Se torno, ti sposo

Se torno, ti sposo
di Kristan Higgins

In genere quando arriva l’estate si scelgono letture più leggere, un po’ per svagarsi, un po’ perchè la mente ha bisogno di qualcosa di poco impegnativo oppure per chi come me che partecipa a più challenge sono un modo per scovare qualcosa che si incastri alla perfezione 🙂
Per Kristan Higgins ho un debole, e la cover del romanzo di cui vi parlerò oggi capitava a fagiolo perchè c’è in bella mostra un cane che corrisponde appunto ad uno dei miei obiettivi per la challenge de La biblioteca di Eliza e de La Libridinosa.

Descrizione
Un bel giorno di giugno, davanti a mezza città, in uno sfarzoso abito da principessa, con in mano un profumato bouquet di rose, Faith Elizabeth Holland fu piantata all’altare. Ma questo è successo un po’ di tempo fa. Da allora, dopo quell’umiliazione cocente, se ne è andata ed è diventata “un po’ cauta”, con gli uomini, tanto da aver inventato un metodo sicuro per non farsi più fregare: l’interrogatorio. La cautela, però, non è mai abbastanza, a quanto pare. Clint aveva superato tutti i suoi test, sembrava affidabile, perfetto, tanto perfetto che non gli mancava nulla, nemmeno moglie e figli. Carogna! Così, quando una crisi familiare richiama Faith alla Blue Heron Winery, l’azienda vinicola di famiglia, lei coglie la palla al balzo per allontanarsi il più possibile da quell’ultima delusione.

Lì incontra di nuovo Levi, migliore amico del suo ex, mancato testimone di nozze e responsabile del suo abbandono. Lo stesso che l’aveva baciata. Lo stesso che forse lei vorrebbe baciare ancora!

Recensione
Si torna a Manningsport, paese idilliaco in cui qualche tempo fa avevo fatto capolino grazie ad un altro libro della stessa autrice Aspettando te.
Questa volta protagonista del romanzo è la storia d’amore tra Faith e Levi.
Ma vediamo chi sono questi due ragazzi.
Faith Holland, carina e bella in carne è tristemente famosa per essere stata piantata sull’altare dal migliore amico di Levi, scopertosi gay.
Levi Cooper, comandante della polizia di Manningsport, ex ragazzino della parte povera della città, non ha mai fatto mistero di provare poca simpatia per la ragazza.

Il posto in cui vivono è un piccolo paese e gli incontri – o scontri che dir si voglia – sono abbastanza frequenti e tra i due, quella che sembrava reciproca diffidenza, comincerà a cambiare.

Ancora una volta la Higgins mette a segno un romanzo davvero piacevole per chi ama le
commedie rosa. Divertente e allegro mi ha fatta ridere per le situazioni in cui la povera Faith si viene a trovare.
I personaggi sebbene seguano i soliti stereotipi con un lui bello e impossibile e una lei graziosa ma con problemi a trovare un uomo decente, sono ben descritti nella loro interezza. Traspare da ogni pagina l’amore per gli animali e la natura e cosa più carina, almeno per la sottoscritta, è il poter leggere di legami familiari così forti.

Il romanzo, benchè abbastanza lungo, si legge in un soffio poprio grazie alla vivacità della scrittura, tratto inconfondibile di questa autrice.
Non ci troviamo dinanzi ad un capolavoro, ma come vi dicevo è un’ottima compagnia in una sonnacchiosa giornata di metà estate.

Alla prossima

Chicca

Precedente La ricamatrice di segreti Successivo I Racconti neri del commissario Bertè

2 thoughts on “Se torno, ti sposo

  1. Erica Libri al caffè il said:

    E’ da tanto che vorrei leggere qualcosa di questa autrice….in teoria con l’evento organizzato da Chiara “Il libro sparpagliato” presto ne avrò finalmente l’occasione e sono proprio curiosa!

    • librintavola il said:

      io la Higgins la adoro mi fa troppo ridere con i suoi libri. sono perfetti per rilassarsi!

I commenti sono chiusi.