Dream on

Dream on
di Tania Paxia

Bentrovati Lettori,
continua la scia di autori italiani che sto leggendo di continuo in questi primi mesi del 2017. Dream On è un romanzo che ho da un po’ sul kindle e che mi incuriosiva praticamente da sempre, perchè dovete sapere che è legato ad un altro libro della stessa autrice Sono io Taylor Jordan per un motivo davvero geniale! Curiosi di sapere quale, vero?***

Ho imparato ad apprezzare Tania Paxia grazie ai suoi precedenti lavori e sono felicissima per la sua recente uscita in libreria con la CE Newton Compton – Troverete tutto nel mio prossimo articolo di segnalazioni.

In bocca al lupo Tania!

Ma non voglio trattenervi oltre, vi lascio alla recensione vera a propria!

Descrizione
E se l’inconscio si fondesse con la realtà?

«I sogni sono labili e leggeri. Si dissipano in un soffio, senza neanche dare il tempo di rendersene conto.»

Lo sa bene Thea Palmer, psicologa specializzata in psicoanalisi e nell’interpretazione dei sogni. Soprattutto da quando un suo paziente, Paul Kusac, dice di vedere in sogno una San Francisco distrutta abitata da persone rifugiate nei sotterranei o all’interno dei grattacieli per sfuggire alle guardie in ricognizione. Quello che Kusac dice di vedere in sogno è un mondo parallelo, governato da Hypnos, il Dio del Sonno. Thea cerca di convincerlo in tutti i modi che quel mondo da lui descritto (seppur nei minimi particolari) è soltanto un sogno ricorrente che rispecchia l’animo irrequieto dell’uomo. Ma Kusac, durante una seduta, le rivela qualcosa sulla sua vita privata: qualche particolare riguardante la sua adolescenza burrascosa e sulla morte prematura del suo fidanzato Adam. Da quel giorno, Thea, viene tormentata da continue visioni sul suo ex fidanzato morto. In più, altri pazienti sembrano sognare quella città devastata e ricevere dei messaggi in codice da parte di un certo Flynn. Quando anche la sua quasi-sorella minore ha gli stessi disturbi, le sue certezze cominciano a vacillare, pensando addirittura di essere nel bel mezzo di un esaurimento nervoso. La sparizione del suo collega e fidanzato Blake, durante un week-end romantico, non può far altro che peggiorare la situazione. Ma ciò che scoprirà dopo, forse, potrà aiutarla a salvare Blake dalle grinfie di Hypnos e dai suoi subdoli piani.

***Questo romanzo è nato dalla storia scritta da Meggie Clarke in “Sono io Taylor Jordan!”

Recensione
Vi è mai capitato di fare dei sogni così minuziosi da pensare che siano reali? Che al momento del risveglio ricordate tutto perfettamente ed in modo così preciso da farvi dubitare che sia stato effettivamente un sogno?
Questo è ciò che capita ad un paziente della dottoressa Thea Palmer. L’uomo, precedentemente internato in un istituto, racconta però a Thea alcune cose davvero sbalorditive e che fanno parte del passato della donna tanto da metterla in difficoltà. Quando poi anche la sorella minore del suo fidanzato-segreto-ma-non-troppo Blake racconta a Thea degli scenari apocalittici che dominano i suoi sogni, la nostra giovane dottoressa comincia a temere che ci sia qualcosa di profondamente strano dietro a tutto ciò.
Inizia per lei un viaggio che di onirico ha molto e che le mostrerà scenari incredibili.

Oh ma che carino questo romanzo!!! Che bella l’atmosfera così “surreale” che belli i personaggi, Giove il gatto il mio preferito in assoluto, che ricchezza di particolari.
Tania riesce nuovamente a conquistarmi con la sua scrittura allegra e coinvolgente, stavolta con una storia molto particolare divisa in tre parti e dove sembra di vivere in un continuo sogno.

Thea ha un passato molto duro alle spalle, ragazzina in un orfanotrofio ha visto morire tra le sue braccia l’amore della sua vita Adam, una figura a tratti controversa che ritroveremo molto spesso nel racconto. Ma lei è una tosta, che nonostante molteplici difficoltà troverà il suo posto nella vita scontrandosi poi con una realtà irreale.
Mi è piaciuta molto come è stata descritta questa eroina di carta, sia per il suo carattere così forte e fragile allo stesso tempo ed ho apprezzato molto il fatto che alla fine abbia scelto secondo la sua testa senza lasciarsi influenzare.

Altro da me non saprete perchè rischierei lo Spoiler così se decidete di leggere Dream on sono certa che apprezzerete come me Thea e tutta la sua banda!

Alla prossima
Chicca

Precedente Ogni singola cosa Successivo Novità di Maggio 2017 - Parte 1

4 commenti su “Dream on

Lascia un commento

*