Purchè sia di serie #27 – Time

Purchè sia di serie #27 – Time

Cari Lettori,
con gennaio torna la rubrica Purchè sia di serie, che ci aiuta a smaltire le serie che ancora non abbiamo completato e con la recensione di oggi concludo una trilogia bellissima.
La Rubrica a cadenza mensile è nata da un’idea di Chiara La Lettrice sulle nuvole e questo mese insieme a me partecipano anche i blog …

grafica a cura Le mie ossessioni Librose

Time
Il tempo tra me e te
Le leggi della fisica #3
di Penny Reid

Decrizione
Mona DaVinci era da sempre abituata a mantenere il controllo di ogni dettaglio, ad analizzare e pianificare ogni aspetto della sua vita.
Da quando, però, si è innamorata di un carismatico musicista ha capito che formulare piani è inutile. Soprattutto quando la vita ci si mette di mezzo e manda all’aria tutti i programmi.
Mona e Abram, infatti, si sono appena ritrovati quando le loro carriere li costringono a separarsi.
Dopo averla lasciata ad Aspen, Abram è dovuto partire per una tournée in tutto il mondo.
Come frontman dei Redburn, adesso al culmine del successo, ha una responsabilità nei confronti della sua band, della sua etichetta discografica e dei suoi fan. Tutto questo non gli consente di stare accanto alla donna che ama.
Nonostante Abram abbia chiesto a Mona di fidarsi di lui e le abbia promesso che troveranno un modo per far funzionare la loro relazione, la razionale fisica ancora nutre dei dubbi sulla possibilità di costruire un futuro insieme.

Saranno in grado di trovare l’equilibrio tra le loro carriere così impegnative e la loro storia d’amore appena agli inizi?Solo il tempo potrà dirlo.

La serie è così composta
Motion. Il moto dei cuori
Space. Lo spazio che ci unisce
Time. Il tempo tra me e te

Recensione
Con questo volume si chiude la serie di Penny Reid con protagonisti Mona e Abram e come per i precedenti romanzi lo stile e la bravura della Reid sono palesi perchè oltre a concludere in maniera perfetta la trilogia, riesce a dare ai suoi protagonisti una maturità che cresce pagina dopo pagina.
La storia prosegue dove l’avevamo lasciata con Mona e Abram che cercano di conciliare le loro carriere così differenti che li tiene distanti fisicamente.

Ho trovato bellissima la caratterizzazione dei protagonisti; la loro evoluzione è sviluppata in maniera graduale e soprattutto in Mona si nota come il suo modo di approcciarsi non solo con Abram, ma anche con i suoi fratelli, cambi in meglio.

La storia è scorrevole e si legge in un lampo, devo dire che ero molto scettica all’inizio perchè in qualche modo la mia testa mi diceva che non era necessario questo terzo libro e invece mi sono dovuta ricredere perchè la Reid ha reso tutto necessario con quel lieto fine che ha dato la pennellata finale al suo quadro.

Chicca

8 Risposte a “Purchè sia di serie #27 – Time”

  1. Non credo possa rientrare nei miei gusti ma è così bello quando una serie resta così soddisfacente dall’inizio alla fine!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.