Un imprevisto chiamato amore

Un imprevisto chiamato amore
di Anna Premoli

Buongiorno Lettori,
nuovo giorno e nuova recensione. Questa volta vi parlerò dell’ultimo libro di Anna Premoli un’autrice che mi piace e che seguo già da un po’ e che scrive storie romantiche che fanno sempre molto bene al mio animo! Ringrazio Cecilia del Blog La Sala dei Lettori inquieti con la quale condivido la passione per i libri della Premoli e che è sempre adorabile.

Descrizione
Jordan ha collezionato una serie di esperienze disastrose con gli uomini. Consapevole di avere una sola caratteristica positiva dalla sua parte, ovvero una bellezza appariscente e indiscutibile, è arrivata a New York intenzionata a darsi da fare per realizzare il suo geniale piano. Il primo vero progetto della sua vita, finora disorganizzata: sposare un medico di successo. Jordan ha studiato la questione in tutte le sue possibili sfaccettature e, preoccupata per le spese da sostenere per la madre malata, si è convinta di poter essere la perfetta terza moglie di un primario benestante piuttosto avanti con gli anni. Ma nel suo piano perfetto non era previsto di svenire, il primo giorno di lavoro nella caffetteria di fronte all’ospedale, ai piedi del dottor Rory Pittman. Ancora specializzando, per niente ricco, molto esigente e tutt’altro che adatto per raggiungere il suo obiettivo…

Recensione
Un uomo e una donna, un medico ed una cameriera, lui colto e lei poco istruita, entrambi bellissimi. Sembra il classico dei cliché ma la Premoli è molto più che apparenza così come anche Rory e Jordan sono molto più che un bell’involucro.
L’incontro tra i due non è dei più simpatici, perchè Jordan il primo giorno di lavoro nella caffetteria vicino l’ospedale in cui lavora Rory si sente male e deve essere operata d’urgenza.
Peccato che Jordan non abbia una buona assistenza sanitaria e le toccherà pagare una parcella salatissima con dei soldi che non ha.
Il bel dottore dall’animo buono le viene in aiuto e quella che nasce come un’amicizia è destinata a trasformarsi in ben altro. Peccato che Jordan abbia dei piani ben precisi e Rory non rientra certamente in questi ultimi.

Ancora una storia d’amore per la Premoli che come vi dicevo è un’autrice che riesce sempre a infondermi tanta positività e dolcezza. Le sue storie non mancano mai di appassionarmi perchè la sua penna sa bene come colpire al cuore – almeno il mio – e perchè oltre al lieto fine – del quale ho decisamente bisogno – mette in chiaro ciò che pensa.
Fa chiaramente a pezzi il sistema sanitario americano e di certo non nasconde il suo pensiero sull’attuale presidente USA.

Ma per non allontanarci troppo dal tema centrale della mia recensione, posso dirvi che anche questa volta i suoi personaggi sono ben descritti. Jordan è splendida e non fa mistero di volere un uomo al suo fianco che posso aiutarla economicamente. Rory un cavaliere senza macchia che in realtà non è poi così perfetto.
Tanti i personaggi di contorno, dal padrone di casa che fa tanto malato immaginario alla tosta Eliza che credo sia il personaggio che più mi è piaciuto del romanzo, una donna dalla battuta pronta e dalla mente arguta.

Il libro si legge in un attimo ed è perfetto se amate le storie romantiche. Inoltre nel finale, precisamente nella pagina dedicata ai ringraziamenti possiamo leggere qualcosa di davvero molto interessante per chi come me ha adorato il romanzo E’ solo una storia d’amore: a quanto pare a breve avremo modo di rincontrare Norman!!!

Io non vedo l’ora e voi?

Alla prossima
Chicca

Precedente Voce di lupo Successivo Il banchetto di nozze e altri sapori

4 thoughts on “Un imprevisto chiamato amore

  1. Adoro la Premoli.
    Questo libro non l’ho ancora letto ma conto di farlo presto e la tua recensione mi conferma che sarà una bella lettura. Come te però non vedo l’ora di leggere di Norman!

    • librintavola il said:

      si Susy credo ti piacerà! e poi ne riparliamo quando troveremo Norman ancora una volta sulla nostra strada!

  2. io adoro questa autrice, ha la capacità di farmi sorridere e di farmi divorare in un lampo i suoi libri. Questo devo leggerlo, lo farò a breve e sono contenta che a te sia piaciuto

    • librintavola il said:

      si è vero la Premoli è molto brava sia a scrivere che ha tessere storie. devo però confessare che io non vedo l’ora di leggere il libro che parlerà di Norman, sono impaziente!

I commenti sono chiusi.