Blog Tour – La leggenda del libro sacro

La leggenda del Libro sacro

Cari Lettori

bentrovati su Librintavola. Questa mattina come potrete notare, è pronto per voi un post speciale nel quale vi parlerò non solo di un libro, ma anche e soprattutto di uno dei personaggi che lo popolano: Goshda.

Lui è il nostro giovanissimo protagonista che ho imparato ad apprezzare proprio attraverso le pagine ricche e incredibilmente fantastiche del romanzo di Teresa M. Desiderio.

Prima di conoscere da vicino Goshda voglio però ringraziare sia l’autrice che la CE Fanucci nonchè la bravissima Stefania Crepaldi per aver scelto il mio blog ed avermi omaggiato del romanzo, vorrei inoltre invitarvi a scoprire tante altre notizie sul libro seguendo le tappe finora pubblicate, e quelle future sui Blog delle mie compagne d’avventura:

Presentazione e incipit – La Lettrice sulle nuvole
– Estratti: Letture a pois
– 5 motivi per leggerlo – Il regno dei libri
– Personaggi: Goshda Librintavola
– Personaggi: Fadfra I miei magici mondi
– Ambientazione – Libri al caffè
– Intervista all’autrice Le mie ossessioni Librose

La leggenda del libro sacro. L’Ondembrah #1
Teresa Maria Desiderio
Copertina rigida: 496 pagine
Editore: Fanucci
Collana: Fantasy
Sinossi
A Sannoth, mondo incantato abitato da ben nove razze differenti, ogni abitante possiede una scintilla magica chiamata Shinpha. Gli Shannobrah cominciano a usarla solo dopo il compimento del decimo anno di età, nel giorno in cui si celebra il Phatiobrah, la festa che consacra questa iniziazione. Goshda e Fadfra sono gemelli e si accingono a rompere il Grongo, il ‘sigillo blocca magia’, nello stesso giorno. Eppure fatti inaspettati e terribili segneranno una giornata che sarebbe dovuta essere meravigliosa. L’apparizione di una piccola e candida piuma porterà scompiglio tra i presenti e farà sì che i due fratelli seguano destini diversi. Fadfra verrà rapita da Yonah, il sovrano degli Elfi custode di una verità inimmaginabile, mentre a Goshda spetteranno compiti ben più gravosi… Su chi ricadrà la sorte di essere il leggendario Ondembrah, il tanto atteso ‘nono dono’? Solo lui sarà in grado di affrontare la missione più importante: risvegliare i dormienti. Il primo capitolo di una potente saga fantasy, un mondo magico popolato da creature strabilianti e governato da forze indomabili.

GOSHDA
10 anni, un caratterino niente male, un filino saputello e una grande forza d’animo, il tutto concentrato sotto una zazzera di capelli quasi rossicci e spettinati ed una carnagione lievemente ambrata. Lui è Goshda, la parte maschile del duo formato con Fadfra, la sua gemella, figli di Lojla e Dadr. La sua vita è sempre stata felice nel villaggio nonostante due genitori molto impegnati. Insieme alla sua gemella ha imparato tanto da suo nonno Durka, ama ascoltare le storie del passato attorno al fuoco e nel giorno più importante della sua giovane esistenza imparerà a sue spese che crescere è tanto difficile e che gli sono stati nascosti molti segreti.

Goshda è un predestinato, non sa ancora quale avventure lo aspettino, ma gli inizi non sono dei più promettenti perché dopo essere arrivato in accademia ed aver stretto amicizia con 4 giovani studenti suoi coetanei, Woquass, Seblande, Phloklo e Rarna, si farà prendere un po’ dalla pigrizia pre-scuola e ci vorrà una buona dose di magia per spingerlo a studiare le tantissime cose che gli sono state assegnate, ma dietro l’angolo è in agguato qualcosa di più incredibile, un’esperienza emozionante e fantastica.

Ciò che mi ha colpito di questo ragazzino è che fin da subito inizia a cambiare, è vero nelle primissime pagine mi ha fatta un po’ arrabbiare per quel suo modo di fare da “io sono migliore di tutti” ma man mano che la storia andava avanti mi ha intenerita proprio perché si trova a vivere delle situazioni difficili per le quali non è stato preparato a dovere, ma tira fuori coraggio e forza d’animo.

Ho provato anche dolcezza nei suoi confronti perché è un ragazzino di buon cuore che ama fortemente la sua famiglia e sua sorella in particolare. In questo primo volume è chiaramente lui il protagonista anche se il romanzo è piuttosto corale e molto descrittivo ma di certo gran parte della storia è affidata a Goshda che è chiamato a svolgere un compito importantissimo del quale sono certa saprà fare in maniera meravigliosa.

Su di lui non vi racconterò altro, perché è giusto che possiate conoscerlo di persona immergendovi in queste pagine così potenti e evocative, quindi vi do appuntamento al 1 di Aprile sul blog di Susy per conoscere Fadfra!

A presto
Chicca

6 Risposte a “Blog Tour – La leggenda del libro sacro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.