La Vetrina degli Scrittori #27 – Mavi Stella

La Vetrina degli Scrittori #27
Mavi Stella

Buongiorno Lettori,
come state? Come procede questo Settembre libroso? Il mio temo sia meno proficuo, librosamente parlando, rispetto agli scorsi mesi ma tra mille impegni il mio tempo si sta drasticamente riducendo.
Quello che però non posso, ma soprattutto non voglio mettere da parte è la mia rubrica dedicata agli autori emergenti, quest’oggi infatti è nostra ospite Mavi Stella che ci racconterà qualcosa della sua vita di scrittrice.

Prima però un po’ di notizie sul suo romanzo:

Solo per te… ma anche no!
di Mavi
Editore: Kimerik
Disponibile in formato Kindle € 5,99 e con copertina flessibile € 13,60

Sinossi
Ely è una giovane trentenne carina ma un po’ impacciata e poco attenta alla cura di se stessa che sogna sin da bambina di incontrare il vero amore, quello che può riuscire a farle vedere il campo di margherite gialle, come era successo alla sua amata nonna quando diede il primo bacio a quello che sarebbe diventato suo marito.

L’occasione sembra giungere su un piatto d’argento con l’arrivo di Henry, un ragazzo londinese conosciuto al liceo e che, grazie all’intercessione di Christian – il miglior amico di Ely – tornerà per due settimane in Italia. Perciò scatta il piano della “perfetta conquistatrice”, scandito da appuntamenti dal parrucchiere, shopping mirato e lezioni di ballo, che in quattordici giorni trasformerà il bruco in farfalla. Ma Cupido per lei ha altri piani…

Breve intervista

Ciao Mavi,
benvenuta su Librintavola! Io e te abbiamo avuto modo di chiacchierare nelle scorse settimane e come promesso, la nostra piccola intervista verterà esclusivamente sul tuo romanzo che ha una trama molto nelle mie corde.
Sei pronta?
Da dove nasce l’idea di Solo per te… ma anche no? L’ispirazione è stata improvvisa, frutto di vecchie idee oppure …?

Prima di rispondere devo fare una breve premessa: ho sempre scritto storie drammatiche, strappalacrime… dopo diversi eventi dolorosi nella mia vita, non ho più scritto e mi sono avvicinata a letture più “leggere”.
Mi piacciono moltissimo i romanzi di Sophie Kinsella… mi sono resa conto che anche una storia “divertente” può essere piacevole da leggere. E così, un giorno, ascoltando e scaricando musica, ho cominciato a scrivere. Ho creato una playlist che mi ha accompagnato per tutto il tempo.
Scrivere questo romanzo è stato, per me, terapeutico. Mi sono divertita tanto a scriverlo.

Parliamo dei personaggi, per tratteggiare i loro caratteri hai preso spunto da persone che fanno parte della tua vita oppure li hai creati grazie solo alla tua fantasia?

I personaggi sono completamente stati creati dalla mia fantasia… vorrei avere, nella mia vita, persone come loro vicino a me! Chi non vorrebbe avere un amico come Christian?
La protagonista potrebbe avere qualcosa del mio carattere…

Ed il personaggio a cui sei più affezionata qual è?

Sono letteralmente innamorata di Mario e Lucas! Li immagino in carne ed ossa e rido pensando alle loro battute! Sono uno spasso!
Ma ho un debole anche per Christian, perché incarna la persona della quale puoi fidarti ad occhi chiusi, alla quale affidare anche la propria vita… dovremmo avere tutti un Christian nella nostra vita.

Perchè hai scelto proprio delle margherite gialle come fiore simbolo?

Mi piacciono tantissimo le margherite, insieme ai girasoli e ai tulipani, sono i miei fiori preferiti. Quindi, immaginando un campo di fiori, l’ ho immaginato di margherite.
Il perché proprio gialle, sicuramente per dare un tocco di colore. Il giallo è un colore luminoso, allegro, positivo.

Elenca tre motivi per cui dovremmo leggere il tuo libro! 🙂

È divertente!
È breve…
In ognuna di noi c’è un po’ di Ely, la protagonista.

Ed infine, prima di salutarci, svelaci una cosa, sei già al lavoro per un nuovo romanzo?
E se si, ti va di darci una piccola anticipazione?

Ho un paio di idee che frullano nella testa… ma non ho ancora cominciato a scrivere.
Posso anticiparvi le “ipotetiche” trame. La prima storia parla di un “dono” che viene tramandato da generazioni alle donne della famiglia, al compimento del tredicesimo anno di età. Il dono consiste nel riportare nella pace le anime della gente che è morta in maniera tragica…
La seconda storia è un po’ più “profonda”. Una donna scopre di avere il morbo di Alzheimer e così, in un momento di lucidità, decide di scrivere una lunga lettera alla figlia; ripercorrendo la sua vita e i vari eventi che l’hanno travolta, si scopriranno tante cose che abbracceranno tre generazioni di donne.

Grazie mille per essere stata mia ospite e torna a trovarci presto!

Grazie a te! Vi invito, oltre che a leggere il mio romanzo, a visitare la pagina Facebook Solo per te.ma anche no
Troverete video, anticipazioni e parti del romanzo. 

Cari Lettori,
spero che anche questa puntata della Vetrina degli Scrittorisia stata di vostro gradimento e vi do appuntamento a domani con nuove recensioni da leggere!

Chicca

Precedente COSA VUOI CHE TI DICA! Successivo Dillo tu a mammà

7 commenti su “La Vetrina degli Scrittori #27 – Mavi Stella

Lascia un commento

*