Crea sito

Tu leggi? Io scelgo #10

Tu leggi? Io scelgo #10

Buongiorno Lettori,
bentrovati con un nuovo appuntamento della rubrica Tu leggi? Io scelgo! che nasce da un’idea di R. del Blog Niente di Personale e di Chiara La Lettrice sulle Nuvole.
Questo mese sono abbinata al a Stefania del blog Libri e altri Disastri ed ho deciso il libro da leggere in tre secondi netti! Volete scoprire qual è? Prego venite pure!

Prima però vi lascio il calendario del mese in modo che possiate fare il giro di tutti i Blog partecipanti

Big Apple
Living NY #1
di Marion Seals

Descrizione
Dora e Lex. Assistente personale e grande capo. Giovane e ambiziosa, lei, miliardario e casanova, lui. Sì, avete ragione, gli stereotipi ci sono tutti, e… no, non è un romance come quelli che avete letto finora. “Mi chiamo Dora Monroe, ho venticinque anni e vivo a New York. Che culo, direte voi. Vivo nella parte brutta di New York: il Bronx.” Fedora Monroe, per gli amici Dora, originaria del Connecticut, lavora in una famosa casa editrice della Grande Mela, come assistente personale del proprietario, in attesa della grande occasione. “Speravo di farmi notare abbastanza in fretta, ma dopo ben 743 giorni – sì, avete letto bene, SETTE-CENTO-QUARANTA-TRE, li ho contati – ancora nessuno si è inginocchiato ai miei piedi per supplicarmi di correggere le bozze di chicchessia. Chi dovrebbe promuovermi? Il mio capo, ovviamente. Chi è il mio capo?” Alexander Maximilian Stenton III, rampollo di una delle famiglie più ricche e in vista degli Stati Uniti, tanto bello e intelligente, quanto presuntuoso e dispotico. “Il mio nome è Alexander Maximilian Stenton III, ma gli amici mi chiamano Lex e la ragione non me la ricordo più. Nasco in una famiglia alto-borghese, con infiltrazioni nobili da parte di madre. La mia bisnonna sposò un conte e questo fa di noi i privilegiati tra i privilegiati. Ovvio che non conterebbe un cazzo se non fossimo anche schifosamente ricchi.” Ecco che, quando il romanzo di un’autrice di punta della casa editrice rischia di non essere pubblicato nei tempi previsti, Dora ha la possibilità di fare ciò per cui è nata: l’editor. Da qui, complice un segreto professionale che se rivelato farebbe perdere milioni di dollari, le vicende di Dora e Lex si intrecceranno in un incastro (im)perfetto di emozioni: litigate, sesso sfrenato e un’antipatia reciproca saranno gli elementi costanti del loro rapporto. A tutto questo si aggiungeranno le vicende dei loro amici e conoscenti che, tra situazioni pericolose e imprevisti comici, faranno da sfondo a un legame che andrà crescendo di giorno in giorno a dispetto dei due protagonisti. Riusciranno Dora e Lex, così in apparenza inconciliabili, a trovare un punto di incontro? O il loro orgoglio e la diffidenza reciproca li allontaneranno per sempre?

Recensione
Sul fondo lo skyline di New York, davanti Dora e Lex ai ferri corti, lui il capo lei la sua assistente, lui un perfetto bastardo lei una donna con le palle, che coppia vero?
Eh già perchè l’inizio di Big Apple è da capogiro e non solo per lo sfavillio della città che ospita il primo volume della serie scritta da Marion Seals, ma proprio per i due protagonisti della storia.
Fedora sa ciò che vuole e di certo non impiega molto a prenderselo passando sull’ego di Lex come un caterpillar e credetemi se vi dico che ho riso davvero di gusto per questa sua vena irriverente, Lex però non è da meno perchè anche lui ha delle uscite davvero niente male. Ed io in tutto questo come mi pongo?
Come una spettatrice che armata di pop corn si gusta il film – ehm il libro – in modo famelico affascinata da questa coppia e da tutti i personaggi secondari che popolano le scena e credetemi sono davvero tanti.

Il romanzo, oltre ad essere incentrato sul rapporto di coppia, è sicuramente uno di quelli che affrontano tematiche molto importanti come le gang di strada, ragazzi difficili e abbandoni, ma lo fa in maniera lieve senza in questo modo appesantire la narrazione anzi le vicende che fanno da corollario alla storia di Lex e Dora si intersecano perfettamente con i momenti frivoli rendendo la lettura molto coinvolgente.

La Seals ha una buona penna, la trama è lineare e molto ricca, i suoi personaggi si evolvono di pagina in pagina, e tutti, nessuno escluso hanno una maturazione non da poco. Ho apprezzato moltissimo il padre di Dora un uomo retto ed estremamente sincero e saldo delle sue convinzioni, ho amato Randy il migliore amico di Dora che mi ha fatto davvero ridere di cuore e ho adorato Sorcio fin dalla sua prima apparizione.
Sono davvero felice di essere riuscita finalmente a leggere il romanzo di Marion, erano mesi che ci giravo attorno e questo è stato davvero il momento giusto per scoprire questa autrice che spero anche con i prossimi volumi possa farmi divertire quanto oggi.

Consiglio il romanzo agli amanti del genere, a chi cerca una lettura che faccia sorridere sempre e che ha bisogno di una coccola per tirarsi su di morale.

Chicca

30 Risposte a “Tu leggi? Io scelgo #10”

  1. Me tanto contenta che ti sia piaciuto..Io ho adorato questo libro (e i seguiti), tant’è che l’ho consigliato a destra e a manca a tutte le mie amiche lettrici… Ho letto anche i due libri seguenti, che sono leggermente diversi da questo primo in quanto hanno una vena action/suspance che qui manca completamente e ti sono bellissimi anche questi… Io adoro come scrive la Seals e di suo devo ancora leggere la saga dei territori …,ma sto aspettando che pubblichi il terzo libro di modo da potermi immergere nella lettura!!

  2. Sono davvero contenta che ti sia piaciuto e mi sono ritrovata tantissimo nella tua recensione! Questo è uno dei migliori libri che ho letto l’anno scorso (e che un romance compaia nella mia lista, solitamente monopolizzata dai fantasy è tutto dire!) ed era stata una meravigliosa, e divertentissima, sorpresa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.