Uno splendido disastro

Uno splendido disastro

Uno splendido disastro
Uno splendido disastro

di Jamie McGuire

Descrizione
Camicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo. Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza. Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli castani di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover convivere sotto lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un’inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all’anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto.

Recensione

Generalmente le mie letture seguono una fase emotiva diversa ogni volta che scelgo un libro, ad esempio quando ho letto i libri di Jamie McGuire ero nella fase romantica, pertanto, nonostante non siano dei capolavori di libri non mi sono affatto dispiaciuti. Parlo al plurale perche “Uno Splendido disastro” e “Il mio disastro sei tu” sono in realtà un’unica storia, narrata nel primo caso dalla protagonista femminile Abby e nel secondo caso dal protagonista maschile Travis. Aperta parentesi: spero che la Meyers si dia una sbrigata perchè voglio leggere Twlight visto con gli occhi di Edward Cullen. Chiusa parentesi. Detto ciò veniamo a noi, Abby e Travis sono due giovani che frequentano il college, lei tutta per benino, in apparenza, lui al contrario sembra il classico cattivo ragazzo. Hanno in comune America, migliore amica di Abby nonchè fidanzata del cugino di Travis. Si ritrovano a vivere per scommessa sotto lo stesso tetto, e ogni giorno che passa i loro sentimenti cambiano, diventano più forti. Ma di errori Travis ne fa a bizzeffe perchè non riesce a capire Abby, il suo passato e ciò che prova veramente. Il libro l’ho letto in pochissimo, i dialoghi sono scritti in un linguaggio giovanile, (ohmamma sembro una vecchia a dire così), e i personaggi sebbene non ben caratterizzati li ho trovati simpatici. Se le aspettative non sono alte e vi piacciono i lieto fine, è la lettura che fa per voi.

Precedente Tigelle Successivo Risotto al radicchio e scamorza affumicata

Lascia un commento

*