Fangirl

Fangirl
di Rainbow Rowell

Buongiorno Lettori,
ho fatto un piccolo conteggio e posso dire con piacere che questo gennaio è davvero molto proficuo, sono a quota 7 libri letti e devo dire che sono stati tutti molto interessanti e poichè mancano ancora parecchi giorni alla fine del mese conto di aggiungerne ancora altri.

Il libro del giorno, Fangirl, è l’ultimo lavoro di Rainbow Rowell, autrice che mi ha letteralmente conquistata con il romanzo Eleanor & Park che non mi stanco mai di consigliare a chi ancora non lo ha letto.

Regalo di natale del mio maritino si incastra benissimo nelle due challenge a cui partecipo 🙂
Cosa dite mi sarà piaciuto?

fangirlDescrizione
Approdata all’università, dove la sua gemella Wren vuole solo divertirsi tra party, alcool e ragazzi, la timidissima Cath si trova sola per la prima volta e si rinchiude nella sua stanza a scrivere la fanfiction di cui migliaia di fan attendono il seguito. Ma una compagna di stanza scontrosa con il suo ragazzo carino che le sta sempre intorno, una professoressa di scrittura creativa che pensa che le fanfiction siano solo un plagio, e un affascinante aspirante scrittore che vuole lavorare con lei, obbligheranno Cath ad affrontare la sua nuova vita…

Recensione
Tanto uguali nell’aspetto, tanto diverse nel carattere le gemelle Avery, stanno per cominciare il loro primo anno da matricole universitarie e se Cath protagonista indiscussa del romanzo si rintana nella sua stanza lontana da tutto e da tutti, Wren per contro non si perde un party rispettando tutti i cliché della studentessa che ama divertirsi e fare festa.

Cath, è timida, ama rifugiarsi nel suo mondo fatto di fanfiction e studio. Segue un corso di scrittura narrativa la cui insegnante è a sua volta autrice di diversi libri e la prende subito a cuore.
Nonostante la sua voglia di chiudersi a riccio, nella vita di Cather irrompono moltissimi personaggi interessanti. La sua compagna di stanza Reagan che malgrado il caratteraccio le si affeziona da subito. Levi amico/forse fidanzato di Reagan dal sorriso contagioso che staziona perennemente nella camera delle due ragazze. Nick compagno di studi di Cath e aspirante scrittore.
Tutti loro nel bene e nel male regaleranno a Cath un pezzetto di consapevolezza e la aiuteranno lungo le pagine di Fangirl a prendere coscienza di se stessa.FB_IMG_1484676855624

Cari Lettori, sono davvero in difficoltà nello scrivere la recensione perchè i sentimenti che ho provato nel leggere questo romanzo sono stati tanti e tutti molto contrastanti.
Se da una parte c’è la storia di Cather che vive un primo anno universitario davvero intenso dall’altra l’alternarsi della fanfiction che lei ha scritto mi ha fatta per certi versi imbufalire.
Ma partiamo da Cath. Ho adorato il modo in cui la Rowell è riuscita attraverso la descrizione caratteriale ed emozionale della ragazza a raccontarci di quanto sia stata “spezzata” dall’abbandono della madre e con quanta fatica e coraggio cerchi di rimettersi in piedi. Per un piccolo passo avanti fatto ce ne sono altri due che la spingono indietro. Il suo rapporto con la gemella Wren che inizialmente detestavo per il suo allontanare Cath dal proprio mondo, subisce una radicale svolta nel corso dell’anno accademico mostrando chiaramente e con attenta precisione che in fondo le due ragazze tanto diverse non lo sono affatto, entrambe hanno subito una perdita notevole ed entrambe ne portano i segni.

Come vi dicevo nella storia esiste un’altro racconto, da cui Cath ne trae una fanfiction ed attorno alla quale ruotano i sogni della nostra giovane universitaria. Purtroppo nonostante la storia di Simon e Baz sia per molti versi interessante mi ha fatta storcere il naso perchè mi ha ricordato troppo da vicino i libri della mia adorata JK Rowling. Lontano da me additare la Rowell come scopiazzatrice ci mancherebbe altro, solo che credo che le somiglianze tra Simon Snow e Harry Potter siano davvero notevoli e i paragoni sono d’obbligo.

Non voglio però fossilizzarmi sull’aspetto – a mio parere – negativo del romanzo perchè in realtà Fangirl mi è piaciuto davvero molto. La Rowell si è confermata nuovamente un’ottima autrice capace di raccontare uno spaccato di vita reale attraverso immagini, descrizioni e situazioni di quotidiana routine. Rainbow è un nome che calza a pennello a questa donna perchè i suoi romanzi racchiudono una moltidutine di colori che illuminano il Lettori, pertanto non posso che consigliarne la lettura ancora una volta.
alla prossima
Chicca

Precedente W…w…w Wednesday #2 Successivo La spia del mare

12 commenti su “Fangirl

  1. Ciao Chicca,
    sono contenta di veder confermate le mie impressioni. Per quanto riguarda Simon non è che mi abbia infastidita la somiglianza con Harry: era proprio la storia che non mi interessava!
    Certo sarebbe interessante vedere Harry e Malfoy innamorati. Non trovi?
    un saluto da Lea

    • librintavola il said:

      ciao Lea,
      si confermo tutto ciò che hai scritto. mi sono ritrovata molto nella tua recensione.
      Io come dicevo più che non interessata ero infastidita dalla somiglianza … però no dai! Harry e Malfoy non ce li vedo proprio assieme XD non mi sembrano adatti l’uno all’altro!!!!

    • librintavola il said:

      Sai che lo immaginavo Erica che anche a te avrebbe fatto lo stesso effetto?in ogni caso vai pure avanti con la lettura poi ci confronteremo e mi dirai se sei concorde con me!
      grazie passo a vedere appena possibile il link party

  2. oh Chicca lo leggerò sicuramente. Ho amato molto Eleanor & Park (io l’ho letto come Per una volta nella vita) e anche Per l’@more basta un clic. Adoro proprio il suo modo di scrivere. Spero che non mi faccia arrabbiare come è successo a te, anche se poi l’hai apprezzato.
    PS Questo è consigliato nella mia challange 😉

    • librintavola il said:

      anche io letto come Per una volta nella vita ma non mi sono mai abituata a quel titolo. devo recuperare l’altro libro allora che al momento mi manca.
      aspetterò la tua recensione e grazie di avermi ricordato della challenge quasi quasi non postavo l’articolo!!!

  3. Rosa Campanile il said:

    Io ho adorato questo libro, e con la rilettura mi sono re-innamorata un a seconda volta! Cather mi somiglia un sacco e Levi poi, aaaww :3 Credo comunque che il paragone tra Simon Snow e Harry Potter sia decisamente voluto!

    • librintavola il said:

      Forse è voluto Rosa, ma io avrei preferito qualcosa di più “originale” e meno presente nel libro, sembra una storia nella storia che alla fine del romanzo da poco. almeno a mio avviso.

  4. Beth Book il said:

    Mi fa piacere ti sia piaciuto perché ultimamente ho letto diversi pareri poco convinti di lettori che avevano grandi aspettative e invece sono rimasti delusi. In effetti è un libro molto pubblicizzato e famosissimo all’estero e questo mi frena sempre un po’. Siccome non ho mai letto la Rowell pensavo comunque di partire da uno dei suoi libri più vecchi.

    • librintavola il said:

      un mio consiglio spassionato eleanor & Park è davvero meraviglioso quindi leggi quello e non te ne pentirai. Fangirl è molto carino come dicevo a parte l’intermezzo simon Snow mi è piaciuto.

  5. Purtroppo ho sempre riscontrato questa cosa in chi è follemente fan di Harry Potter: tendete a vederlo un po’ ovunque quando si parla di magia xD
    Comunque sia, sono contenta che in fondo ti sia piaciuto! So che a breve uscirà la fanfiction della protagonista e sto riflettendo sul se leggerla!

    • librintavola il said:

      Ilenia in questo caso però la somiglianza è davvero notevole per non notarla 😀
      io invece non so se la leggerò anche se la coppia Simon Baz mi sembra molto dolce. Vedremo poi 😉
      buon weekend

Lascia un commento

*