The Raven Boys

The Raven Boys

The Raven Boys
The Raven Boys

di Maggie Stiefvater

Descrizione
È la vigilia di San Marco, la notte in cui le anime dei futuri morti si mostrano alle veggenti di Henrietta, Virginia. Blue, nata e cresciuta in una famiglia di sensitive, vede per la prima volta uno spirito e capisce che la profezia sta per compiersi: è lui il ragazzo di cui s’innamorerà e che è destinata a uccidere. Il suo nome è Gansey ed è uno dei ricchi studenti della Aglionby, prestigiosa scuola privata di Henrietta i cui studenti sono
conosciuti come Raven Boys, i Ragazzi Corvo, per via dello stemma della scuola, e noti per essere portatori di guai. Blue si è sempre tenuta alla larga da loro, ma quando Gansey si presenta alla sua porta in cerca di aiuto, pur riconoscendolo come il ragazzo del destino non può voltargli le spalle. Insieme ad alcuni compagni, Gansey è da molto tempo sulle tracce della salma di Glendower, mitico re gallese il cui corpo è stato trafugato oltreoceano secoli prima e sepolto lungo la “linea di prateria” che attraversa Henrietta. La missione di Gansey non riguarda solo un’antica leggenda, ma è misteriosamente legata alla sua stessa vita. Blue decide di aiutare Gansey nella sua ricerca, lasciandosi coinvolgere in un’avventura che la porterà molto più lontano del previsto.

Recensione
Alcuni anni fa ho letto di questa autrice “Shever“, primo libro della serie dedicata ai Lupi di Mercy Falls e devo dire che siccome non mi aveva per nulla convinta non sono andata avanti boicottando sia Deeper che Forever i due capitoli conclusivi della saga.
Ma la scorsa settimana mi sono trovata per le mani The Raven Boys, e un po’ perchè mi piace dare una seconda opportunità ad un autore, un po’ perchè trama e copertina mi ispiravano ho deciso di tuffarmi nella lettura del primo libro della quadrilogia.

E HO FATTO BENISSIMO!

Il romanzo ci presenta fin da subito Blue Sargent, una ragazza figlia di una sensitiva che ha il particolare dono di amplificare le capacità delle veggenti con cui vive.
In queste primissime pagine Blue vede per la prima volta uno spirito che le rivela essere un Raven Boy, Richard “Dick” (ma non chiamatelo così) Gansey.
Una previsione fatta alla stessa Blue dice che lo spirito che riuscirà a vedere potrebbe essere il suo grande amore e che con un bacio la stessa Blue gli toglierà la vita.
Nonostante lei cerchi di stagli lontana, si troverà suo malgrado ad incrociare la strada di Gansey e dei suoi amici Adam, studioso, calmo e con una tremenda storia familiare alle spalle, Noah, il silenzioso e trasandato e Ronan, bravo a fare pugni e con l’aspetto di un teppista.

Blue & Raven Boys
Blue & Raven Boys

I nostri 5 protagonisti si ritroveranno invischiati in un turbine di mistero, circondati da presenze e persone che si riveleranno diverse da quel che credevano.

Il primo termine che mi viene in mente pensando a questo libro è misterioso, perchè tutto sembra circondato da un’aura esoterica che chiaramente è sprigionata dalla stessa città di Henrietta e dal gruppo di sensitive che vi abitano.
I personaggi sono estremamente particolari, ognuno di essi ci racconta uno spaccato di vita, e i sentimenti e le percezioni di tutti loro sono notevolmente descritti.
Blue è adorabile, schietta e per la prima volta in vita sua va contro ciò che sua madre le dice.
Gansey, tipico ricco figlio di papà è concentrato su un solo obiettivo trovare la salma di Glendower.
Noah, legato a Gansey da un filo invisibile che verà svelato verso la fine del libro.
Adam, ha un carattere forte, ed è attratto da Blue dal primo sguardo, a cui lei non sarà per nulla indifferente.
E Ronan, che a mio parere è quello con più segreti da nascondere, ma l’autrice purtroppo (o per fortuna) ha ancora tanto da dire sui Raven boys e di lui ci svela veramente poco.

Spero solo che i seguiti arrivino presto in Italia e che il lavoro di correzione bozze, traduzione e tutto ciò che concerne l’editing sia curato un po’ meglio.

Non lasciatevi scappare questo romanzo e a tutti voi non mi resta che augurarvi

Buona lettura!!!

Precedente Io sono il tenebroso Successivo Sei sempre stata mia

Lascia un commento

*