forma di mappa del tesoro della celebre piratessa Anne Bonny ed è così che i quattro protagonisti, capitanati da una testarda Tory, si imbarcano per una rischiosa avventura nei sotterranei della città.

Chi conosce Kathy Reichs e ha gia letto di Temperance Brennan, si accorgerà subito che tra le due serie a parte il legame tra Tory e Tempe non c’è assolutamente nulla in comune e a mio parere questo è il punto forte di tutta la storia.
Storia appassiona fin dalle prime pagine, dove la curiosità del lettore viene stuzzicata da un prologo legato alla preparazione della fuga di Anne Bonny, piratessa leggendaria presente in tutto il libro.
I capitoli sono abbastanza brevi, narrati da Tory vera protagonista del racconto, una ragazzina che di giovane sembra avere solo l’irrequietezza che accomuna quasi tutti gli adolescenti. Curiosa e testarda riesce a trascinare il gruppo in folli avventure tirandosi dietro puntualmente il cattivo di turno.
Una lettura mai noiosa, con momenti di divertimento legati alla giovane età dei protagonisti, inoltre nel corso della storia si intravede quel che secondo me sarà uno dei temi dei prossimi libri, ovvero la cotta, nemmeno troppo velata che Ben ha per Tory.
Carina la citazione del telefilm “Bones” nelle prime pagine del libro, e simpatico anche il cameo di zia Tempe.

Devo ammettere che sia il primo che questo secondo volume della serie Virals mi sono piaciuti e mi hanno divertita soprattutto se faccio un confronto con la Temperance di carta … quella del piccolo schermo invece mi piace 🙂

Il Codice-Virals
Il Codice-Virals

Non mi resta che procurarmi e leggere il terzo volume, gia in libreria con il titolo de “Il Codice”

A Presto!

Precedente Irresistibile Successivo Zucchine, prosciutto e uova

Lascia un commento

*