The reckoning. La resa dei conti

The reckoning. La resa dei conti

The Reckoning
The Reckoning

di Kelley Armstrong

Descrizione
Chloe Saunders ha quindici anni e vorrebbe tanto essere normale. Purtroppo la realtà vuole che lei sia una negromante, una creatura nata da un esperimento genetico che le permette di chiamare a sé i morti e di parlare con i fantasmi. Ora, insieme ai suoi amici dotati anch’essi di poteri soprannaturali, Chloe è in fuga per la sopravvivenza, in fuga da quel gruppo di scienziati criminali che li ha creati. E poi c’è qualcos’altro che disturba Chloe e che non la fa sentire tranquilla, qualcosa che ha a che fare con i suoi due compagni di fuga, Simon e Derek. L’uno è stregone con un carattere docile e l’altro un lupo mannaro dal temperamento graffiante. La ragazza è lì nel mezzo e se il primo rappresenta una presenza affettuosa e positiva, l’altro è velato dal mistero della sua natura e così, nascosto in quella zona d’ombra, ha un potere seduttivo molto pericoloso. In questo ultimo capitolo della serie The Darkest Powers, Kelley Armstrong porta in scena un appassionante conflitto in cui i tre ragazzi non avranno altra scelta: dovranno affrontare il pericoloso gruppo di scienziati e giungere a una resa dei conti che possa restituire loro la libertà e indicare a Chloe la via per una nuova stagione sentimentale.

Recensione
Mi sono presa un attimo prima di scrivere questa recensione, giusto il tempo di leggere due libri, perchè volevo prolungare il piacere che ho provato chiudendo l’ultima pagina di The Reckoning.
Come avevo gia scritto qualche recensione fa, la trilogia the Darkest Power mi è piaciuta tantissimo per svariati motivi come i dialoghi veloci, i personaggi simpatici, l’aura di mistero che circonda tutti. Un bel fantasy rivolto ad un pubblico giovane che però credo possa piacere anche a chi ama generalmente questa tipologia di libri.

Avevamo lasciato, al termine di The awakening , Chloe la negromante, Derek il licantropo, Simon lo stregone e Tori la strega in quello che era una sorta di rifugio clandestino gestito da un amico del papà dei due ragazzi e dai suoi collaboratori, un manipolo di persone che conosce e controlla da lontano il lavoro dell’Edison Group.
Ma le cose non quadrano, la loro fuga è stata troppo semplice, e fidarsi dei nuovi arrivati è veramente difficile.
In questo frangente Chloe assiste alla prima trasformazione di Derek in lupo mannaro, condivide con lui momenti teneri che la confondono, proprio perchè quello che comincia a provare per lui si contrappone a quello che crede di provare per il dolce Simon.

Le cose non si mettono bene, i ragazzi vengono catturati e separati ma i loro poteri stanno aumentando e con essi anche la consapevolezza di poter riuscire a sfuggire ai loro aguzzini.

Un libro conclusivo che ricalca la scia dei capitoli precedenti, un finale per certi versi incompleto e per altri no. Viene svelato un segreto che riguarda Tori, ma non approfondito, infatti mi chiedo se ci sarà un nuovo seguito con lei per protagonista, il che lascia un po’ l’amaro in bocca. Il lieto fine c’è nonostante le molte perdite che i nostri protagonisti subiscono nel corso dell’opera.

Ho scoperto che l’autrice Kelley Armstrong è molto prolifica, ha gia scritto un’altra serie tra l’altro molto lunga di cui sono usciti in Italia solo i primi tre libri … che vi devo dire è quasi certo che mi procurerò anche quelli!
Ciao a tutti e alla prossima … recensione!

Precedente E poi ti ho trovato Successivo Menù di Halloween

Lascia un commento