E’ qui che volevo stare

Ciao a tutti voi miei Lettori,
visto che brava? Ho pronta per voi una nuovissima recensione, tempi record questa volta!!! sono proprio orgogliosa di me.
E sono ancora più felice perchè quest’oggi vi parlo nuovamente di Monica Brizzi una autrice adorabile e del suo ultimo lavoro il romanzo E’ qui che volevo stare.
Avevo avuto modo di anticipare un po’ di notizie sul libro nelle scorse settimane ma è sempre bene rinfrescare la memoria quindi se avete tempo tornate a dare un’occhiata ai precedenti articoli a lei dedicati.

Conosciamo Monica Brizzi
Il mio supereroe Recensione 
Anteprima E’ qui che volevo stare

E adesso tutti in marcia si parte con la nuova recensione!!!!

E’ qui che volevo stare
di Monica Brizzi

è qui che volevo stare WEBDescrizione
Una promessa fatta dieci anni prima. Tornare in Grecia, ancora una volta, tutti insieme. È questa l’idea che spinge un gruppo di trentenni a ripetere la gita dell’ultimo anno di scuola.  Peccato che Sofia, una ventinovenne così rossa e piena di lentiggini da essersi meritata il soprannome di Gnomo, non sia pronta a ritrovare tutti, soprattutto Michele, l’ex da cui cerca di scappare. Ma anche Giusti e Paolucci, l’imbucato Martinelli, le ragazze della E, il professore di storia dell’arte, la bidella, Tommaso, l’amico di sempre, il ragazzo di Ragioneria che conosce sin dai tempi delle medie. Tra strane scoperte, nuovi amori, tradimenti, serate in discoteca, pianti e risate a non finire, immersa nella Grecia delle grandi divinità, Sofia riuscirà una volta per tutte a sconfiggere la sua chimera?

Recensione
Come si fa a non amare i protagonisti dei libri di Monica? Impossibile, sono davvero adorabili, teneri, dolci e chi più ne ha più ne metta.
Quando ho letto Il mio supereroe ho decretato Manuele ragazzo ideale, ma dopo aver letto E’ qui che volevo stare Tommaso lo raggiunge alla meta. Come si fa a scegliere?
Fortuna che non devo altrimenti sai che tristezza doverne lasciarne uno fuori.

Accidenti sto correndo troppo, devo rimettermi in carreggiata e riallacciare i fili dei miei pensieri per potervi raccontare di Sofia vera protagonista del romanzo.
Quasi trentenne, una lunga e travagliata storia con Michele, Sofia incalzata dalle sue amiche del cuore Anita e Roberta decide di partecipare ad una rimpatriata di vecchi compagni di classe che ha come meta la Grecia, sulle orme di quello che fu 10 anni prima il loro viaggio di fine anno.

Ci sono tutti i suoi vecchi compagni, compreso Michele che tanto l’ha fatta soffrire, ma c’è anche Tommaso il suo amico di sempre che con lei ha condiviso tanto e che sempre le è stato accanto quando più Sofia aveva bisogno di aiuto.
Con lo splendido panorama greco a fare da sfondo questa variopinta combriccola Sofia trascorrerà una settimana ricca di eventi e scoperte che le faranno capire tante cose, su se stessa e su gli altri.

Ho gia adoperato la parola adorabile vero? Credo di averlo fatto mille volte fin’ora, ma non riesco a farne a meno credo sia il marchio di fabbrica dell’autrice, perchè i suoi romanzi sono così dolci, coinvolgenti e pieni di particolari che si intrecciano benissimo nella storia.
La lettura vola via che è un piacere, ho macinato pagine su pagine e ad ogni riga sognavo assieme a Sofia. Mi sono riscoperta ragazzina un po’ come lei a ricordare di episodi legati alla scuola e che hanno in qualche modo segnato la mia vita da adulta.
Mi sono persa nelle descrizioni della Grecia visitata dal gruppo di ex scolari e mi sono emozionata insieme alla protagonista nello scoprire che il suo amore è … ah si vi piacerebbe saperlo vero?
Mi spiace ma vi lascio così, con la curiosità a mille perchè il mio consiglio e correre a leggere E’ qui che volevo stare ed innamorarvi nuovamente delle atmosfere creata dalla nostra magica Monica.

Buona lettura
Chicca

Precedente Per sempre con me Successivo Il violinista del Diavolo

6 commenti su “E’ qui che volevo stare

    • librintavola il said:

      sono io a ringraziarti per aver condiviso con me la tua “adorabile” creatura. non vedo l’ora di leggere il tuo prossimo libro.

  1. Ciao Chicca, leggo con piacere questa recensione, è sempre bellissimo quando gli autori riescono a entrarci dentro con le loro storie. Sembra la lettura ideale da fare sdraiati al sole, sotto un enorme cappello di paglia e un frullato di frutta fresca 🙂
    Complimenti a te e all’autrice!

    • librintavola il said:

      sono d’accordo con te. soprattutto quando si tratta di autori emergenti che cercano di farsi notare nella marea di libri che ci sono in giro.
      Monica Brizzi scrive molto bene e per questo sono ancor più felice di aver condiviso con tutti voi i miei pensieri sul suo nuovo libro.

Lascia un commento

*