Una stanza piena di sogni

Una stanza piena di sogni

una stanza piena disogni
una stanza piena disogni

di Ruta Sepetys

Descrizione
New Orleans. Josie ha diciassette anni, ma non sa cosa sia un abbraccio. Non ha mai conosciuto l’affetto di una carezza, non ha mai ascoltato il suono di una voce dolce. Sua madre è una prostituta e l’ha sempre trattata come un’estranea. Eppure, da sempre, Josie custodisce un segreto, un luogo speciale tutto suo: la libreria del quartiere. Lì si rifugia nei pochi momenti liberi delle sue giornate. Lì, tra le pagine di Charles Dickens, Jane Austen e Francis Scott Fitzgerald, immagina un futuro lontano. Quando un giorno in libreria entra Hearne, un misterioso cliente con la passione per le poesie di Keats, Josie capisce che il sogno di una nuova vita potrebbe presto diventare realtà. Perché Hearne è diverso da tutti. Hearne si preoccupa per lei, le chiede come sta, le offre parole di conforto. L’uomo è come il padre che non ha mai avuto. Eppure, quando tutto sembra possibile, anche scappare da New Orleans, Hearne viene ucciso. La vita ha deciso di mettere ancora una volta alla prova Josie. Non solo Hearne non c’è più, ma a venire accusata della sua scomparsa è la madre della ragazza. Adesso Josie deve scegliere. Scegliere tra la donna che non le ha mai dato amore e la fuga. Scegliere tra il cuore e la speranza. Gettare la paura alle spalle e spiccare il volo. Perché a volte si può volare anche con un’ala ferita.

Recensione
Andare via da New Orleans, studiare, crearsi una vita e un futuro diverso, questo è il sogno di Josie, 17 anni, un padre che non conosce ed una prostituta per madre.
Siamo negli anni ’50, e Josie la nostra protagonista combatte ogni giorno con la sua esistenza, vive in una piccola stanza sopra la libreria del suo quartiere da quando aveva 11 anni e il buon Charlie Marlowe le ha permesso di rintanarsi li per sfuggire al menefreghismo di sua madre.
Un giorno entra in libreria un uomo, alto, elegante, distinto e istruito che mostra per lei interesse e partecipazione, sembra credere nelle sue capacità come mai nessuno aveva fatto prima d’ora, e Josie si sente riscaldare il cuore perchè per la prima volta in vita sua sente di potercela fare ad uscire da quel baratro che è la sua vita.
Ma una mattina mentre si trova nella famosa casa di appuntamenti di Willie a pulire i disastri che di notte lasciano i clienti delle prostitute che lavorano li, Jo trova nascosto nel letto di sua madre l’orologio del sig. Hearne, l’uomo che tanto l’aveva colpita quel giorno in libreria e che è stato trovato morto in un bar la notte di capodanno.
Da qui inizia per Josie una spirarle discendente fatta di bugie e paure, che la coinvolgono in qualcosa di più grande di lei, ma che le farà scoprire invece di non essere sola e che le sono accanto persone che la amano e vogliono seriamente aiutarla a realizzare il suo sogno.

Personaggi variopinti, amicizia, amore, solitudine, dramma e rinascita, questi gli ingredienti della ricetta letteraria di Ruta Sepetys. In una New Orleans dove a farla da padroni sono le maitresse e i gangster, l’autrice ha scritto una storia estremamente attuale, forse per alcuni versi un po’ troppo.
Libro nel complesso gradevole ed interessante, risulta poco approfondito nella parte che riguarda lo scenario di fondo che sono quegli oscuri anni ’50 che avrebbe dato alla storia quel tocco in più, ma tutto sommato la scrittura lineare e discreta della Sepetys ovviano alla mancanza.

Consiglio quindi di leggere il libro e aggiungo che dalle recensioni che ho letto in giro per il web si direbbe che l’altro volume scritto da questa autrice – Avevano spento anche la luna – risulta addirittura più interessante di Una stanza piena di Sogni, a questo punto non mi resta che correre a cercarlo. 🙂

Precedente Tre settimane, un mondo Successivo Il delitto di via Brera

2 thoughts on “Una stanza piena di sogni

Lascia un commento

*