E’ solo una storia d’amore

E’ solo una storia d’amore
di Anna Premoli

Sarà davvero solo una storia d’amore quella che ci racconta Anna Premoli nel suo ultimo libro? Bhe miei cari Lettori, posso dirvi che sì lo è ma è una storia d’amore molto piacevoole e divertente, forse un po’ critica nei confronti di chi discrimina i romanzi cosidetti rosa però assolutamente godibile in pieno stile Premoli.
Ma sto anticipando troppo. Per saperne di più scorrete qualche riga e leggete cosa ne penso!

9788854194694_0_0_1575_80Descrizione
Cinque anni fa Aidan Tyler ha lasciato New York sul carro dei vincitori, diretto nella solare e assai più divertente California. Fresco di Premio Pulitzer grazie al suo primo libro, coccolato dalla critica e forte di un notevole numero di copie vendute, era certo di essere diventato a tutti gli effetti un vero scrittore. Peccato che al momento le cose siano molto diverse: il primo libro è rimasto l’unico, l’agente e l’editore gli stanno con il fiato sul collo perché ha firmato un contratto e incassato un lauto anticipo per un romanzo che proprio non riesce a scrivere. Disperato e a corto di idee, prova a rientrare nella sua città natale, dove tutto è iniziato. E sarà proprio a New York che conoscerà Laurel, autrice
molto prolifica di romanzi rosa. Già, “rosa”: un genere che Aidan disprezza. Perché secondo lui quella è robaccia e non letteratura. Senza contare che chiunque al giorno d’oggi è capace di scrivere una banale storia d’amore. O no?

Recensione
Vincere un premio Pulitzer ed adagiarsi sugli allori, incassare un cospicuo anticipo per il prossimo libro e in 5 anni non riuscire a buttare giù nemmeno una riga. Ecco in sintesi la storia di Aidan Tyler che dedicatosi alla bella vita si trova, un giorno, messo alle strette dal suo agente e amico Norman. In realtà Aidan si è rovinato con le sue stesse mani o meglio parole, criticando apertamente la regina del romanzo rosa Delilah Dee durante una diretta tv e così a causa della sua lingua lunga si trova costretto a scrivere egli stesso “una storia d’amore”.
Ma l’ispirazione arriva solo quando si trova accanto a Delilah al secolo Laurel Miller carismatica ed intelligente donna che ne ha fin sopra le scatole di personaggi come Aidan che sanno solo sparare a zero sul rosa. E così come un ciclone Aidan entrerà nella routine di Laurel scombinando idee e mescolando le carte in tavola.Primavera-nos-coracoes

Ironica come sempre, sarcastica e al tempo stesso appassionante Anna Premoli con questo suo ultimo lavoro mi ha divertita moltissimo.
Personaggi creati ad opera d’arte con tante sfaccettature caratteriali che vengono fuori man mano che la lettura procede (spedita nel mio caso) un protagonista maschile davvero da prendere a schiaffi finchè non lo si comincia a capire realmente, molto più complesso di quel che appare inizialmente ed una protagonista femminile dal fine intelletto che non si lascia abbindolare da un bel faccino.

Ho adorato leggere delle chiacchiere tra scrittrici, mi sono immaginata la Premoli con le sue colleghe attorno ad una tavola di sole donne a discutere dei loro libri.

Mi sono piaciute le ambientazioni molto ben descritte, e mi è piaciuta molto l’idea della casa/residence in cui Laurel ha soggiornato a Savannah, l’ho ritratta nella mia mente con tutte le sue sfumature. E la cosa che mi ha ancor di più intrigato, forse non ci crederete, è stato proprio Norman l’impettito agente di Aidan e Laurel che dietro i suoi completi di tweed che non erano di moda nemmeno nel paleolitico nasconde a mio avviso un carattere ben più audace quindi sono stata più che felice di leggere nei ringraziamenti di fine libro che probabilmente anche lui avrà il suo momento di gloria in uno dei prossimi romanzi di Anna Premoli.

Bene cari Lettori, come avrete capito doppio pollice su per questa storia d’amore!

Chicca

Precedente La distanza tra me e te Successivo W…w…w Wednesday #37

4 thoughts on “E’ solo una storia d’amore

  1. Prima di passare al libro vorrei dire una cosa.. ogni volta che vedo questa cover mi sembra che la ragazza sia incinta, non so perché di preciso!
    Passando al resto, l’autrice mi incuriosisce molto e non ho mai letto nulla di suo. Il protagonista da prendere a schiaffi però mi preoccupa un po’ perché al momento non ho bisogno di voler prendere a schiaffi anche le persone fittizie ahahahha

    • librintavola il said:

      ahahahahahaha
      in realtà il protagonista maschile è molto più simpatico del previsto quindi nessun rischio di prendere a botte anche persone di carta, però mi spaventa quel “anche” chissà chi ti ha fatta arrabbiare.

Lascia un commento

*